FeaturedHardwareRecensioniStampanti

Recensione Canon Pixma G650, qualità e velocità per stampe a basso costo

Una buona stampante fotografica ma che non è esente da qualche difetto

La Canon Pixma G650, oggetto della nostra recensione, è il primo modello una stampante fotografica del produttore giapponese che offre ben 6 colori, tra cui il rosso e il grigio, che sono appunto specifici per la stampa delle foto. Inoltre, rispetto a tutte le altre stampanti Canon, la Pixma G650 funziona con serbatoi di inchiostro ricaricabili che rendono appunto la stampa di foto (e altro) molto economica. La Pixma G50 rientra nella categoria “all-in-one”, visto che offre anche uno scanner. Questo modello è quindi indicato per gli studi fotografici o per uffici dove si stampano, per svariati motivi, molte immagini. Se al contrario la produzione principale di documenti prevede una maggioranza di testo, questo non modello non è esattamente consigliato. Meglio una, anche piccola, stampante laser in bianco e nero, o, se il budget lo consente, a colori.

Recensione Canon Pixma G650, riempiti i serbatoi si è pronti a stampare

Appena arriva la stampante, è necessario riempire i serbatoi degli inchiostri, operazione che è un po’ più lunga di una normale messa in opera di una stampante a cartuccia, ma che non è affatto complicata. Ogni serbatoi è ben indicato con il colore che si dovrà inserire. Nella confezione sono presenti i flaconi corrispondenti. Per il riempimento del serbatoio è necessario allineare con cura il flacone con l’ingresso di quest’ultimo, e poi alzare lentamente in verticale tale flacone. Una volta che è in questa posizione bisogna spingerlo leggermente verso il basso e assicurarsi che sia nella posizione corretta. Se lo è, il serbatoio comincerà a riempirsi, senza che sia necessario spremere il flacone. 

recensione canon pixma g650

È possibile vedere il livello dell’inchiostro nella parte anteriore della stampante. Ci vogliono tra 20-40 secondi per riempire un serbatoio. Una volta completa questa procedura per tutti e sei i colori sarà necessario solo allineare le testine di stampa per essere pronti a stampare.

Qualità costruttiva, qualcosa in più si poteva fare

La stampante ha una qualità costruttiva decente, ed è realizzata con una plastica opaca. A dire il vero mancano alcune funzionalità che ci si potrebbe aspettare per una stampante di questa fascia di prezzo. Non c’è touch screen e nemmeno uno schermo a colori, solo un display LCD a due righe che sarebbe stato utile fosse almeno retroilluminato. La sua pozione inoltre, in angolo nella parte alta della stampante non agevola la sua lettura se seduti alla scrivania. Ma forse la mancanza “più grave” se così la si può definire, è che non è prevista un’unità per la stampa fronte/retro automatica. Deludente anche il fatto che c’è solo un’opzione di alimentazione posteriore singola, quindi niente cassetto inferiore per inserire della carta per le stampe di documenti. Questo significa che in base al tipo di stampa che si deve fare bisognerà tutte le volte cambiare “a mano” la carta preposta.

Manca anche un lettore USB o di schede di memoria per stampare direttamente le foto, che ormai si trova anche sulle stampanti di fascia bassa, ma almeno si può utilizzare l’app Canon Print per stampare le foto contenute nello smartphone.

È presente uno scanner a 600 dpi, che consente di utilizzare la stampante come una fotocopiatrice di base oppure è possibile eseguire la scansione direttamente su un computer o anche in modalità wireless, se è stato installato il software Canon.

Si può collegare la stampante direttamente a un computer con un cavo USB, ma come di consueto questo non è incluso. Non esiste una porta Ethernet per una connessione cablata, ma per la condivisione con più utenti si potrà sfruttare il Wi-Fi integrato. Inoltre la stampante supporta anche la funzione Wi-Fi PictBridge se si desidera stampare direttamente dalla fotocamera che supporti tale standard.

