CloudNews

AWS annuncia Amazon Elastic File System One Zone

Le nuove classi di storage riducono i costi del 47% a parità di funzioni e vantaggi

Amazon Web Service annuncia le nuove classi di Elastic File System One Zone. Le nuove classi di storage di Amazon EFS riducono i costi del 47%, pur mantenendo le stesse funzionalità delle classi esistenti.

Le nuove classi One Zone di Amazon Elastic File System

One Zone, le nuove classi di storage, sono ideali per le aziende che vogliono costi ottimizzati e applicazioni che non hanno bisogno della stessa disponibilità e durata delle classi di Amazon EFS regionali. Infatti le nuove classi memorizzano i dati in modo ridondante all’interno di una sola Availability Zone (AZ).

Con queste nuove proposte di AWS non ci sono impegni minimi né costi iniziali. I clienti di Amazon pagano solo in base alla quantità di storage del file system che utilizzano.

Wayne Duso, Vice President of File, Edge, and Data Services, AWS, spiega: “Quando abbiamo iniziato a costruire Amazon EFS, lo abbiamo progettato con ridondanza multi-Availability Zone per fornire i più alti livelli di durata e disponibilità. Abbiamo anche ascoltato i clienti e capito che vorrebbero un’opzione di archiviazione dei file a basso costo per i carichi di lavoro che hanno requisiti di resilienza inferiori“.

amazon elastic file system efs

Un’alternativa a basso costo

Proprio dal feedback dei clienti Amazon EFS nascono queste nuove classi di storage, perfette per chi ha meno esigenze e vuole un costo più contenuto. Come spiega ancora Duso:  “Le nostre nuove classi di storage One Zone per Amazon EFS riducono i costi di storage di quasi il 50% rispetto alle classi di storage Amazon EFS regionali, dando ai nostri clienti un’opzione di storage di file meno costosa per soddisfare una gamma di vari carichi di lavoro”.

Le nuove classi di storage di Amazon Elastic File System One Zone sono disponibili anche nella Region italiana di Milano. Quindi le aziende del nostro Paese possono risparmiare fino alla metà sullo storage. Potete attivare lo storage Amazon EFS a questo indirizzo.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button