NewsSicurezza

Security Summit Milano, un’agenda davvero ricca

Il mondo delle sicurezza informatica si incontra, partendo dal Rapporto Clusit 2023

Il mondo della sicurezza informatica made in Italy si trova a Milano per la nuova edizione di Security Summit, per un’agenda davvero ricca di eventi – che partono da un punto comune: il Rapporto Clusit 2023. Al centro delle oltre 63 sessioni, che avranno luogo a Milano dal 14 al 16 marzo presso Unahotels Expo Fiera, ci saranno quindi i dati, rielaborati e discussi da circa cento relatori.

Security Summit Milano, l’agenda dell’evento di cybersecurity

Prova NordVPN, Miglior servizio VPN in Italia

I dati costituiranno il punto di partenza per analizzare e riflettere sullo stato dell’arte della sicurezza informatica. Si quantificheranno i tipi di attacchi verificatisi negli ultimi dodici mesi, si analizzerà la loro distribuzione e il loro impatto. Il Rapporto Clusit 2023, che raccoglie i dati più aggiornati e inediti sul mercato della sicurezza informatica in modo super partes, aprirà la nuova edizione di Security Summit Milano. E fornirà le basi per delineare scenari e nuove strategie di difesa.

Paolo Giudice, segretario generale di Clusit, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, spiega: “Lo scenario attuale, alla luce della nuova geopolitica, impone quest’anno un respiro più ampio, con una estensione anche sovranazionale, che porteremo in alcune delle sessioni in programma”.

I relatori della sicurezza informatica di istituzioni, imprese e centri di ricerca, oltre agli esperti di Clusit, si alterneranno in oltre 63 sessioni, tra tavole rotonde, sessioni formative e atelier tecnologici; essi saranno articolati nei tre percorsi “tecnico”, “gestione della sicurezza” e “legale” a Security Summit Milano, dal 14 al 16 marzo.

Focus sull’AI

Fra i temi anche Intelligenza Artificiale e il popolare ChatGPT, che potrebbe essere uno strumento potenziale anche per i criminali informatici, che infatti possono trovare falle di sicurezza nei sistemi informatici e sfruttarle per accedere ai dati sensibili o per danneggiare le reti. Si parlerà anche di ricerca sulla cybersecurity in Italia e si approfondiranno gli aspetti psicologici della percezione del rischio, la convergenza tra sicurezza fisica e sicurezza logica, con un focus sul settore Automotive.

L’agenda di Security Summit Milano

F5 Labs: 5 previsioni sulla Cybersecurity per il 2023

Apre le discussioni la presentazione del Rapporto Clusit il 14 marzo alle ore 9.00, con introduzione del presidente di Clusit, Gabriele Faggioli, e con la partecipazione di alcuni degli autori. Poi si punterà l’attenzione sulla difesa dalle nuove minacce e sulla possibilità di renderla sempre più sostenibile, entrando nel dettaglio di Threat Hunting, Cyber Threat Intelligence e Telemetria.

Si parlerà anche di cloud e sovranità digitale e di Industria 4.0, nella roundtable Parliamo (ancora!) di OT Security in programma il 14 marzo alle 14.00, moderata da Enzo Tieghi, membro del Comitato Scientifico Clusit. Una discussione che vedrà tra i protagonisti alcuni dei Security Manager di importantissime realtà manifatturiere italiane.

L’evento di Women for Security

La Community Women for Security organizzerà una sessione plenaria il 14 marzo alle 17:30 dal titolo “La libertà ai tempi dell’IA tra privacy, responsabilità e consapevolezza”. Durante la sessione, esperti provenienti da diverse aree approfondiranno le questioni legali, tecnologiche, educative ed etiche sollevate dall’uso delle intelligenze artificiali. Come la responsabilità civile, il diritto d’autore, la tutela della privacy e delle libertà individuali, e i pregiudizi e le discriminazioni che l’IA può generare. La fondatrice Women for Security, Cinzia Ercolano, introdurrà il dibattito, che vedrà la partecipazione di Carlo Mauceli, Chief Technology Officer di Microsoft, Anna Italiano e Sonia Montegiove del Comitato Direttivo di Women for Security, e Manuela Santini, Associate Partner di P4I – Partners4Innovation.

Il secondo giorno di discussioni

Il 15 marzo alle 14:00 si terrà una tavola rotonda sul settore finanziario, intitolata “La resilienza operativa del settore finanziario: le nuove sfide presenti e future sulla gestione dei rischi e degli incidenti di sicurezza”, durante la quale i rappresentanti dei principali gruppi bancari italiani e l’avvocato Maria Cristina Daga discuteranno di come affrontare queste sfide. Il dibattito sarà moderato da Luca Bechelli, membro del Comitato Scientifico Clusit, con introduzione a cura di Romano Stasi, direttivo operativo CERTFin.

