AziendeGestione

L’importanza di affrontare le sfide e le opportunità aziendali con l’aiuto dell’IA generativa

L’Intelligenza Artificiale (IA) generativa promette un significativo avanzamento nelle tecnologie aziendali, aprendo le porte a nuove opportunità e sfide per i dirigenti aziendali responsabili dell’ambito tecnologico. Questo è il punto focale delineato da Benjamin Jolivet, Country Manager di Nutanix Italia, che evidenzia la duplice natura di questa rivoluzione tecnologica: una sfida da affrontare e un’opportunità da cogliere. In questo articolo, esploreremo le implicazioni dell’IA generativa per i top manager aziendali (CxO) e come possono prepararsi per sfruttarne appieno il potenziale.

Rappresentazione di IA generativa

Ecco su quali aspetti dell’IA generativa dovranno concentrarsi i CxO

Il crescente interesse per l’IA mette i leader tecnologici al centro dell’attenzione. I dirigenti CxO devono guidare l’adozione dell’IA nelle aziende. Uno studio di Vanson Bourne condotto per Nutanix, rivela che il 90% delle aziende considera l’IA una priorità, e il 51% dei CEO si aspetta che il CIO guidi la strategia di IA. I top manager devono focalizzarsi sull’implementazione dell’IA dove può migliorare le operazioni aziendali e portare a una trasformazione. L’IA accelera l’automazione e crea nuovi modelli di business. La sfida è bilanciare l’uso pratico con la trasformazione strategica nell’azienda.

Benjamin Jolivet, Country Manager di Nutanix Italia
Benjamin Jolivet, Country Manager di Nutanix Italia

L’Importanza dell’Infrastruttura Tecnologica

Le aziende dotate di un’infrastruttura tecnologica solida sono in pole position per sfruttare le opportunità offerte dall’IA. Tuttavia, secondo uno studio condotto da Nutanix, molte aziende devono ancora definire il contesto tecnologico più adatto per gestire l’IA. Questo implica la necessità di decidere quali applicazioni di IA siano più idonee al proprio business e settore di riferimento. Data la rapidità dello sviluppo tecnologico, con il prospettarsi del GPT-5, il mantenimento di un passo al passo con le innovazioni è essenziale.

Come accadde con il mobile e il cloud computing, l’introduzione dell’IA comporterà un processo di rinnovamento delle infrastrutture tecnologiche. Affinché l’IA possa apportare valore, le aziende dovranno sviluppare un ambiente dati interconnesso. Non sorprende, quindi, che più della metà dei CxO riconosca la necessità di migliorare le capacità di trasferimento dei dati tra ambienti multi-cloud, data center ed edge computing. Tuttavia, il medesimo studio rivela che la maggior parte dei CxO fatica a definire un piano di modernizzazione infrastrutturale adeguato per sostenere i carichi di lavoro dell’IA.

Rappresentazione di infrastruttura

Attualmente, oltre il 63% delle aziende sta implementando l’IA su macchine virtuali, mentre il 62% lo fa in un ambiente di container. È evidente che gli investimenti e il rinnovamento dell’infrastruttura tecnologica diventeranno un progetto continuativo e a lungo termine per i leader tecnologici. L’85% delle aziende, prevede di intensificare il processo di ammodernamento infrastrutturale nei prossimi uno-tre anni per supportare le iniziative di IA. Parallelamente, l’84% pianifica di ampliare l’organico dei team di data engineering e data science.

Questo cammino verso aziende ottimizzate per l’IA non può prescindere dall’attenzione al budget. Il 90% dei CxO si aspetta un aumento dei costi IT, con una particolare attenzione al cloud, come diretta conseguenza dell’implementazione dell’IA.

Rappresentazione di IA

Governance dei Dati e Sicurezza

I dirigenti CxO responsabili della tecnologia, chiamati a capitalizzare le opportunità dell’IA, si trovano anche ad affrontare preoccupazioni significative sul fronte della sicurezza, della governance e della qualità dei dati. Il 90% di loro esprime preoccupazione su questi fronti. Senza una governance adeguata dei dati, le aziende rischiano di perdere le opportunità offerte dall’IA. Il Digital Leadership Report di Nash Squared evidenzia che solo un quarto dei leader digitali è efficace nell’utilizzare i dati analizzati e molte aziende lottano ancora nel definire una strategia di base per la gestione dei dati.

I CxO prevedono che le sfide della governance dei dati e della sicurezza diventeranno prioritarie nei prossimi due anni. Più della metà di loro prevede di includere la protezione dei dati e il recupero in caso di disastro nei loro piani di governance dell’IA. Queste preoccupazioni sono confermate dai risultati del Digital Leadership Report, che indica che il 36% dei CxO è preoccupato per la privacy dei dati nelle implementazioni di IA generativa. Inoltre, un quarto di loro teme le possibili interpretazioni errate dei dati, con potenziali impatti sui clienti e sul valore del marchio aziendale.

Di fronte a tali sfide, molti CxO nel campo tecnologico stanno optando per Large Language Models (LLM) precostituiti. Questi modelli, forniti da provider affidabili come AWS, consentono di accelerare l’introduzione sul mercato delle soluzioni di IA e offrono soluzioni per ottimizzare l’utilizzo delle risorse esistenti.

Depositphotos 641486118 S

Cambio Culturale e Adattamento Organizzativo

Ma forse la sfida più significativa per i CxO non riguarda tanto la tecnologia quanto il cambiamento culturale all’interno delle proprie organizzazioni. L’IA generativa, con le sue capacità conversazionali avanzate, richiede un nuovo approccio alla sicurezza e alla gestione dei dati da parte dei dipendenti. Gli analisti di Gartner consigliano ai CxO di considerare l’IA non come una semplice tecnologia, ma come un collaboratore che richiede un’integrazione culturale all’interno dell’azienda. Questo implica non solo una formazione tecnica, ma anche un’impostazione culturale che promuova una gestione responsabile e consapevole dei dati.

L’IA generativa, secondo Nutanix, offre enormi opportunità per le aziende moderne, ma richiede una preparazione adeguata da parte dei dirigenti aziendali. L’infrastruttura tecnologica, la governance dei dati e il cambiamento culturale sono tutti elementi chiave per il successo nell’era dell’IA. Affrontare queste sfide richiederà impegno e risorse significative, ma i vantaggi potenziali rendono questo sforzo ampiamente giustificato. I CxO che adotteranno una visione lungimirante e prenderanno le misure necessarie per abbracciare l’IA generativa guideranno le loro aziende verso il successo in un mondo sempre più guidato dalla tecnologia.

Offerta
IA generativa for dummies
  • Di Bello, Bonaventura (Autore)

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

📊Edge data center: i vantaggi e come favorirne lo sviluppo
 
🌴L’utilizzo del welfare aziendale per le vacanze: un’opportunità di risparmio per l’estate 2024
 
🎙 La AI di Google: una evoluzione basata sui modelli
 🎤
La resilienza del dato come forma di protezione: intervista a Vincenzo Granato di Commvault
 
🎧
 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Autore

  • Gabriele Magenta Biasina

    Appassionato di tecnologia, computer e videogiochi, e attualmente studente di informatica. Sempre aggiornato sulle ultime tendenze e sviluppi in questi campi, mi piace sperimentare nuove tecnologie e scoprire nuovi titoli. Creativo e con ottime capacità di problem solving, sono costantemente alla ricerca di nuove sfide e opportunità di apprendimento.

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button