NewsSoftware

Le novità della piattaforma VMware Anywhere Workspace

Gli aggiornamenti consentono di migliorare le prestazioni, la scalabilità e la velocità di distribuzione delle nuove funzionalità per i clienti

Le organizzazioni che si trovano ad affrontare le richieste crescenti di una forza lavoro ibrida devono gestire le complessità operative e l’obsolescenza degli strumenti, supportando al contempo i dipendenti indipendentemente dalle app, dai dispositivi e da dove si trovino. VMware ha annunciato novità importanti della piattaforma VMware Anywhere Workspace, tra cui cambiamenti radicali all’architettura di Workspace ONE, che consentono prestazioni elevate e scalabilità per milioni di endpoint e innovazioni in VMware App Volumes. Essi riducono notevolmente i tempi di gestione e i costi di infrastruttura degli ambienti desktop e app virtuali. Insieme, i miglioramenti alla piattaforma Anywhere Workspace consentono ai team IT di gestire spazi di lavoro digitali più efficienti, che offrono esperienze produttive e affidabili per la loro forza lavoro ibrida.

Gli aggiornamenti di Anywhere Workspace

VMware presenta un’architettura SaaS modernizzata di Workspace ONE che consente di migliorare di oltre 10 volte le prestazioni e la scalabilità. La nuova architettura containerizzata adotta un approccio SaaS leading practice per fornire rapidamente soluzioni innovative in grado di soddisfare le esigenze dei clienti in continua evoluzione. Grazie alla continua modernizzazione dell’architettura di Workspace ONE da parte di VMware, le organizzazioni possono disporre di migliori prestazioni e scalabilità, velocità di sviluppo delle funzionalità e miglioramento della qualità dei prodotti, oltre che una moderna piattaforma SaaS che abilita nuovi servizi a valore aggiunto.

Vmware Partner Connect Logo

In occasione di VMware Explore 2022, VMware ha annunciato la propria vision di un framework di orchestrazione unificato, che estende l’uso delle funzionalità di Freestyle Orchestrator oltre i casi d’uso UEM, rendendole disponibili per tutti i servizi Workspace ONE e le applicazioni di terze parti. Grazie a questa vision, i clienti di Workspace ONE Intelligence esistenti vedranno ora le automazioni legacy sostituite dal canvas unificato di Freestyle Orchestrator. Le organizzazioni possono ora creare gli stessi potenti flussi di lavoro basati su policy, ma con un’interfaccia utente moderna e low-code.

Oltre all’orchestrazione unificata, VMware ha annunciato anche la disponibilità del nuovo Workspace ONE Marketplace. Le integrazioni del Marketplace consentono alle organizzazioni di collegare applicazioni cloud di terze parti e offrono soluzioni preconfezionate che includono azioni, modelli e script. Le soluzioni preconfezionate e l’orchestrazione low-code apportano maggiore efficienza e semplicità all’IT, semplificando casi d’uso come l’onboarding e l’offboarding, l’ottimizzazione delle licenze, i flussi di lavoro di quarantena della sicurezza e altro ancora.

Modernizzazione della delivery delle applicazioni conApps on Demand for Publised Apps

Costruita su Apps on Demand, funzionalità introdotta lo scorso anno da VMware App Volumes, VMware offre ora Apps on Demand per le applicazioni pubblicate. La nuova funzionalità aiuta l’IT a ridurre i tempi di gestione e i costi di infrastruttura dei tradizionali deployment di app pubblicate. Grazie a VMware App Volumes, l’IT può eliminare la necessità di un’infrastruttura di app farm dedicata con un modello di app delivery moderno, che distribuisce le app su richiesta man mano che gli utenti vi accedono su server RDSH generici.

In questo modo si eliminano i costi di gestione e di infrastruttura delle tradizionali app farm pubblicate, costruite in base ai requisiti di picco di utilizzo. Inoltre, App Volumes separa efficacemente il livello applicativo dal sistema operativo, consentendo una gestione più semplice delle applicazioni e del sistema operativo, e una riduzione radicale del numero di immagini che l’IT deve creare e gestire. Con App Volumes, i clienti possono acquisire anche le applicazioni legacy con una compatibilità del 99% e pubblicarle ovunque, on-premise, nel cloud o in deployment ibridi.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

📣 Red Hat Summit 2024: ecco tutti gli annunci e le novità
📰 Le ultime novità tecnologie al Google I/O 2024: fusione tra AI e app di Google
🦺 Cloud? Sì, ma non senza intoppi: i dati di Cloud Security Report 2024
📀 Synology Active Backup: 20 milioni di account al sicuro
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Marzia Ramella

Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button