AziendeCloudNewsSoftware

Annunciate diverse novità in occasione di AWS re:Invent, la più grande conferenza mondiale sul cloud

Più di 50.000 partecipanti in presenza e 300.000 da remoto

Si è da poco conclusa l’undicesima edizione di AWS re:Invent, la più grande conferenza mondiale a tema cloud. L’evento, tenutosi a Las Vegas, ha richiamato più di 50.000 partecipanti che hanno assistito in presenza agli annunci delle diverse novità in arrivo, tra cui prodotti e funzionalità di previsione e data visualization degli applicativi sul cloud. Alla conferenza hanno preso parte anche circa 300.000 utenti da remoto, che hanno seguito i diversi eventi da diverse parti mondo.

AWS re:Invent: Amazon Security Lake e AWS Supply Chain

In occasione di AWS re:Invent 2022 dunque, sono state annunciate diverse novità, vediamo insieme quali. partiamo con Amazon Security Lake, una soluzione che permette di analizzare i dati un ambiente dedicato, migliorando la protezione di carichi di lavoro e applicazioni. Questa nuova soluzione centralizza automaticamente i dati di sicurezza da fonti cloud, on-premise e personalizzate in un unico data lake appositamente creato e archiviato nel proprio account.

Amazon Web Services Logo

Amazon Security Lake permette inoltre di: mantenere gli strumenti di analisi già in uso e conservare il controllo e la proprietà dei dati di sicurezza; centralizzare la visibilità dei dati da fonti cloud e on-premise nei propri account e nelle proprie regioni; normalizzare i dati secondo uno standard aperto, Open Cybersecurity Schema Framework (OCSF), per condividerli e utilizzarli in modo più efficiente con più strumenti di analisi; migliorare la gestione di dati di sicurezza per archiviazione e query più efficienti.

Proseguiamo poi con la nuova applicazione AWS Supply Chain, basata sul cloud e in grado di unificare i dati e fornire informazioni utili basate sul ML. Questa nuova app aiuta le aziende ad aumentare la visibilità della supply chain per rendere più veloci decisioni in grado di mitigare i rischi, ridurre i costi e migliorare le esperienze dei clienti. AWS Supply Chain può connettersi ai sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) e di gestione della supply chain esistenti, senza richiedere la sostituzione della piattaforma, costi di licenza anticipati o impegni a lungo termine. Inoltre, migliora la resilienza della supply chain fornendo un data lake unificato, insight basati sul machine learning, azioni consigliate e funzionalità di collaborazione in-application.

AWS annuncia cinque nuove funzionalità per Amazon QuickSight

All’AWS re:Invent 2022 sono state annunciate cinque nuove funzionalità per aiutare i clienti a semplificare le operazioni di business intelligence (BI) utilizzando Amazon QuickSight, il servizio di BI serverless più popolare creato per il cloud. L’annuncio espande QuickSight Q, una funzionalità di query in linguaggio naturale, per supportare le domande di previsione e “perché” e automatizzare la preparazione dei dati, rendendo più facile e veloce iniziare a porre domande in linguaggio naturale.

Inoltre, i clienti possono ora creare e condividere report e dashboard interattive, analizzare e visualizzare rapidamente set di dati di miliardi di righe direttamente in QuickSight e gestire le risorse di BI per accelerare la migrazione dai sistemi legacy. Le nuove funzionalità, combinate con la scalabilità di QuickSight e i prezzi pay-as-you-go, consentono ai clienti di comprendere, visualizzare e ricavare informazioni e previsioni dai dati, indipendentemente dalle competenze tecniche.

Amazon DataZone e AWS Clean Rooms

Amazon DataZone è il nuovo servizio di gestione dei dati che rende più facile catalogare, scoprire, condividere e governare i dati archiviati su AWS, on-premises e fonti di terze parti. Con DataZone, gli amministratori e i responsabili della gestione dei dati che ne supervisionano gli asset di un’organizzazione possono gestire e governare l’accesso ai dati utilizzando controlli a grana fine per garantire che si acceda ai dati con il giusto livello di privilegi e nel giusto contesto. Il nuovo servizio semplifica l’accesso ai dati da parte di ingegneri, data scientist, product manager, analisti e utenti aziendali in tutta l’organizzazione, in modo che possano scoprire dati in tutta l’organizzazione, in modo da poter scoprire, utilizzare e collaborare con i dati stessi per ricavarne informazioni.