Il Security Summit riparte da Milano a marzo

Alle 15:00 dello stesso giorno, si terrà un atelier tecnologico intitolato “Più sicurezza ed efficienza: il contributo dell’IT per superare le nuove sfide della Sostenibilità, nel quale si discuterà del ruolo della cybersecurity e della privacy nella sostenibilità delle organizzazioni aziendali.

Sempre il 15 marzo, alle 16:30, si terrà una tavola rotonda intitolata “Cybersecurity: gli italiani nel mondo“, durante la quale alcuni professionisti italiani che operano all’estero nel settore della cybersecurity condivideranno le loro esperienze personali. I partecipanti saranno Corradino Corradi, GM Information Security Strategy, Architecture and Technical Excellence, MNT Group, Sudafrica, Alessandro Manfredini, Group Security & Cyber Defence, A2A, Italia, Andrea Zapparoli Manzoni, Director, Crowdfence, Emirati Arabi, Tony Mobily, Imprenditore, Australia, Monica Pellegrino, Principal Digital Security Expert, European Central Bank, Germania, e Daniele Sangion, Chief Information Security Officer, UniCredit Bank Austria AG, Austria. La tavola rotonda sarà moderata da Gabriele Faggioli, Presidente di Clusit, e Alessio Pennasilico, CS di Clusit.

La chiusura del 16

Il 16 marzo alle 14:00, si discuterà dell’unione tra Automotive Security e Mobilità elettrica, esplorando la necessità di una governance efficace di sicurezza che assicuri sia la security che la safety. Inoltre, sempre alle 14:00, la Clusit Community for Security presenterà la quattordicesima pubblicazione dedicata alla Supply Chain Security, durante la tavola rotonda Conoscere e gestire i rischi della catena di fornitura. Moderata da Alessandro Vallega, fondatore e chairman della Community, la sessione discuterà dei rischi di information e security delle catene di approvvigionamento. E di come mitigarli.

Il professor Danilo Bruschi, che ha fondato il Laboratorio di Sicurezza e Reti (LASER) del Dipartimento di Informatica del “G. degli Antoni”, alle 15 terrà una sessione tecnica: Uno sguardo sul mondo della ricerca. Il professore discuterà di tre importanti risultati ottenuti di recente dal LASER. Questi risultati riguardano progetti ancora in fase di sviluppo e comprendono: la sicurezza delle computazioni in cloud e la confidenzialità, la patching in tempo reale dei sistemi embedded e la sicurezza IoT.

La sessione plenaria finale

La sessione plenaria finale del Security Summit Milano, in agenda il 16 marzo alle ore 16:30, si concentrerà su uno dei settori più strategici per il nostro Paese, ovvero la sicurezza informatica nello spazio. Si discuteranno i rischi e le peculiarità della sicurezza al di là dell’atmosfera terrestre, considerando l’importanza del flusso di dati spaziali e delle attività extra-atmosferiche.

Gli ospiti che parteciperanno alla discussione saranno Matteo Lucchetti, Direttore Cyber 4.0, Massimo Mercati, Head of ESA Security Office, ESA Security Authority, DG Service, Gen. B. Luca Monaco, COS, Comando Operazioni Spaziali, Col. Walter Villadei, Cosmonauta e Capo della Rappresentanza dell’Aeronautica Militare presso la Città di Houston. La discussione sarà moderata da Gabriele Faggioli, presidente di Clusit e Angelo Tofalo, CEO di AT Agency.

Previsioni sulla sicurezza per il 2023, cosa ci aspetta per il prossimo anno?

Tutti gli appuntamenti di Security Summit Milano sono consultabili sul sito securitysummit.it, dove è possibile registrarsi per partecipare alle diverse sessioni. La partecipazione è gratuita e consente di acquisire crediti CPE (Continuing Professional Education) validi per il mantenimento delle certificazioni CISSP, CSSP, CISA, CISM o analoghe richiedenti la formazione continua.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🔮 Il futuro dell’innovazione tecnologica, ecco come l’AI può esserci d’aiuto
 🕸️ La rivoluzione nell’automazione delle reti aziendali
🇪🇺 L’Unione Europea e il confine tra algoritmo e intelligenza artificiale
🏭 Google lancia IA per il Made in Italy per supportare le PMI italiane
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button