Spitch.ai cambia l’interfaccia utente della piattaforma conversazionale omnichannel

Spitch.ai, azienda internazionale specializzata in soluzioni di tecnologia vocale, ha annunciato l’evoluzione dei componenti della sua piattaforma conversazionale omnichannel. Tra essi, la Knowledge Base (KB), che nella sua ultima versione aggiunge valore all’integrazione con gli assistenti virtuali. Anche la Speech Analytics (SA), ora sarà dotata di strumenti avanzati di reportistica e strumenti BI con interfacce utente omni-comprensive e intuitive.

Le tre novità piattaforma conversazionale omnichannel

La prima miglioria la troviamo all’interno della Speech Analytics. Qui gli utenti possono personalizzare e creare modelli di reportistica attraverso interfacce semplificate ed un approccio low code/no code. Inoltre, è stato aggiunto il supporto alle conversazioni multi-party per Speech Analytics, per le chiamate in conferenza e per le chiamate trasferite tra agenti nei contact center. Oltre al sentiment scoring, sono ora disponibili funzioni di diarizzazione, NLU e sintesi.

Altra novità importante: è ora possibile gestire facilmente il contenuto delle FAQ nella Knowledge Base per generare risposte automatiche alle domande dei clienti. Non solo, è possibile utilizzare la KB in modalità Agent Prompt, e generare notifiche di calendario e aggiungere risultati di ricerca fuzzy per gli assistenti virtuali. In questo modo sarà possibile fornire risposte anche quando gli intenti sono stati riconosciuti con bassa confidenza e/o probabilità.

Infine, il deployment e la gestione della Knowledge Base sono diventate molto più semplici grazie alla filosofia del prodotto Spitch low code/no code e alla costruzione dell’interfaccia utente drag & drop.

La comunicazione omnichannel è diventata essenziale per tutte le aziende e i servizi che vogliono soddisfare a pieno i propri clienti. Rendere più semplice i processi e le funzionalità è il plus che rende la piattaforma ancor più utile e performante.

Martina Ferri

Sono laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button