News

Il Giappone introduce un nuovo visto per i nomadi digitali

A fine marzo il Giappone introdurrà un nuovo visto per nomadi digitali e lavoratori da remoto, con la speranza di attrarre nuovi talenti.

Cosa sono i nomadi digitali? Si tratta professionisti, spesso appartententi alla sfera IT, che svolgono il loro lavoro da luoghi remoti, spesso viaggiando in tutto il mondo, grazie all’uso di tecnologie digitali.

I requisiti per ottenere il visto e le offerte degli altri Paesi

Questo visto permette di soggiornare nel Paese per un massimo di sei mesi, il doppio rispetto ai tre mesi concessi ai soggiornatori senza visto. Per qualificarsi bisogna godere di un reddito annuo di almeno 10 milioni di yen (circa 60 mila euro). Sarà inoltre possibile richiedere un’estensione del visto per i propri familiari stretti, come coniugi e figli.

Il numero di Paesi che offre visti per nomadi digitali è in costante aumento. Tra i Paesi europei che offrono questo tipo di permesso figurano l’Estonia, il Portogallo, la Grecia e la Germania, mentre a livello internazionale figurano il Costa Rica, la Malesia e Dubai. Quasi tutti i Paesi richiedono un reddito minimo per qualificarsi, ad eccezione della Germania che richiede solamente l’autosufficienza da parte del richiedente.

Lavoro da remoto: un trend in continua crescita

Globalmente, quasi 73 milioni di individui lavorano completamente in remoto, figura che potrebbe aumentare a 92 milioni nel 2030 secondo le proiezioni del World Trade Forum. I Paesi e le aziende possono sfruttare questa crescente forza lavoro offrendo ai potenziali dipendenti una robusta infrastruttura digitale e cercando nuovi approcci per la gestione del lavoro da remoto.

Un recente report del World Trade Forum illustra quali lavori sono i più adatti allo svolgimento da remoto, offre spunti sulle strategie adottabili dalle aziende per creare una nuova forza lavoro digitale e incoraggia i leader e i policy maker dei vari Paesi ad assecondare questo crescente trend.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🔮 Il futuro dell’innovazione tecnologica, ecco come l’AI può esserci d’aiuto
 🕸️ La rivoluzione nell’automazione delle reti aziendali
🇪🇺 L’Unione Europea e il confine tra algoritmo e intelligenza artificiale
🏭 Google lancia IA per il Made in Italy per supportare le PMI italiane
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Linda Monfermoso

Studentessa, programmatrice, hacker, powerlifter, scrittrice, disegnatrice, nerd di (video)giochi, appassionata di animali squamati e scienza. Sono facilmente attratta dai rabbit hole e dal sushi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button