NewsScenario

Zebra Technologies: le principali tecnologie del 2020 per il settore retail

Zebra Technologies afferma che il 2020 è destinato a rappresentare un primo importante passo per le tecnologie automatizzate e aumentate per il settore retail.

Questo è quanto emerge dal Warehouse Study condotto dalla stessa azienda. I leader della distribuzione cercano infatti di massimizzare l’efficienza e gestire al meglio l’inventario, la supply chain e i livelli di soddisfazione dei clienti. Tutto ciò può essere soddisfatto dalle tecnologie più recenti per favorire una maggiore efficienza nel magazzino e nei negozi attraverso un’automazione intelligente.

Ugo Mastracchio, Sales engineer Manager South di Zebra Technologies, afferma: “Con il 24% dei responsabili di magazzino che prevedono di implementare l’automazione completa entro il 2024, il 2020 è destinato a rappresentare un primo importante passo per le tecnologie automatizzate e aumentate, visto che i leader del settore della distribuzione cercano di massimizzare l’efficienza e gestire al meglio l’inventario, la supply chain e i livelli di soddisfazione dei clienti. L’uso di tecnologia aumentata per gli operatori sta diffondendo sempre più e le parti coinvolte nel processo decisionale continuano a vederlo come una porta verso un’ulteriore automazione. Più dei tre quarti (77%) concordano sul fatto che aumentare la produttività degli operatori grazie alla tecnologia è il modo migliore per introdurre l’automazione a livello di magazzino.”

Tecnologia Radio Frequency Identification 

Dal report risulta evidente anche la forte crescita della tecnologia RFID, soprattutto per quanto riguarda il settore dell’abbigliamento che utilizza questa tecnologia per identificare la posizione nell’inventario. L’utilizzo della tecnologia RFID continuerà a fare la differenza assicurando accuratezza e visibilità.

Sebenne lo shopping online sia in costante crescita, il 58% degli acquirenti preferisce ancora fare acquisti in negozio. Per questo è fondamentale che i retailer continuino a investire nella modernizzazione del proprio negozio.

In merito a ciò, lo stesso Mastracchio ha affermato: “Il software, l’hardware e le soluzioni di tagging abilitate per la tecnologia RFID offrono una ricerca di inventario aggiornata a livello di articolo, aumentandone l’accuratezza e incrementando la soddisfazione degli acquirenti, riducendo al contempo problemi relativi all’esaurimento scorte, scorte in eccesso ed errori di rifornimento.

Con la maggior parte dell’attività di shopping destinata a svolgersi online, retailer e operatori logistici stanno rapidamente migliorando la propria offerta di consegna. Allo stesso tempo, i consumatori non intendono fare a meno delle consegne a domicilio, pertanto ci si aspetta che i servizi “click and collect” siano destinati a raddoppiare rispetto alle consegne normali. Al momento, questa tipologia di servizi rappresenta un sesto del mercato globale delle consegne online. Ciò rappresenta un’enorme opportunità per i retailer che stanno soffrendo di un calo nel numero di clienti presenti in negozio.”

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button