Stampanti

Grafox e la tecnologia Latex di HP per promuovere la sostenibilità

- Grazie alla tecnologia Latex di HP l’azienda, leader nel campo della stampa digitale e degli allestimenti, potrà rispondere alle richieste in termini di sostenibilità, qualità e diversificazione dell’offerta

Oggi HP è arrivata alla quarta generazione della tecnologia Latex. Questo sistema consente di avvicinarsi alla sostenibilità. HP sta inoltre lavorando con il massimo impegno sui processi di produzione, nell’ottica di una piena sostenibilità. Ecologico non significa solo stampato senza odore ed emissioni nocive, ma riguarda l’intero processo. Dalla produzione della stampante, della cartuccia, dell’inchiostro, della stampa e arriva, infine, al prodotto finito.

Grafox e la tecnologia Latex

Grafox, agenzia di prestampa ha deciso di rilanciare la propria “attitudine” green avvalendosi della stampante HP LATEX R2000 PLUS. Questa consente di stampare su una vastissima gamma di supporti, rigidi e flessibili, con una tecnologia ecosostenibile grazie all’inchiostro ad acqua, ad una cartuccia realizzata in cartone anzichè in plastica e con un ciclo produttivo che non rilascia odore ed emissioni VOC. Ovvero i composti organici volatili, responsabili di molta parte dell’inquinamento ambientale e dannosi per l’ozono e per l’aria. Senza dimenticare il conseguente riciclo del prodotto stampato che la tecnologia HP Latex assicura poiché non impatta e non modifica le caratteristiche originarie del prodotto.

La sostenibilità della tecnologia HP Latex

HP Latex non è solo sinonimo di sostenibilità, ma anche di qualità. Colori brillanti, bianco più lucido ad alta opacità, inchiostri inodore, anima green e flusso di lavoro efficiente. Queste sono le caratteristiche che HP Latex R2000 assicura e che stanno ottenendo un forte consenso anche nei settori del fashion, luxury e retail.

Grafox, grazie a questa scelta, potrà progettare prodotti considerandone l’impatto ambientale dal momento della sua creazione, valutando ex ante la sua riciclabilità e il suo riutilizzo. Amplierà anche la propria offerta di applicazioni, potendo rafforzare sia le precedenti soluzioni con una connotazione green (banner, vinili, poster) sia utilizzare nuovi materiali di stampa (tessuti, vetro, legno, giocattoli, pelli, cuoio) che potranno incontrare le esigenze più creative e diversificate del cliente che desidera puntare alla qualità senza rinunciare alla sostenibilità e all’attenzione per l’ambiente.

Una tecnologia che migliora la qualità del lavoro e non danneggia l’ambiente.

Martina Ferri

Sono laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button