NewsSoftware

Nexthink presenta Amplify, la prima soluzione browser-based del settore

Consente ai service desk di risparmiare tempo e costi, risolvendo i ticket più velocemente e riducendo il numero delle escalation

Nexthink, leader nelle soluzioni software di gestione dell’esperienza digitale dei collaboratori (DEX), presenta Amplify, la nuova soluzione browser-based, prima del settore nel suo genere, che supporta una più rapida risoluzione degli incident. La nuova soluzione può essere utilizzata con qualsiasi sistema di gestione del service desk per aiutare gli operatori a individuare, diagnosticare e risolvere i problemi dei dipendenti in modo più veloce e proattivo.

Nexthink Amplify garantisce la visibilità della DEX ai team di assistenza

Nexthink Amplify fornisce agli operatori in prima linea approfondimenti sugli incident, checklist diagnostiche e strumenti di risoluzione, grazie a un plugin del browser facile da installare e indipendente dalla piattaforma. La semplice configurazione plug and play di Amplify consente di espandere la visibilità e le capacità di risoluzione di Nexthink Infinity agli agenti L1 e L2, assicurando un vantaggio immediato all’azienda. La prima fase di rilascio di Amplify include l’integrazione chiave per il supporto del service desk, rendendo il processo completamente plug and play per i clienti che utilizzano qualsiasi piattaforma di service desk.

Parlando con i nostri clienti e prospect abbiamo rilevato la necessità di poter avere i dati Nexthink integrati nel loro service desk e in altre soluzioni web, senza bisogno di dover ricorrere al codice e con la massima flessibilità. Ad esempio, l’helpdesk, mentre gestisce un ticket, vuole avere accesso istantaneo alle informazioni real time del dispositivo del dipendente e la possibilità di intraprendere azioni di rimedio su quel dispositivo. Amplify sta democratizzando l’observability degli utenti finali e l’automazione tra vari reparti e soluzioni tecnologiche in modo trasversale” ha dichiarato Alamo Pizzini Senior Solution Lead Italia di Nexthink.

Ogni ticket che arriva al service desk ha un costo, quindi la capacità tramite Nexthink di rispondere più velocemente consente di risparmiare denaro, tempo e produttività dei dipendenti. Consentendo agli operatori L1 di risolvere i ticket più velocemente e di ridurre le escalation, gli operatori dei livelli di assistenza superiori possono concentrarsi maggiormente su progetti strategici e proattivi. Siamo entusiasti di come Amplify potrà ampliare ulteriormente il portfolio Nexthink e garantire ai clienti un maggior ritorno di valore” ha dichiarato Saurabh Sharma, AVP & Global Product Head Digital Workplace, HCL Technologies.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🎙 Intervista a Giampiero Savorelli Managing Director di HP Italy per A ruota libera
 
👨‍💻Uno sguardo in anteprima a CyberArk Secure Browser
 
👀AI ibrida e aperta la visione di Red Hat
 
🎤La doppia faccia dell'intelligenza artificiale -  Intervista a Umberto Pirovano di Palo Alto Networks
 🎧
 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Autore

  • Marzia Ramella

    Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button