HotNewsScenarioStartup

Med in Ireland 2021: protagoniste le soluzioni di Intelligenza Artificiale nel Med Tech

Presenti oltre un centinaio tra start-up e aziende leader

Il 3 e 4 novembre si è tenuto Med in Ireland, evento virtuale dedicato all’innovazione nel Med Tech e Life Sciences. Il focus dell’edizione 2021: Digitalizzazione, Supply Chain e Sostenibilità. All’evento hanno partecipato oltre un centinaio tra start-up e aziende leader. Nel Med Tech, l’Irlanda ha il surplus commerciale più alto d’Europa dopo la Germania. L’isola inoltre, è uno dei primi 5 hub del settore al mondo ed è il Paese più innovativo della UE. Med in Ireland è nato nel 2005, da allora è organizzato ogni due anni da Enterprise Ireland. Quest’ultima è l’agenzia governativa per l’Innovazione e l’Export e 1° Venture Capital al mondo. All’edizione del 2019 hanno partecipato oltre un migliaio di delegati provenienti da 40 diversi Paesi. I delegati sono stati impegnati in oltre 1200 business meetings con aziende irlandesi.

Med in Ireland 2021 tra innovazione nel Med Tech e Life Sciences

In occasione del Med in Ireland 2021, evento online tenutosi il 3 e 4 novembre, sono state presentate le ultime novità tecnologiche per la salute. La vetrina del MedTech e Life Sciences è organizzata da Enterprise Ireland, l’agenzia governativa per l’Innovazione e l’Export, 1° Venture Capital al mondo. L’evento internazionale permette di incontrare oltre un centinaio tra start-up innovative e aziende che rendono l’Irlanda uno dei primi 5 hub del Med Tech del mondo. Secondo il rapporto di MedTech Europe, la Confindustria europea dei produttori di dispositivi medici, nel 2020 il surplus irlandese nella bilancia commerciale è stato di quasi € 8 miliardi. Ovvero il più alto d’Europa subito dopo quello tedesco pari a € 9 miliardi. L’Irlanda infatti, esporta 13 miliardi di euro in oltre 100 Paesi. Inoltre è leader in molti prodotti: l’80% degli stent cardiovascolari impiantati nel mondo è prodotto nell’isola.

Il Med Tech è di casa nell’isola, infatti, con 40.000 addetti è il Paese con la più alta occupazione nel settore in rapporto alla popolazione: 83 persone su 10 mila. In Italia invece se ne contano 16 su 10mila. Med in Ireland è l’occasione per incontrare le imprese che stanno rivoluzionando il mondo della salute: produttori di medical device, componentistica di precisione, aziende innovative nella diagnostica e nella digital health, oltre che rappresentanti dei principali centri di ricerca di fama internazionale. L’evento è organizzato ogni due anni fin dal 2005 da Enterprise Ireland. Nel 2019 hanno partecipato oltre un migliaio di delegati provenienti da 40 Paesi che sono stati impegnati in oltre 1200 business meetings con aziende irlandesi.

Il programma di Med in Ireland 2021

Per l’edizione 2021 i meeting sono stati virtuali e sono stati preceduti dalla conferenza sui temi focus di questa edizione: Digital Health, Supply Chain e Sostenibilità. Il direttore esecutivo Stephen Creaner e Deirdre Glenn, direttore del settore Life Sciences, hanno introdotto l’incontro per Enterprise Ireland. Dall’Italia invece, Vittorio Morizio, Vice Presidente Ricerca e Sviluppo del Supporto Cardiopolmonare e Circolatorio Avanzato a LivaNova, ha parlato delle nuove frontiere offerte dall’Intelligenza Artificiale. Morizio ha presentato la nuova Heart Lung Machine di LivaNova, che applica l’intelligenza artificiale ed è in fase di sviluppo finale. Dalla Scozia il Professor George Crooks, CEO del Digital Health and Care Innovation Institute, ha analizzato l’impatto della nuova generazione di device e servizi digitali sia sulla società sia sull’economia dei Paesi che la adottano.

