NewsSoftware

IoT, la collaborazione nell’ecosistema accelera l’innovazione

Ramchandra Koty Director of Engineering, Global IT, Equinix spiega l'importanza di collaborare per crescere

L’Internet of Things (IoT) è un settore in continua crescita e trasformazione. Ma le imprese che operano in questo ambito si trovano a diversi livelli di sviluppo, avanzano a diversi ritmi. Ramchandra Koty Director of Engineering, Global IT di Equinix, ci spiega però quanto ci sia bisogno di un ecosistema comune, cioè un insieme di piattaforme IoT. Solo in questo modo diventa possibile crescere e innovare. Insieme.

Equinix e la necessità di collaborazione nell’ecosistema IoT

Collaborare permette di gestire e valorizzare i dati e le analisi provenienti dai sensori IoT in modo veloce, scalabile e sicuro. Questo favorisce la condivisione delle esperienze, la co-creazione di nuove soluzioni e la collaborazione per affrontare le sfide emergenti.

Il Global Interconnection Index (GXI) 2023, uno studio di mercato realizzato da Equinix, ha evidenziato che le imprese più connesse agli ecosistemi hanno accelerato la loro trasformazione digitale più negli ultimi cinque trimestri che nei cinque anni precedenti. In altre parole, la densità degli ecosistemi è diventata un motore per l’innovazione digitale, che ha portato molte imprese a reinventarsi dopo la crisi globale.

Le quattro fasi di maturità dell’aziende dell’ecosistema IoT secondo Equinix

equinix ecosistema iot-min

Le imprese che adottano la tecnologia IoT passano per quattro stadi di maturità, che aiutano le organizzazioni a capire dove si collocano nel processo di adozione dell’IoT e a definire i passi successivi per sfruttare al meglio le opportunità offerte dall’IoT.

  • Sperimentazione: l’organizzazione ha appena iniziato a scoprire le potenzialità dell’IoT realizzando progetti pilota su piccola scala o esperimenti circoscritti.
  • Implementazione: l’azienda ha ora una maggiore consapevolezza di come l’IoT possa essere utilizzato per migliorare le proprie attività; sta iniziando a implementare soluzioni IoT su scala più estesa.
  • Ottimizzazione: l’organizzazione ha implementato le sue soluzioni IoT e sta iniziando a ottimizzare l’uso della tecnologia IoT per creare e migliorare continuamente prodotti e servizi.
  • Trasformazione: la compagnia ha pienamente integrato l’IoT nella sua strategia.

Negli ultimi due stadi di maturità, le aziende secondo Equinix sono pronte a sfruttare i vantaggi dell’ecosistema IoT.

Le complessità da superare

L’IoT rivoluziona il business. Ma questo comporta anche una maggiore complessità che il settore dell’IoT deve gestire. Alcuni dei fattori che contribuiscono a questa complessità sono:

  • La quantità di dati: I dati generati dai dispositivi connessi sono in costante aumento e richiedono soluzioni per la loro memorizzazione, elaborazione e analisi in tempo reale, che possono essere impegnative per molte organizzazioni.
  • La sicurezza: I dispositivi IoT sono esposti a rischi di hacking e cyberattacchi, che possono violare i dati confidenziali e mettere in pericolo gli utenti.
  • La privacy: La raccolta e l’uso dei dati dai dispositivi IoT pongono problemi di privacy e di possibile abuso delle informazioni personali.
  • L’affidabilità: I dispositivi e i sistemi IoT devono essere affidabili e resistenti per assicurare che possano funzionare come previsto.
  • La standardizzazione: La mancanza di standard comuni tra i dispositivi e le piattaforme IoT rende difficile la creazione di sistemi compatibili e crea ostacoli per i nuovi attori.

Non si tratta di sfide banali. Ma superarle, sfruttando appieno le potenzialità dell’ecosistema IoT, per Equinix diventa un vantaggio strategico importante.

Come vincere queste sfide

equinix risultati finanziari 2022-min

Per potere superare le sfide di cui sopra, serve un’infrastruttura digitale di livello. In particolare, serve che renda possibile:

  • Accedere ai network service provider che offrono reti veloci e a bassa latenza, che si integrano con altri attori degli ecosistemi IoT, che proteggono la privacy e che rispettano le normative vigenti.
  • Accedere ai cloud e SaaS provider che forniscono scalabilità, risorse di calcolo, storage e applicazioni e altre tecnologie per realizzare analisi in tempo reale e potenziare le capacità AI/ML.
  • Collaborare con i partner IoT che sviluppano e gestiscono piattaforme IoT che collegano gli ecosistemi, inclusi i fornitori di cloud, sistemi e software su larga scala.

L’ecosistema IoT di Equinix: un caso vincente

Un caso pratico di come le aziende IoT possano sfruttare l’infrastruttura digitale per connettersi è quello dell’azienda Tele2 IoT, un network provider svedese. Per facilitare la connettività privata tra partner, fornitori e utenti dell’ecosistema IoT da qualsiasi parte del mondo, evitando i pericoli per la sicurezza aziendale presenti nell’Internet pubblico, l’azienda ha creato Private Interconnect, che consente ai clienti di Tele2 IoT di trasferire i propri dati su connessioni in fibra dedicate tramite l’interconnessione software-defined Equinix Fabric, ottenendo prestazioni più sicure e prevedibili.

L’utilizzo di data center e servizi digitali distribuiti in tutto il mondo offre alle aziende IoT la potente potenza di calcolo necessaria per processare e analizzare grandi quantità di dati in tempo reale e la possibilità di connettere e controllare i dispositivi IoT in modo sicuro, privato e affidabile. Inoltre, offre l’opportunità di partecipare agli ecosistemi IoT correlati e di connettersi con altre aziende IoT, fornitori di servizi cloud, di rete e partner di settore per condividere dati.

Maggiori informazioni sul sito di Equinix.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button