AziendeNews

CEO e sostenibilità, lo studio dell’UN Global Compact e Accenture

Oltre 2.600 amministratori delegati rispondo al 12esimo studio sul tema

Il Global Compact delle Nazioni Unite e Accenture hanno realizzato il più grande studio mai condotto sui CEO delle aziende e la sostenibilità. Sembra che la stragrande maggioranza di loro (93%) stia incontrando oltre dieci difficoltà simultanee nel gestire il proprio business e secondo l’87% di loro, le discontinuità in atto limiteranno il conseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Amazon Music: 3 mesi gratuiti senza obbligo di abbonamento
Amazon Prime: 30 giorni gratis, Prova subito!

CEO e sostenibilità, lo studio di Accenture e Global Compact delle UN

Lo studio, che potete trovare a questo indirizzo, ha chiamato in causa 2.600 CEO di 128 Paesi. In questo modo ha potuto spaziare in oltre 18 settori industriali, approfondendo le informazioni raccolte con oltre 130 interviste approfondite. Il più grande campione considerato dall’inizio del programma nel 2007.

Sanda Ojiambo, Vicesegretario Generale, CEO e Direttore Esecutivo del Global Compact delle Nazioni Unite, spiega: “In un mondo caratterizzato da conflitti, crisi energetiche, aumento dell’inflazione e minacce di recessione, lo studio di quest’anno afferma come i CEO non credano che il mondo sia sufficientemente resiliente alle crisi come ci si aspettava. Il sistema delle aziende continua infatti a subire l’impatto di molteplici shock. Di conseguenza, su un’ampia gamma di questioni, dal cambiamento climatico in aumento, alle crescenti disuguaglianze sociali ed economiche, l’azione delle imprese in questo momento non è all’altezza dell’ambizione e del ritmo necessari a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite entro il 2030”.

global unit nazioni unite accenture ceo sostenibilità-min

Questa somma di incertezze porta quindi i CEO a rivedere le preoccupazioni climatiche e sociopolitiche come preoccupazioni per il valore dell’azienda. Tanto che il 43% dice che i propri sforzi verso gli obiettivi di sostenibilità dell’UN, ormai a solo otto anni distanza, siano stati ostacolati dalle congiunture geopolitiche. Dato cresce nei Paesi in via di sviluppo.

I dati positivi

Tuttavia, va sottolineato che alcuni CEO stiano ottenendo risultati in ambito sostenibilità. E il 66% di loro spiega che le aziende hanno iniziato partnership a lungo periodo per rendere le organizzazioni più resilienti.

“Non riuscire a mantenere la promessa rappresentata dagli SDGs è una reale preoccupazione ma, allo stesso tempo, un’enorme opportunità per le aziende che sappiano reinventare il proprio modo di fare
impresa e promuovere la sostenibilità come una delle forze chiave per il cambiamento nel prossimo decennio
”, afferma Peter Lacy, Global Sustainability Services Lead e Chief Responsibility Officer di
Accenture.

Molti hanno iniziato a investire in nuovi prodotti e servizi sostenibili (63%), quasi la metà (49%) in risorse rinnovabili. L’attenzione c’è, ma i CEO chiedono un impegno maggiore dei governi e modelli standardizzati per il reporting ESG per bilanciare sostenibilità e resilienza aziendale.

Trovate qui il report intero.

Autore

  • Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button