Marie O’Malley invece, ex-Senior Director Supplier Outreach a Medtronic, ha portato la sua esperienza valutando come Covid e Brexit hanno messo in crisi il modello di Supply Chain e quali soluzioni adottare. Omar Hamadeh, General Manager della saudita Bassam Trading, leader nella penisola arabica per la fornitura di medical solutions, ha presentato un case study sull’impatto delle innovazioni med tech digitali sul procurement, sulla sanità e sul regolatorio in Arabia Saudita. Lorna Ross è stata la moderatrice della conferenza. Ross è fondatrice del Human Wellbeing Group al MIT Media Lab del Massachusetts Institute of Technology di Boston, ed oggi Chief Innovation Officer di VHI Health & Well-Being, l’assicurazione sanitaria più diffusa in Irlanda. È possibile rivedere l’evento e avere maggiori informazioni visitando il sito ufficiale di Med in Ireland.

Bestseller No. 1
VIIMI Auricolari,Auricolari con Filo,Cuffie Sport in-Ear Stereo con Microfono,Resistente al Sudore,Isolamento del Rumore,Bassi Potenti,Compatibile con tutti i dispositivi per cuffie da 3,5 mm
  • Pulsante Multifunzione & Microfono Integrato:Premere il pulsante dell'auricolare per attivare o disattivare la musica, rispondere o terminare / rifiutare la chiamata e regolare il volume.
  • Design Ergonomico:Auricolari con filo Gli auricolari in-ear, dal design ergonomico,Sono progettati combinando le statistiche dei dati, che si adatta perfettamente alla forma dell' orecchio e non cadere,ma si adattano ad esso con comodità.
  • Cancella suono stereo dinamico:Stereo chiaro e pulito con bassi potenti e profondi,Il microfono con cancellazione del rumore riduce il rumore di fondo e potrai goderti la tua musica davvero in pace.
  • Elevata Compatibilità:Questa Cuffie con filo compatibile con tutti gli smartphone e dispositivi dotati di ingresso audio da 3,5mm.
  • Servizio di qualità:Gli auricolari hanno la"GARANZIA A VITA",Se hai domande, ti preghiamo di contattarci in tempo, ti risponderemo entro 24 ore,daremo una risposta soddisfacente.
Bestseller No. 2
Cuffie Bluetooth, 2023 Auricolari Bluetooth 5.3 Stereo HiFi, Cuffie Bluetooth Sport con Mic, IP7 Impermeabili Cuffie Wireless Bassi Potenziati, 40 Ore Cuffie Senza Fili con Display LED, USB-C, Nero
  • Bluetooth 5.3 Avanzata e Accoppiamento Automatico: Cuffiette bluetooth sono dotate della più recente tecnologia bluetooth 5.3 per garantire una connessione più stabile, la distanza di trasmissione è maggiore (fino a 15 m). Basta estrarre gli auricolari senza fili dalla custodia di ricarica e si accenderanno automaticamente e si accoppieranno l'uno con l'altro, quindi si collegheranno in pochi secondi al tuo dispositivo.
  • Design Sportivo del Gancio per L'orecchio: H31 auricolari bluetooth sport è dotato di un innovativo gancio per l'orecchio in materiale TPU (Gomma morbida elastica), che può massimizzare il comfort e la stabilità. Progettato per lo sport e altre attività all'aperto. Inoltre, Le nostre cuffie Bluetoth running vengono forniti con 3 paia di gommini di ricambio in silicone di taglie diverse per adattarsi a diversi tipi di orecchie.
  • Suono Eccezionale e Chiamate Chiare: Auricolari wireless utilizzano altoparlanti professionali da 10 mm, aggiungono un design a diaframma composito, per evitare distorsioni del suono, può ottenere il più autentico esperienza d'ascolto. Potrete ascoltare un suono stereo HD chiaro e bassi potenti. Le cuffie sport con microfono a cancellazione di rumore rendono le chiamate più facili e chiare.
  • Display a LED e 40 Ore di Riproduzione: L'esclusivo display digitale a LED può visualizzare con precisione l'attuale carica residua del vano di ricarica e lo stato di carica dell'auricolare. Con la ricarica rapida UCB-C, la custodia di ricarica si ricarica completamente in appena 1 ora. Cuffie bluetooth senza fili può durare per 8 ore con una singola carica, mentre la custodia di ricarica le estende a 40ore.
  • Impermeabilità IP7: Le cuffie bluetooth sport hanno un design impermeabile IP7, la tecnologia impermeabile protegge efficacemente le cuffie intrauricolari da sudore, danni da pioggia, perfette per lo sport, l'allenamento, la corsa e il jogging. Nota: pulire la parte metallica dell'auricolare con un panno asciutto dopo l'allenamento per evitare la corrosione del sudore. La custodia di ricarica non è impermeabile.

Autore

  • Marzia Ramella

    Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button