AziendeGestioneScenarioSoftware

Introdurre una Data Governance efficace: i consigli di Iconsulting

“I dati sono il nuovo petrolio”. Questa frase, pronunciata nel 2006 dal matematico e data scientist inglese Clive Humby, è ancora oggi attualissima. Grazie al progresso tecnologico e alla trasformazione digitale, le aziende hanno a disposizione una quantità enorme di dati, ma soprattutto una consapevolezza maggiore del loro valore e della loro importanza per il business. Per questo motivo, cercano di adottare soluzioni che li rendano sicuri, accurati e aggiornati. In due parole: Data Governance.

La Data Governance consiste nella capacità di gestire la complessità dei dati e di offrire una visione unificata. Una dinamica che quindi è destinata a diventare sempre più cruciale per le organizzazioni a tutti i livelli, e non più solo una funzione IT di back-end. 

Iconsulting, leader italiana nella consulenza e nella realizzazione di soluzioni e analytics basate sui dati, principale asset del mercato odierno, ci propone 5 consigli per cambiare il mindset e introdurre una Data Governance efficace. Vediamo insieme quali sono

Iconsulting: 5 consigli per la Data Governance

Cambiare la cultura aziendale

Secondo Iconsulting la Data Governance diventerà parte integrante del DNA delle organizzazioni. Non sarà più vista come un vincolo esterno, ma come un elemento fondamentale della cultura aziendale, volto a migliorare il processo di gestione dei dati e a promuovere una maggiore alfabetizzazione, sofisticata e condivisa, tra le risorse. Per questo motivo è importante partire dal mindset aziendale: cominciare ad acquisire la cultura della gestione dei dati raccolti.

Investire nella formazione

Per facilitare l’adozione della Data Governance e coinvolgere la popolazione aziendale, le organizzazioni incrementeranno gli investimenti nella formazione, offrendo piani didattici personalizzati per le diverse competenze e ruoli coinvolti. L’obiettivo sarà non solo far comprendere e acquisire le nozioni necessarie, ma anche far partecipare i dipendenti come parte attiva del processo e del suo successo.

Democratizzare l’uso dei dati

Migliorando l’accessibilità e la qualità dei dati, le aziende consentiranno a tutte le risorse di prendere decisioni informate. La creazione di un ecosistema in cui i dati sono condivisi, compresi e usati in modo responsabile, favorirà lo sviluppo di un ambiente di lavoro più collaborativo e in grado di raggiungere obiettivi prima irrealizzabili. La trasparenza e il libero flusso di informazioni saranno la norma e lo sforzo collettivo a mantenere e migliorare la qualità dei dati li renderà più puntuali, coerenti e affidabili.

 Aumentare l’automatizzazione sfruttando l’Intelligenza Artificiale

Sfruttando l’intelligenza artificiale e il machine learning, si potranno semplificare ulteriormente i processi di governance. Infatti questi strumenti permettono di automatizzare le attività di routine e ottenere un controllo più efficiente, rapido e accurato dei grandi volumi di dati. Affidarsi alle nuove tecnologie garantirà benefici a livello di qualità dei dati, sicurezza e gestione della conformità.

Ottenere il supporto a livello executive

Infine, sarà fondamentale il ruolo dei vertici aziendali. Questi dovranno essere i primi a capire il valore della Data Governance, e a sostenere attivamente la creazione di una cultura comune per la governance dei dati, legittimando gli sforzi e assicurando l’allineamento con gli obiettivi strategici.

“Decidere di intraprendere un percorso di data governance significa scegliere di innescare un cambiamento metodologico, culturale e organizzativo in grado di guidare l’azienda verso la giusta valorizzazione di un patrimonio che, se abilmente sfruttato, può trasformarsi nell’alleato vincente per il business. Tenendo sempre a mente che ogni percorso è fit-for-purpose, viene cioè ritagliato sulle esigenze di ogni singola realtà organizzativa, vestendola ad hoc”

Stefano Alpi, Senior Manager di Iconsulting
Offerta
Epherie Supporto per Laptop Girevole a 360°, Supporto per Computer Portatile in Alluminio, Regolabile e Pieghevole, Laptop Stand Compatibile con MacBook Pro/Air
  • 【Rotazione libera a 360 gradi】Con una base girevole a 360°, questo supporto per laptop consente di ruotare il laptop in qualsiasi angolazione e offre la massima flessibilità e stabilità per una sessione di lavoro più comoda e produttiva. È più facile condividere informazioni con i suoi colleghi.
  • 【Ampia Compatibilità】Questo supporto per laptop è ben compatibile con tutti i laptop da 10 a 16 pollici, come MacBook 12/13 pollici, MacBook Air 13 pollici, MacBook Pro 13/14/16 pollici, Dell, HP, Lenovo, Acer e altri dispositivi.
  • 【Design Ergonomico】Il design ergonomico del supporto aiuta a sollevare lo schermo del laptop all'altezza degli occhi per correggere la postura, il che può ridurre il dolore muscolare causato dalla seduta a lungo tempo.
  • 【Pieghevole e Portatile】Questo supporto per laptop è pieghevole, quindi può essere inserito nella borsa del laptop, rendendolo facile da trasportare sul posto di lavoro aziendale o a casa per l'uso quotidiano. Quando non ha bisogno di questo supporto per pc, può piegarlo per risparmiare spazio sulla scrivania.
  • 【Alta Qualità e Dissipazione di Calore Migliore】Questo supporto per notebook è realizzato in lega di alluminio di alta qualità, resistente, leggero e portatile. Il materiale in lega di alluminio e il design ritagliato aiutano a dissipare il calore per raffreddare il laptop .

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🔮 Il futuro dell’innovazione tecnologica, ecco come l’AI può esserci d’aiuto
 🕸️ La rivoluzione nell’automazione delle reti aziendali
🇪🇺 L’Unione Europea e il confine tra algoritmo e intelligenza artificiale
🏭 Google lancia IA per il Made in Italy per supportare le PMI italiane
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Marco Brunasso

Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 30 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button