FeaturedScenario

L’importanza di un computer abbastanza potente per lo smart working

Quattro modi in cui un PC o un laptop idoneo possono migliorare il lavoro a distanza

La transizione allo smart working di questi ultimi mesi è stata in molti casi una corsa dell’ultimo minuto, che ha lasciato molti lavoratori in condizioni non ottimali. Tra le varie lacune presenti, in molti casi la macchina utilizzata non era abbastanza potente, con varie conseguenze negative. Ecco quattro modi in cui un computer potente può migliorare drasticamente lo smart working (e perché quindi è il caso che le aziende si adeguino di conseguenza).

Come un computer potente migliora lo smart working

I consigli di oggi arrivano Edelman Italia, e in particolare dal suo Team AMD. Il produttore di processori è infatti da sempre impegnato nell’offrire chip in grado di garantire alte prestazioni e sicurezza ai computer in cui sono montati.

Citando una ricerca IDC di Marzo, l’azienda fa notare come già prima dell’implementazione del lockdown fosse evidente l’impreparazione di molte realtà lavorative. Ci sono state difficoltà comunicative e collaborative sia con i colleghi (più del 50% degli intervistati) che con gli stakeholder esterni (43%). Quasi il 40% ha avuto inoltre limitazioni di varia natura all’accesso da remoto.

Come può quindi un computer o un laptopt di potenza e capacità adeguate migliorare le cose? Ecco quattro modi.

1 – Aumentando la produttività dei lavoratori

Avere una macchina capace aumenta la possibilità dei lavoratori di farvi affidamento per lavorare. Questo è soprattutto per vero per i cosiddetti “mega tasker”, ovvero quei lavoratori che si destreggiano dalle riunioni in videoconferenza alle presentazioni in PowerPoint fino a lavoro con i fogli di calcolo.

Oltre la potenza, conta anche la durata della batteria, che permette di migliorare ulteriormente la produttività sia in casa che in viaggio. “Non dovendo sempre collegare la spina, si ha la flessibilità di fare quello che serve, dove serve, quando serve“, commenta Matt Unangst, Director of Commercial Client Business di AMD. “Questo si traduce in un incremento di produttività, perché si ottengono risultati a prescindere dal contesto in cui si opera“.

2- Abilitando la collaborazione nel team

Un computer capace di supportare agilmente e senza intoppi Zoom, Microsoft TeamsCisco Webex e tutte le altre applicazioni per la comunicazione e la collaborazione è  fondamentale per lo smart working. Questo vuol dire un supporto a livello di calcolo e connettività, ma anche una capacità grafica, data da uno schermo bello da usare.

Continua Unangst: “Avere una grafica di qualità eccellente è ancora più importante per i dipendenti, ora che tutti lavorano da remoto e includono più supporti visivi nei contenuti che condividono“.

3 – Proteggendo le informazioni aziendali

e-learning falle sicurezzaUn computer capace vuol dire anche un compute dotato di misureprotocolli di sicurezza adatti ad un contesto business. Questo diventa ancora più fondamentale con l’aumento delle minacce in questo ultimo periodo di telelavoro: le violazioni dei dati sono triplicate rispetto al 2018 e il 61% delle aziende è preoccupata per gli attacchi contro i dipendenti a casa.

Prendendo ad esempio i prodotti di AMD, la linea AMD PRO offre un approccio multi-livello alla sicurezza, con funzioni di protezione integrate nel chip e nel firmware. È inoltre presenta la funzionalità AMD Memory Guard, che utilizza la crittografia della memoria di sistema per proteggere quest’ultima dagli attacchi

4 – Riducendo i carichi della gestione a distanza

Infine, avere un computer capace contribuisce a mantenere basso il carico di lavoro per il reparto IT. Quest’ultimo, anche prima del COVID-19, è nella maggior parte della aziende ridotto al minimo. Dover supportare anche gli utenti in telelavoro lo porterebbe quindi al sovraccarico.

È fondamentale quindi poter contare su computer relativamente “autonomi” per quanto riguarda il funzionamento, la sicurezza e la gestione delle patch. Ne sono un esempio i sistemi basati sui processori AMD Ryzen della serie PRO 4000.

Maggiori informazioni sui prodotti business AMD disponibili sul sito ufficiale.

Bestseller No. 1
HP - PC 14s-fq0002sl Notebook, AMD Ryzen 5 4500U, RAM 8 GB, SSD 256 GB, Grafica AMD Radeon, Windows 10 Home, Schermo 14" Impronte Digitali, Webcam TrueVision 720p, USB, HDMI, HP Fast Charge, Argento
  • Sistema Operativo: Windows 10 Home 64. Aggiornamento gratuito a Windows 11 non appena disponibile (vedi sotto)
  • Processore: AMD Ryzen 5 4500U
  • Memoria: 8 GB DDR4; SSD 256 GB
  • Schermo: Diagonale da 35,6 cm (14"), FHD (1920 x 1080), micro-edge, antiriflesso, 220 nit, 45% NTSC
  • Caratteristiche: Wi-Fi, Bluetooth, HP Fast Charge, HP TrueVision HD Camera e microfono digitale integrato, casse audio, lettore SD e Micro SD, USB-C, HDMI, Impronte Digitali
OffertaBestseller No. 2
Lenovo IdeaPad Flex 5 Notebook Convertibile - Display Touch 14" FullHD (Processore AMD Ryzen 3 5300U, 256GB SSD, 8GB RAM, Windows 10 Home in modalità S) Lenovo Digital Pen - Platinum Grey
  • Display touch 14" Full HD con 250nits; con questo schermo godrai di immagini dettagliate e nitide da ogni angolazione
  • Processore AMD Ryzen 3 5300U; ottimo per supportare le ultime esperienze di gioco per PC
  • Storage da 256 GB SSD per avere tutto lo spazio necessario dove archiviare i tuoi documenti di lavoro in velocità e sicurezza; Memoria RAM 8GB
  • Sistema operativo: Windows 10 Home in modalità S
  • Lenovo Digital Pen inclusa: la penna digitale ti aiuta a catturare in modo nuovo ogni spunto di ispirazione quando sei in viaggio

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button