AziendeNews

NTT DATA inaugura la nuova sede a Salerno e promette 50 assunzioni entro il 2023

La multinazionale giapponese NTT DATA, leader nel campo della consulenza e dei servizi IT, ha inaugurato la sua nuova sede a Salerno, annunciando un ambizioso piano di investimenti e di crescita occupazionale.

L’azienda intende infatti portare il numero dei suoi dipendenti da 50 a 100 entro il 2023, offrendo opportunità di lavoro a diversi profili professionali nel settore IT, dal Java Developer al Data Architect, con esperienze che vanno dai neolaureati ai senior. Non solo: NTT DATA mira a 5mila nuove assunzioni complessive entro il 2025.

“Siamo davvero orgogliosi – ha dichiarato Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno – che NTT DATA, azienda leader del panorama internazionale nel mondo della consulenza, abbia scelto Salerno come nuova sede in un più ampio programma di investimenti in Italia e soprattutto al Sud. La nostra città guarda con attenzione ai giovani, con l’obiettivo di offrire loro opportunità di lavoro e di futuro nella loro terra. Basta pensare alla nascita, alcuni anni fa, di Palazzo Innovazione, incubatore di talenti divenuto nel tempo una realtà di assoluta eccellenza ed un punto di riferimento per tantissimi ragazzi. Di grande rilevanza è anche la scelta, quale sede dell’azienda, del Complesso San Michele recentemente ristrutturato: un mirabile esempio di come antichi edifici di grande valore e pregio storico architettonico possano prestarsi ad ospitare nuove attività all’insegna della modernità e dell’innovazione”.

NTT DATA: la nuova sede di Salerno

Prova Fiverr, i servizi freelance perfetti per la tua attività

Come anticipato dalle parole del sindaco poco sopra, la nuova sede si trova nel Complesso San Michele, un edificio storico recentemente rinnovato e trasformato in uno spazio di coworking gestito dalla Fondazione Carisal e da Palazzo Innovazione. Qui NTT DATA ha scelto di creare un ambiente di lavoro moderno e confortevole, in linea con le altre sue sedi in Italia, dove il design è studiato per favorire la collaborazione, la condivisione e il benessere dei lavoratori.

Il Complesso San Michele ospita già oltre 70 postazioni di lavoro, quasi tutte occupate.

“Abbiamo scelto Salerno per l’apertura della nostra nuova sede perché sarà una delle città digitali del futuro e perché è dotata di un eccellente tessuto universitario, elemento essenziale per un settore come quello dell’IT, che è fondato sul continuo aggiornamento delle competenze.” – Ha commentato Luca Isetta, Chief Operating Officer di NTT DATA Italia a margine dell’inaugurazione. – “L’apertura di questa nuova sede si inserisce nel più ampio piano di investimenti che stiamo implementando in Italia: abbiamo aperto nuovi uffici a Bari e una nuova sede a Bologna, abbiamo ampliato l’organico di Napoli e rafforzato la nostra presenza a Cosenza, da anni per noi polo d’eccellenza mondiale sull’innovazione. NTT DATA crede da anni nel Sud: vogliamo investire sul territorio, promuovere il southworking e creare lavoro in loco, scoraggiando la fuga dei talenti all’estero”.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🎙 Intervista a Giampiero Savorelli Managing Director di HP Italy per A ruota libera
 
👨‍💻Uno sguardo in anteprima a CyberArk Secure Browser
 
👀AI ibrida e aperta la visione di Red Hat
 
🎤La doppia faccia dell'intelligenza artificiale -  Intervista a Umberto Pirovano di Palo Alto Networks
 🎧
 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Autore

  • Marco Brunasso

    Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 30 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button