FeaturedHardwareRecensioniSmart Office

La recensione di Synology DiskStation DS220+: il NAS di cui hai bisogno

Abbiamo messo alla prova il DS220+ di Synology per scoprire come può aiutarvi sul lavoro

Synology DiskStation DS220+ ci ha davvero sorpresi. E’ compatto, leggero, ospita due dischi per un massimo di 32 TB e vanta un software più che completo. Con lui potete fare davvero di tutto, senza sacrificare comodità, velocità e sicurezza. Vi raccontiamo tutto in questa recensione.

Synology DiskStation DS220+ recensione

Visto da fuori sembra un grosso hard disk esterno ma DS220+ è un NAS, una sigla che sta per Network Attached Storage. Insomma, un dispositivo di archiviazione collegato alla rete. Questo significa che consente di archiviare ogni genere di file per poi renderlo disponibile online. Non a tutti, sia chiaro. La sicurezza è al primo posto quindi per accedere a DS220+ servono nome utente e password.

Come è fatto?

Andiamo con ordine e partiamo da una domanda semplice: com’è fatto Synology DiskStation DS220+?
Prima di tutto è molto compatto e piuttosto leggero per la sua categoria, pesa infatti meno di 1kg e mezzo. La parte frontale è in plastica e integra due pulsanti: il tasto di accensione e il tasto Copy. Quest’ultimo vi permette di copiare istantaneamente il contenuto di un altro dispositivo di archiviazione come, ad esempio, una chiavetta USB: la collegate, premete il pulsante e lasciate che a fare il lavoro sia il NAS, senza passare dal PC.

Synology DiskStation DS220+ recensione com è fatto

Sempre sul pannello frontale abbiamo cinque spie che indicano lo stato del sistema, della rete e dei dischi installati. Dietro invece abbiamo due porte LAN, un’altra porta USB 3.0, il tasto reset, lo slot di sicurezza Kensington e l’ingresso per l’alimentatore.
In più troviamo un’enorme ventola per raffreddare il tutto. Funziona egregiamente e soprattutto è molto silenziosa. Un plus da non sottovalutare visto che sul lavoro avete bisogno di concentrarvi e di ridurre al minimo eventuali rumori esterni.

Synology DiskStation DS220+ recensione ingressi

La copertura frontale di DS220+ può essere rimossa per scoprire i dischi. Quest’ultimo, come spesso accade per i NAS, non sono inclusi perché Synology vi lascia liberi di scegliere quali utilizzare. Potete quindi acquistare sia hard disk classici che SSD, optando per il taglio e la marca che più vi aggrada.
Attenzione però: prima di procedere all’acquisto vi suggeriamo di controllare la lista di tutti i dischi compatibili disponibile sul sito ufficiale. Un controllo di 5 minuti può evitarvi una grossa e inutile spesa, quindi prendetevi tempo per consultare questo elenco.

Sotto la scocca però non abbiamo solo hard disk e SSD. DS220+ monta un processore Intel Celeron J4025 che porta con sé la Intel HD Graphics 600, molto utile soprattutto se utilizzate il NAS per i video, inclusi quelli 4K. Abbiamo poi 2 GB di RAM e due porte LAN che potete usare contemporaneamente per fare la “link aggregation”, incrementando la velocità del collegamento oltre i limiti del singolo cavo.

Synology DiskStation DS220+ hard disk

Come lo configuro?

Potete tirare subito un sospiro di sollievo: Synology DiskStation DS220+ è semplicissimo da configurare. Togliete la copertura, estraete le due slitte, inserite i dischi e poi richiudete tutto. A questo punto dovrete solo collegarlo alla corrente, al vostro router tramite cavo Ethernet (incluso in confezione) e premere il tasto di accensione.

Lato software la procedura è altrettanto basica. Prima di tutto non dovete ricordarvi indirizzi IP e cose strane. Andate su find.synology.com – c’è scritto anche nelle istruzioni – e lasciate che sia questo piccolo strumento dell’azienda a trovare il NAS collegato alla vostra stessa rete, dopodiché dovrete dargli un nome, creare l’utente e configurare Quick Connect. L’ultimo non è un passaggio indispensabile ma vi consente di accedere al NAS anche quando siete fuori casa quindi se volete davvero sfruttare il prodotto a 360° dovrete completare anche questa fase. Quick Connect vi assegnerà un link univoco da usare per collegarvi al vostro DS220+ in qualsiasi parte del mondo e in qualsiasi momento, usando naturalmente il nome utente e la password settati nel passaggio precedente.

Synology DiskStation DS220+ recensione: per cosa usarlo?

