AziendeNewsScenario

Inflazione: per superare la crisi le small business italiane puntano a ridurre i costi energetici

Il 57% delle aziende ritiene che la tecnologia sia strategica per superare la crisi

SumUp, azienda leader a livello globale nella tecnologia finanziaria che serve oltre 4 milioni di small merchant in tutto il mondo, ha da poco presentato i risultati emersi dall’Osservatorio Small Business, indagine condotta nel periodo dal 2 novembre al 9 novembre 2022. La ricerca ha preso in considerazione il parere di 3.500 esercenti provenienti da 5 diverse nazioni: Italia, Germania, Regno Unito, Francia e Svizzera. L’Italia è risultata la nazione in cui gli small business hanno maggior fiducia nella tecnologia. Il 57% degli esercenti italiani ritiene infatti che gli strumenti digitali siano strategici per superare la crisi. Questa percentuale risulta nettamente superiore a quella dichiarata dai merchant tedeschi (37%), britannici (38%), francesi (40%) e svizzeri (41%). Gli esercenti, inoltre, ritengono che ridurre i costi energetici sia la principale soluzione per contrastare l’impatto dell’inflazione, identificata come prioritaria per il 39% dei piccoli business.

Ridurre i costi energetici e potenziare la tecnologia

Secondo i merchant italiani che hanno preso parte allo studio, ciò che ha avuto il maggiore impatto negativo sui loro business è l’incremento dei costi delle forniture (43%) e dell’energia (43%). Proprio a causa di questo aumento vertiginoso dei prezzi, il 30% sta considerando di chiudere definitivamente o temporaneamente la propria attività. Un’altra fetta di commercianti invece, nonostante le preoccupazioni per il futuro, sta mettendo in atto strategie volte alla gestione della crisi e contrasto all’inflazione.

Umberto Zola Growth Marketing Lead SumUp
Umberto Zola, Growth Marketing Lead di SumUp

La riduzione dei costi di energia elettrica e riscaldamento è considerata la soluzione principale per gli small business in Italia e Svizzera (rispettivamente 39% e 46%), mentre solo una piccola parte degli esercenti italiani (12%) confida in strategie di business alternative, come cambiare il tipo di offerta o i prodotti proposti. Irrilevante invece, la percentuale degli esercenti italiani che intende intraprendere dei licenziamenti (4%). La tecnologia è vista come misura per contrastare l’inflazione nei piccoli business da più della metà degli intervistati in Italia (57%), che si posiziona in testa alle nazioni più ottimiste nei confronti dell’innovazione.

Secondo la percezione degli esercenti, nell’attuale clima di recessione e incertezza economica, le abitudini di acquisto dei consumatori stanno cambiando al fine di spendere e comprare meno. I commercianti italiani, in particolare, sono quelli che riscontrano negli avventori una maggiore attenzione al risparmio (52%), seguiti da tedeschi (50%), francesi (43%), svizzeri (36%) e britannici (33%). Di conseguenza il 45% dei merchant italiani dichiara di avere meno aspettative, rispetto agli anni passati, sui guadagni durante lo shopping natalizio. In controtendenza, solo il 23% di loro nota una riduzione della frequenza di acquisto, a differenza dei colleghi britannici (47%), francesi (36%), svizzeri (33%) e tedeschi (31%).

La parola ad Umberto Zola, Growth Marketing Lead di SumUp

Dalla ricerca emerge una naturale preoccupazione dei piccoli esercenti per l’aumento dei costi delle forniture e dell’energia, come elemento di maggiore impatto negativo sul proprio business. Alcuni di loro considerano conseguenze drastiche, come la chiusura della propria attività, ma la maggioranza ha una visione strategica per superare la crisi. Ottimismo, infatti, è riservato al ruolo della tecnologia negli small business: più della metà degli intervistati ritiene che questa possa essere un ottimo motore per contrastare i rincari e restare competitivi” commenta Umberto Zola, Growth Marketing Lead di SumUp.

Sumup Logo

Ad esempio, gli strumenti di pagamento digitale, un tempo percepiti come una spesa, vanno in realtà ad abbattere i costi del denaro contante rispetto ai quali non sempre c’è consapevolezza, ma che sono rilevanti. Tra questi, il costo del rischio di avere alte cifre di contanti in negozio, ricevere banconote false e i costi di gestione, tra i quali quello logistico di deposito agli sportelli. La chiusura delle filiali bancarie non sempre garantisce ai negozi e ristoranti di quartiere di accedervi nelle vicinanze. Inoltre, va anche considerato che proporre forme di pagamento digitali aiuta gli esercenti a non perdere una fetta ormai consistente di clienti che preferisce pagare con la carta anche per piccoli importi e non è più abituata ad avere contanti” conclude Zola.

Lettore di carte SumUp per pagamenti con carta di debito, credito, Apple Pay, Google Pay. Dispositivo portatile contactless - avvicina soltanto la carta, il telefono o in modalità Chip & Pin
  • TRASPARENZA COMPLETA Nessun costo fisso o obblighi contrattuali con il lettore di schede SumUp. Paga solo 1,69% per transazione.
  • FACILE DA USARE Il lettore di schede è installato e pronto all'uso entro 5 minuti. Elabora fino a 500 transazioni con un unico addebito. Usa dati WiFi o mobile sul tuo smartphone. Il servizio clienti inglese risponde a tutte le domande.
  • ACCETTA TUTTI I PAGAMENTI I tuoi clienti possono pagare in contatto o con un chip e PIN. Sono accettate tutte le carte di debito (Maestro, VPAY), carte di credito (Visa, Mastercard, American Express, Diners Club, Discover, Union Pay) e anche Google e Apple Pay
  • FAST PAYOUT Ottieni i tuoi direttamente sul tuo conto bancario in soli 1 3 giorni lavorativi. Nessun problema, 100% online, nessuna ricotrasmissione ingombrante, si ottiene ciò che si merita.
  • MOBILE: Collega SumUp Air al tuo telefono tramite Bluetooth e accetta pagamenti ovunque tu sia. SumUp Air funziona in collaborazione con l'app gratuita SumUp Mobile e il dashboard web, che assumono l'intera organizzazione per te.
Offerta
SUMUP 3G / Wi-Fi + Stampante - Lettore di carte 3G con Wi-Fi e Stampante inclusa Base di Ricarica
  • Multifunzione: lettore di carte, stampante e base di ricarica in un unico dispositivo.
  • Mobilità totale: connessione veloce e transazioni più rapide. Stampa ovunque tu sia e scollega la stampante dal dispositivo quando vuoi.
  • Professionale: accetta tutti i tipi di pagamento con carta (Contactless/NFC, Chip&PIN, Google Pay, Apple Pay, Samsung Pay), personalizza le ricevute e fai sapere ai tuoi clienti che possono pagare con la carta.
  • Affidabile: La carta per la stampante è facile da caricare e puoi fare fino a 800 stampe con una sola ricarica della batteria.

Autore

  • Marzia Ramella

    Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button