Qualità di stampa, velocità e costi

La nostra recensione della Canon Pixma G650 si concentra ovviamente sulla qualità delle stampe prodotte e relativi costi, che poi sono quelli che possono far propendere o meno verso l’acquisto di un prodotto di questa categoria.

Come detto la stampante ha un sistema a 6 inchiostri con il solito ciano, magenta, giallo e nero, ma un serbatoi aggiuntivi per rosso e grigio che la rendono la prima stampante “Megatank” di Canon destinata alla stampa di foto.

E la qualità di stampa è molto buona, buona come quella di qualsiasi stampante non professionale Canon basata su cartucce. Tutti gli inchiostri sono a base di colorante e non c’è nessun pigmento aggiuntivo nero come su alcune stampanti, che è più adatto alla stampa su carta comune. Gli inchiostri a base di colorante non durano quanto gli inchiostri pigmentati che si trovano nelle stampanti più costose, ma le stampe che utilizzano l’inchiostro ChromaLife100 di Canon sono destinate, secondo l’azienda, a durare fino a 200 anni in un album, 40 anni in mostra dietro il vetro e 10 anni senza vetro che è abbondante per la maggior parte delle persone. Per il test abbiamo utilizzato diversi tipo di carta fornita da Canon, e non possiamo che essere più che soddisfatti di quanto la stampante ci ha regalato. Le foto sono brillanti, con i colori che rasentano la perfezione. Anche con un’immagine con sfondo totalmente di colore nero, la resa è stata perfetta. Importante, prima di lanciare la stampa, è scegliere dal driver della stampante il tipo di carta esatta che si andrà ad utilizzare. Canon, e questa è una nota di merito, prevede anche l’utilizzo di carta di altri produttori. È possibile stampare senza bordi dal formato A4 fino a 55×91 mm e sono supportati anche i formati quadrati 5×5 “e 3,5×3,5”.

Per quanto riguarda la velocità di stampa, con la stampante Canon collegata tramite USB direttamente al PC, una foto in formato A4 senza bordi è stata riprodotta in 2 minuti e 9 secondi in modalità standard e 4 minuti e 54 secondi in alta qualità. I tempi per una pagina di testo sono un po’ alti, circa 23 secondi, ma come detto non è una stampante pensata per questo utilizzo specifico. Lo scanner da 600 dpi si è rivelato veloce: per una scansione utilizzando l’app integrata in Windows sono bastati 10 secondi per avere l’anteprima, ma di certo non è un modello “fotografico”, visto che servono almeno 1200 dpi per avere una scansione ottimale di un’immagine. Per realizzare una fotocopia, (ovvero scansione del documento e stampa) la Canon ha impiegato circa 35 secondi, non male, ma ci saremmo aspettati di meglio.

Il grande punto di forza di questa stampante sono ovviamente gli inchiostri ricaricabili, ed è qui che brilla. L’inchiostro incluso consente di stampare ben 3.800 foto (10×15 cm). Il prezzo della stampante è di circa 290 euro, con 6 serbatoi pieni. Per valutare i costi abbiamo preso come riferimento la Canon Glossy GP-501 4×6″ confezione da 50 fogli che attualmente sul sito Canon è proposta a 5,47 euro. In pratica, tra costo della stampante e carta una foto 10×15 viene a costare all’incirca 15 centesimi. Ogni flacone, una volta terminato, ha un costo di 15,50 euro quindi per sei flaconi bisogna mettere in conto una spesa di 93 euro, ma questo avverrà dopo aver stampato qualcosa come 3.800 foto, che sono più 10 foto al giorno.

Conclusioni

La Canon Pixma G650 della nostra recensione, stampa foto di qualità con costi di gestione estremamente bassi. Tuttavia, prevede un esborso iniziale di oltre 250 euro, e per questo prezzo sarebbero state apprezzate alcune funzionalità in più, in primis almeno un cassetto secondario per la carta comune.

ecensione canon pixma g650 foto home

PRO

  • Costo stampe
  • Serbatoi Megatank
  • Dimensioni

CONTRO

  • Manca un secondo cassetto di alimentazione carta
  • Manca modulo fronte/retro
  • Manca porta ethernet

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button