HardwareNewsSoftware

Sony, in arrivo nuove soluzioni IP, cloud, imaging e il nuovo Media Solutions Toolkit

Tante novità in arrivo per i professionisti dell'immagine

Sony ha annunciato i suoi ultimi prodotti IP, cloud e imaging, oltre a un Media Solutions Toolkit e a una serie di nuovi aggiornamenti e innovazioni per tutta la sua gamma di prodotti multimediali professionali.

Kajita Hiroshi, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions Europe, ha commentato: In quest’ultimo anno caratterizzato da circostanze senza precedenti, Sony è stata costantemente impegnata a soddisfare le nuove esigenze del mercato con innovazioni utili e pragmatiche. Mentre la produzione remota e distribuita, unita a workflow efficienti, diventa a tutti gli effetti il nuovo modo di lavorare, continueremo a proporre innovazioni basate su IP, cloud e qualità di imaging. Questi sono strumenti che permettono ai clienti di trasformare la loro azienda”.

Due adattatori di estensione IP compatti recentemente annunciati, HDCE-TX50 e HDCE-RX50, forniranno le attuali telecamere HDC con funzionalità IP in 4K. Con le loro caratteristiche HFR (high frame rate) che consentono un rallentatore fino a 6x in HD se utilizzato con la system camera HDC-5500 e la licenza HZC-HFR50 opzionale. Questi adattatori dovrebbero essere disponibili a dicembre.

La piattaforma di produzione IP Live di Sony, che ora include VideoIPath, l’orchestrazione di Nevion e il software-defined network (SDN), crea sistemi IP affidabili, scalabili e flessibili per infrastrutture LAN / WAN convergenti.

Il nuovo aggiornamento del firmware versione 3.0 di IP Live System Manager (LSM) di Sony, pianificato per maggio, include un’interfaccia verso sud per VideoIPath, aumentando così le sue capacità di controllo delle trasmissioni esistenti con l’orchestrazione di rete di VideoIPath, ha affermato Sony.

Le schede di conversione SDI-IP NXLK-IP50Y e NXLK-IP51Y di Sony, che consentono ai dispositivi SDI di connettersi a reti IP, dovrebbero essere aggiornate a settembre per supportare NMOS (Networked Media Open Specifications), che consentirà il loro controllo da parte di VideoIPath.

Ognuno di questi prodotti appena annunciati supporta standard e specifiche a livello mondiale, tra cui SMPTE ST 2110 e AMWA NMOS, ha affermato la società.

Media Solutions Toolkit in arrivo a maggio

Sony ha dichiarato che sta sviluppando una soluzione che migliora la connessione tra le telecamere e il cloud e ha annunciato la disponibilità prevista per maggio del suo Media Solutions Toolkit.

Il toolkit è una suite di microservizi basati su cloud che consentono alle società di media di creare sistemi che soddisfano il loro flusso di lavoro di produzione specifico e le esigenze di gestione. Consentirà alle aziende di combinare diversi tipi di servizi specializzati nativi per il cloud, ciascuno con funzioni diverse. Il toolkit, che può essere implementato anche in locale, si integra con le applicazioni Sony esistenti, come la piattaforma cloud Ci e con applicazioni di terze parti. 

Sony Media Solutions Toolkit

Sony ha anche affermato che sta continuando ad aggiungere nuove funzionalità, come Multi-Factor Authentication (MFA) e controlli amministrativi avanzati, a Ci Media Cloud per consentire una collaborazione remota sicura nel cloud.

Hiroshi Kajita, Head of Media Solutions di Sony Europe, ha commentato: “Oggi più che mai, il settore dei media richiede agilità e capacità di adattamento costanti. Grazie alla sua struttura modulare, il Media Solutions Toolkit consentirà ai clienti di creare un sistema di gestione multimediale snello e personalizzabile in base alle necessità. L’obiettivo di Sony è aiutare i clienti ad adattare, aggiornare e ampliare le proprie capacità in un’ottica orientata al futuro.”

Sony: novità per la produzione remota oltre al Media Solutions Toolkit

Sony ha anche annunciato un nuovo firmware per i suoi switcher di produzione XVS-9000, XVS-8000, XVS-7000 e XVS-6000. Prevista per la disponibilità di giugno, la versione 3.6 fornisce una funzione di connessione tra gruppi che consente il collegamento di più stazioni di controllo dello switcher. Offre anche la conversione HDR su un ingresso 12G-SDI ma tramite una licenza opzionale.

Sony aggiunge il supporto del protocollo SRT con un nuovo firmware per le telecamere BRC-X4000, SRG-X400 e SRG-X120. Affrontando la domanda di produzione remota, dovrebbe essere disponibile a giugno. Il supporto della versione 3.0 SRT consente la trasmissione video IP di alta qualità e bassa latenza. La società ha anche annunciato Virtual Cam Driver per telecamere remote con un rilascio previsto per giugno.

Nuovi prodotti per tutte le esigenze

Lo sviluppo di un nuovo sistema di telecamere 4K per espandere la gamma HDC continua e dovrebbe essere disponibile quest’anno, ha affermato la società. Sfrutterà il sensore di immagine CMOS con otturatore globale Super35 dell’azienda per consentire una profondità di campo ridotta. La fotocamera sarà compatibile con l’attuale flusso di lavoro SR Live per HDR di Sony con HLG e S-Log3. 

L’azienda aggiornerà anche i suoi camcorder XDCAM. Il suo camcorder 4K da spalla PXW-Z750 avrà una durata di registrazione cache estesa con l’aggiunta del firmware versione 3.0, prevista per maggio. Nel corso dell’anno, Sony pianifica un aggiornamento del firmware che fornirà al camcorder portatile PXW-Z280 il supporto HD a 120 fps e funzionalità cloud avanzate.

Sony FX9 e FX6 riceveranno anche aggiornamenti firmware pianificati a maggio per supportare l’uscita RAW 4K 120p con un registratore esterno. Nel corso dell’anno, il firmware FX9 versione 3.0 aggiungerà la modalità anamorfica per visualizzare 2x e 1.3x desqueeze e linee di frame Cinemascope nel mirino.

L’azienda ha anche annunciato il monitor di produzione HDR PVM-X3200 (32 pollici). Previsto per una versione di ottobre, il monitor sfrutta la tecnologia TRIMASTER e supporta una luminanza completamente bianca di 1000 cd / m2. 

SR Live per flussi di lavoro HDR

La gamma di camcorder a spalla di Sony PXW-Z750 / Z450 / X400, sarà migliorata per il flusso di lavoro HDR. I metadati di SR Live verranno registrati con maggiore dettaglio in un file di registrazione a seguito del nuovo aggiornamento del firmware previsto per maggio.

Questo mese, Sony prevede di migliorare la parte del flusso di lavoro basata sui metadati con l’introduzione di SR Live MetaFile. Ciò consentirà agli utenti di gestire i file di metadati SR Live condivisibili tra l’unità di conversione di produzione HDRC-4000 HDR di Sony tramite USB o e-mail, invece di fare affidamento su un collegamento SDI. 

Come per il Media Solutions Toolkit , Sony ha in programma di offrire file SR Live 3D LUT che forniscono la conversione HDR / SDR a maggio 2021.

 

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button