GestioneNewsSoftware

Linux ora funziona in modo nativo sui Mac M1 di Apple

Arriva la versione Asahi Linux

Linux sta finalmente girando sui Mac M1 di Apple. Una cosa del genere non sarebbe una grande novità se non ci fossero stati così tanti ostacoli da superare affinché la comunità del sistema operativo “libero” ottenesse ciò di cui ha tanto bisogno e desidera.

I motivi di tanto ritardo sono diversi. In primis il system-on-chip M1 di Apple, utilizza molte tecnologie e funzioni che sono state concesse in licenza da terzi ad Apple. Per questo motivo il gigante tecnologico americano ha dovuto collaborare con i suoi “fornitori” per trovare un compromesso per offrire alla comunità degli sviluppatori di Linux l’accesso alle tecnologie non proprietarie. Di conseguenza, tutto questo non ha fatto altro che ritardare la compatibilità tra il sistema operativo e il SoC Apple, molto a lungo di quanto sarebbe durato altrimenti.

Linux sui Mac M1 di Apple grazie al laborioso lavoro degli sviluppatori

Fortunatamente, gli sviluppatori della comunità Linux sono riusciti a far girare Linux sugli ultimi Mac, i primi ad essere implementati senza una partnership con Intel- Sfortunatamente, quando ci sono così tanti ostacoli e problemi, le cose non sono così ideali e perfette come si vorrebbe quando è in ballo un progetto così grande e atteso.

Più specificamente, Asahi Linux, come viene chiamata la versione compatibile con il SoC M1 di Apple, può essere utilizzato solo come versione desktop di base di Linux, senza accelerazione GPU. Ma gli sviluppatori sono riusciti a rendere operativi diversi driver (PCIe, USB-C) per Linux 5.16. Inoltre, sono riusciti a creare cose come driver pinctrl (controllo pin GPIO Apple), driver I2C, driver per la gestione dell’alimentazione, driver NVMe + SART e consentire al driver di controllo del display (DCP) di funzionare normalmente.

Linux Mac M1 Apple

Con questi driver, i Mac M1 sono effettivamente utilizzabili come dispositivi desktop Linux. Sebbene non sia ancora disponibile l’accelerazione GPU, i processori M1 sono così potenti che un desktop con questo software è effettivamente più veloce su di essi rispetto, ad esempio, ai dispositivi Rockchip ARM64 con accelerazione hardware “, ha dichiarato Hector Martin, capo del progetto.

Va notato che, dati i dettagli proprietari intorno alle parti del SoC, sarà difficile eseguire l’accelerazione GPU al livello del normale funzionamento. In effetti, alcuni programmi non potranno essere eseguiti su Linux a causa di questo ostacolo. Inoltre, non esiste ancora un “installer” ben eseguito, quindi non è possibile provare Linux nativo su un sistema basato su Apple Silicon.

BrosTrend Linux Chiavetta WiFi USB 1200Mbps per PC con Ubuntu, Mint, Debian, Lubuntu, Xubuntu, Zorin, Raspbian, Raspberry Pi 2+,5 GHz + 2,4 GHz, Adattatore Wireless AC1L
  • SUPPORTO MULTI-SO: Compatibile con Linux Kernels 5.15 e inferiori, Ubuntu 21.10 ~ 16.04, Debian 11/10/9/8, Linux Mint 20/19/18, LMDE 4/3/2/1, Raspberry Pi OS (Raspbian) 10/9/8, MATE, Kali Linux , Pop!OS, GNOME, Kubuntu, Lubuntu, Xubuntu, Ubuntu Studio, Budgie, Kylin, MX Linux, Elementary OS, Zorin OS, KDE neon, antiX Linux, Q4OS, Parrot OS, PureOS, Bodhi, deepin, Linux Lite, SparkyLinux, Peppermint OS, Devuan; Windows 10/8.1/8/7/XP; MAC OS X 10.9-10.15
  • VELOCITÀ WI-FI VELOCE: è possibile ottenere velocità Wi-Fi 867 Mbps su banda 5 GHz o velocità 300 Mbps su banda 2,4 GHz, scelta migliore per streaming video 4K online, giochi, musica di alta qualità e Youtube utilizzando questo adattatore WiFi USB Ubuntu dual band AC1200 ; Può funzionare 4 volte più veloce rispetto all'adattatore wireless USB 802.11b / g / n
  • USB 3.0 PORT SUPER SPEED WITH GOLD PLATED: porta 10 volte più veloce e più solida connessione Internet wireless; Compatibile anche con la porta USB 2.0; La tua buona scelta di adattatore USB Wifi compatibile con Linux
  • CODIFICA DI SICUREZZA DELLA CONNESSIONE WIFI: questo Extender per Wi-Fi supporta WPA2 (TKIP + AES), WPA, WEP, per proteggere la tua sicurezza di rete Wifi
  • SICUREZZA WPA3 AVANZATA: proteggi i tuoi dispositivi e la privacy della rete supportando la più recente crittografia wireless: WPA3-SAE, WPA2/WPA/WEP, AES/PSK/TKIP, 802.1x

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button