Ora che è tutto pronto dovrete solo usarlo. Nella sua versione base lo potete utilizzare esattamente come un hard disk, con la differenza che i file al suo interno possono essere accessibili anche ai vostri colleghi. Dimenticate quindi chiavette, email o passaggi vari di hard disk esterni: caricate tutto su DS220+ e lasciate che gli altri membri del team scarichino e carichino tutto il necessario. Questo ovviamente non vale solo per coloro che condividono lo stesso spazio fisico. Anche tutti coloro che lavorano in smart working possono beneficiare di questo NAS e svolgere le medesime operazioni.

Noi stiamo considerando un piccolo ufficio ma è chiaro che anche i singoli professionisti possono sfruttare il prodotto di Synology, soprattutto se viaggiano molto o lavorano in posti differenti. Pensate, ad esempio, ad un grafico che magari deve incontrare personalmente i clienti per mostrargli e spiegare quanto fatto. Invece di portarsi dietro un pesante hard disk o un sacco di chiavette accede al NAS da remoto e visualizza tutto il necessario.

La File Station di DS220+

Lo stesso professionista potrebbe voler condividere il materiale con persone esterne. In questo caso il software crea un link che potete mandare ad altre persone, garantendo l’ora l’accesso – in sola lettura – di una specifica cartella. E’ molto comodo ma assicuratevi di poterlo fare: questa procedura infatti implica l’utilizzo della vostra banda il che potrebbe causar qualche difficoltà nell’usare la rete dell’ufficio o di casa. Prima di farlo quindi verificate di avere una buona banda, altrimenti bloccate il vostro stesso lavoro.

Synology DiskStation DS220+ centro pacchetti
Il Centro Pacchetti di Synology

Le funzionalità di DS220+ però non finiscono qui. Anzi, abbiamo appena scalfito la superficie. Il software di Synology è molto articolato e dotato di un Centro Pacchetti che permette di installare piccoli programmi che ampliano le potenzialità del NAS stesso. C’è davvero di tutto: da Wordpress per ospitare il vostro sito web fino a Plex per avere il vostro media server, passando per Photo Station che crea gallery fotografiche da condividere esternamente. A cosa serve? Beh, mettetevi nei panni di un fotografo. Con un piccolo tool può mostrare in anteprima gli scatti ai clienti oppure creare un album da usare come portfolio, con tanto di commenti che possono aiutarlo a capire quali foto sono state apprezzate maggiormente.

Ci sono poi Synology Drive e Office che somigliano molto a Google Drive e Dropbox: uno spazio condiviso dove editare documenti contemporaneamente. Per settare tutto ci vogliono circa 3 minuti, dopodiché lavorare in team sarà un gioco da ragazzi. Tutto questo non solo da PC. Synology ha sviluppato una marea di applicazione anche per lo smartphone, così potete gestire il vostro NAS da mobile senza difficoltà.

Synology DiskStation DS220+ recensione: perché comprarlo?

Synology DiskStation DS220+ ci ha davvero convinti. Esteticamente è minimale e può essere posizionato ovunque. Risulta poi silenzioso e non richiede grandi conoscenze tecniche per installazione e configurazione.
Vi offre poi importanti vantaggi rispetto ad un cloud classico, partendo dal fatto che è vostro. Non dovete concedere dati a terzi ma fate tutto voi, dal controllo accessi a quello del materiale che contiene.
Potete poi aumentare lo spazio quando volete e di quanto volete, fino ad un massimo di 32 TB, scegliendo inoltre come settare i dischi. Nel dubbio potete optare per Synology Hubrid RAID (SHR) che nasce per velocizzare e semplificare la distruzione dei volumi di archiviazione e offre la ridondanza tra i dischi. In parole povere il disco 2 sarà la copia del disco 1, così qualora si danneggiasse uno dei due drive non perdereste nessun dato. Semplicemente dovrete sostituire il disco rotto con uno nuovo.
DS220+ poi può contare sulla già citata link aggregation grazie alle due porte LAN, una funzionalità non scontata per questa fascia di prezzo.

A proposito di costi, Synology DS220+ costa 347,70€ IVA inclusa, a cui dovete sommare il costo dei dischi qualora non li aveste già in casa.  Supponiamo siano come i nostri quindi da 2 TB. Alla fine con circa 500 euro avete il vostro NAS, utilizzabile da tutto l’ufficio. Un servizio cloud business vi costa minimo 100-120 euro l’anno a persona. Insomma, facendo due conti DS220+ conviene sul lungo periodo e vi offre una versatilità che nessun servizio cloud può garantire. Davvero un bel prodotto per professionisti e piccole aziende e uffici che potrebbe velocizzare e semplificare il vostro lavoro.

Se volete approfondire le caratteristiche del prodotto potete visitare la pagina ufficiale; per acquistarlo invece potete andare qui.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button