AWS Clean Room invece è il nuovo servizio grazie al quale i clienti possono creare camere bianche di dati per collaborare con i propri partner aziendali e generare nuovi insight in tutta sicurezza, senza condividere i dati esistenti. Grazie a Clean Room, i clienti possono creare una camera bianca sicura in pochi minuti e collaborare con qualsiasi altra azienda nel cloud AWS per generare insight unici su campagne pubblicitarie, decisioni di investimento, ricerche cliniche e altro ancora.

AWS re:Invent 2022: 3 istanze Amazon EC2 e 2 due nuove funzionalità per un futuro zero-ETL

AWS ha annunciato tre nuove istanze Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) alimentate da tre nuovi chip progettati da AWS che offrono ai clienti prestazioni di calcolo ancora più elevate a un costo inferiore, per un’ampia gamma di carichi di lavoro. Ha poi presentato due nuove integrazioni che facilitano ai clienti la connessione e l’analisi dei dati tra gli archivi senza doverli spostare da un servizio all’altro.

Queste novità consentono di analizzare i dati di Amazon Aurora con Amazon Redshift in tempo quasi reale eliminando la necessità di estrarre, trasformare e caricare i dati (ETL) tra i servizi. I clienti possono ora eseguire facilmente applicazioni Apache Spark sui dati di Amazon Redshift utilizzando i servizi AWS di analisi e di machine learning (ML) (ad esempio, Amazon EMR, AWS Glue e Amazon SageMaker). Insieme, queste nuove funzionalità aiutano i clienti a muoversi verso un futuro zero-ETL su AWS.

Descartes Labs punta su AWS per sfruttare i dati geospaziali e affrontare il cambiamento climatico

Infine, AWS ha annunciato che Descartes Labs, azienda leader nel settore dell’intelligenza spaziale e geospaziale, sta migrando la sua piattaforma basata sul cloud su AWS. Il suo obbiettivo è quello di analizzare rapidamente i dati geospaziali, tra cui immagini che ritraggono la posizione e le caratteristiche di elementi naturali e costruiti della superficie terrestre, il telerilevamento da satelliti e aerei e altre fonti di dati. Utilizzando l’infrastruttura di AWS l’azienda è in grado di archiviare, elaborare e analizzare rapidamente questi enormi volumi di dati geospaziali.

Descartes Labs Logo

Per ottimizzare i costi di archiviazione per la sua libreria di dati da 20 petabyte, Descartes Labs utilizza Amazon Simple Storage Service (Amazon S3) Intelligent-Tiering, un servizio che sposta automaticamente i dati dei clienti sul livello di archiviazione più conveniente. Utilizza anche Amazon OpenSearch Service, una suite di ricerca e analisi completamente gestita, per consentire ai clienti di cercare nei suoi vasti archivi di immagini e di individuare i pixel precisi di cui hanno bisogno per rispondere alle domande aziendali.

Descartes Labs sta costruendo le proprie capacità di supercalcolo basate sul cloud sull’infrastruttura di AWS ed è stato classificato al 40° posto nella classifica TOP500 dei più potenti sistemi informatici disponibili in commercio. L’azienda utilizzerà AWS per migliorare continuamente le proprie capacità di calcolo per gestire insiemi di dati sempre più complessi e aiutare i clienti a prevedere e risolvere problemi specifici dei loro settori.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

📣 Red Hat Summit 2024: ecco tutti gli annunci e le novità
📰 Le ultime novità tecnologie al Google I/O 2024: fusione tra AI e app di Google
🦺 Cloud? Sì, ma non senza intoppi: i dati di Cloud Security Report 2024
📀 Synology Active Backup: 20 milioni di account al sicuro
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Marzia Ramella

Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button