Acquisizioni e PartnershipAziendeNews

Engineering acquista Be Shaping The Future

Engineering pagherà 3,45 euro per azione

Engineering ha sottoscritto gli accordi definitivi e vincolanti relativi all’acquisto di 58.287.622 azioni ordinarie (43,209% del capitale sociale) di Be Shaping The Future (ovvero del 45,630% del capitale sociale fully diluted delle azioni proprie). Engineering pagherà 3,45 euro per azione.

L’acquisizione sarà effettiva entro e non oltre il 31 dicembre 2022, dopo il benestare dell’antitrust e golden power. Engineering avrà quindi l’obbligo di promuovere un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria sulle residue azioni ordinarie di Be Shaping The Future.

Come precedentemente comunicato, i soci di Be Shaping The Future, Andrea Angrisani, Giancarlo Angrisani, Angelini Partecipazioni Finanziarie S.r.l., Gabriella Benetti, Blue Lake Sicav – SIF, Rüdiger Borsutzki, Marco Bosco, Francesco Scarnera e Patrizio Sforza hanno già inviato a Engineering (e in copia a TIP e Be) lettere aventi ad oggetto l’impegno unilaterale condizionato alla cessione ad Engineering, al Prezzo per Azione.

Al termine delle procedure di legge, Be Shaping The Future, entrerà a far parte del gruppo Engineering. Obiettivo è proporre ai clienti un’azienda all’avanguardia in Italia nel settore dei servizi finanziari, operativa nel mercato europeo e internazionale.

L’acquisizione di Be consoliderà infatti il ruolo di Engineering come digital enabler strategico, integrando altresì l’offering e le competenze nel mercato financial institutions di entrambe le realtà. Le stesse continueranno a mantenere un elevato livello di autonomia e una posizione di mercato differenziata e specializzata. Potranno quindi fornire servizi di management consulting  connessi ai più moderni processi di Digital Transformation, e di soluzioni e competenze distintive.

Il management di Be Shaping The Future rimarrà lo stesso dopo l’acquisizione di Engineering

Il Gruppo Be continuerà a essere guidato da Stefano Achermann affiancato dagli attuali key managers. Resterà focalizzato nei servizi ai principali istituti finanziari a rilevanza sistemica (SIFI). Questi oltre alle banche Tier 1 e ai maggiori circuiti di pagamento internazionali.

Maximo Ibarra, Ceo di Engineering, commenta: Sono lieto di accogliere nella famiglia Engineering Stefano Achermann e il team di Be. Questa acquisizione conferma le ambizioni di Engineering come azienda leader nei processi di trasformazione digitale per le aziende e la Pubblica Amministrazione. Grazie al supporto dei nostri azionisti, Bain Capital ed NB Renaissance, l’integrazione con Be ci permetterà di consolidare il ruolo di Engineering come Digital Champion e di offrire al nostro Paese e al mercato un player ancor più solido nella consulenza e nei servizi di digital transformation per le Istituzioni finanziarie”.

Fabio Cané, Senior Partner di NB Renaissance, dichiara: “Questa operazione è perfettamente coerente con il testimone che il fondatore di Engineering Michele Cinaglia ci ha idealmente consegnato nel 2016, quando ha deciso di affidarci le redini della società con il preciso mandato di continuare a farla crescere in Italia ed all’estero. Sin dall’inizio siamo rimasti molto impressionati dal posizionamento di mercato che Stefano Achermann e il suo team sono riusciti a conquistare negli anni più recenti; le competenze acquisite rappresentano un prezioso incremento del capitale umano e professionale del Gruppo Engineering. La forte expertise nella consulenza digitale IT e il parterre di clienti di Be complementano l’offerta, la presenza commerciale e il presidio delle tecnologie digitali di Engineering. Diventa così l’azienda leader nella trasformazione digitale del settore banking e finance in Italia e uno dei player di riferimento in Europa”.

Tutti gli aspetti tecnici degli accordi definitivi e vincolanti sottoscritti, sono disponibili online nella sezione investor relations del sito web Engineering: www.eng.it

Offerta
Ubiquiti Networks NanoStation Loco M2 - WLAN access points (5 - 95%, -30 - 75 °C, IEEE 802.3, IEEE 802.3u, White, Plastic, Atheros MIPS 24KC 400 MHz)
  • Tecnologia AirMAX integrata (protocollo TMA MIMO) che consente a ciascun cliente di inviare e ricevere dati utilizzando intervalli di tempo predefiniti programmati da un controller AP intelligente
  • Fornisce una porta Ethernet secondaria con software abilitato con uscita PoE per l'integrazione perfetta di video IP
  • Il circuito di reset hardware remoto consente al dispositivo di essere resettato da remoto dalla posizione dell'alimentatore
  • AirView offre funzionalità avanzate di analizzatore di spettro

Autore

  • Danilo Loda

    100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button