Aziende

Maticmind ha inaugurato il suo nuovo experience center a Milano

Maticmind, per chi non conoscesse l’azienda, è un importante system integrator italiano che opera su tutto il territorio nazionale. Nel marzo 2023, in occasione della conferenza stampa con cui ha presentato i risultati economici del 2022, Maticmind ha inaugurato il nuovo experience center di Milano.

L’azienda in numeri

Dell’azienda e dell’experience center ci ha parlato Luciano Zamuner, Amministratore Delegato in carica oramai da 22 anni. Zamuner parte dai numeri per descrivere in maniera chiara la situazione. Si parla, per tutto il gruppo, di 443 milioni di euro di ricavi proforma nel 2022, con un incremento del 44 % rispetto all’anno precedente. Una situazione decisamente florida, collegata anche a un allargamento dell’azionariato che a novembre 2022 ha visto l’ingresso di due fondi: CVC e CVTEquity.

Per il futuro, l’obiettivo di crescita per il gruppo è di aumentare i ricavi proforma di un ulteriore 15 % durante l’anno in corso.

A questi numeri se ne accompagnano altri molto più tangibili e relativi agli aspetti produttivi. Oggi, Maticmind conta 14 sedi in tutta Italia con un totale di 1200 dipendenti. Inoltre, è previsto per il 2023 un allargamento di organico con 200 nuove assunzioni.

I progetti per il futuro

Maticmind, per quanto riguarda il futuro dell’azienda, ha delle idee forse non particolarmente avveniristiche, ma sicuramente ben chiare. Infatti, Zamuner dichiara che le tre tecnologie sulle quali l’azienda sta puntando già da tempo sono la cybersecurity, il cloud e l’FTTH. A testimonianza di questo, sono avvenute numerose e recenti acquisizioni proprio in questi tre ambiti.

Purtroppo il tempo a nostra disposizione era limitato, per cui non è stato possibile andare nel dettaglio sulla tipologia specifica di cloud alla quale sta puntando l’azienda. Sappiamo tutti che oggi il cloud è in fase di trasformazione e va verso una modalità ibrida. Per cui anche la visione di Maticmind dovrà essere dinamica in questa direzione.

Il riferimento all’FTTH è piuttosto chiaro e punta sicuramente a coprire il gap di alcune aziende italiane per l’accesso alle infrastrutture cloud degli hyperscaler. Ovviamente anche il tema del 5G è venuto alla luce, in quanto tecnologia di raccordo tra l’IoT (sempre più usato per l’automazione industriale) e il cloud.

maticmind experience center panorama

L’experience center

L’experience center di Maticmind a Milano si propone come uno spazio per la dimostrazione di nuove tecnologie collegate al tema del digital workplace; argomento molto caldo in questo momento storico. Il centro è stato edificato sfruttando un vecchio stabilimento farmaceutico di Carlo Erba, ed è collegato a una sede dell’azienda, che è in attività già da settembre 2021.

Questo nuovo Experience Center è un nostro fiore all’occhiello, uno spazio dove testare le soluzioni più innovative disponibili per anticipare le richieste dei nostri clienti e rispondere nel migliore dei modi, mettendo la nostra expertise al servizio dell’industria italiana.

All’interno dell’experience center, in questo momento, si possono trovare le migliori tecnologie targate Cisco, di cui Maticming è uno dei principali partner, per il lavoro ibrido. Tra queste, di particolare impatto, è una installazione di Cisco Webex Room Panorama. Panorama è una sala pensata per le riunioni executive con schermi in 4K HDR, strutture fonoassorbenti e audio spazializzato per riprodurre l’ambiente con la massima fedeltà anche per chi è collegato in remoto.

Nelle altre sale dell’esperience center è possibile vedere dimostrazioni di Cisco Communication Hub e strumenti per la gestione del digital workspace.

Design of an online digital workspace
  • Yumba Nduba, Dyesse (Autore)

Autore

  • Dario Maggiorini

    Si occupa di tecnologia e di tutto quello che gira attorno al mondo dell'ICT da quando sa usare una tastiera. Ha un passato come sistemista e system integrator, si è dedicato per anni a fare ricerca nel mondo delle telecomunicazioni e oggi si interessa per lo più di scalabilità e sistemi distribuiti; soprattutto in ambito multimediale e per sistemi interattivi. Il pallino, però, è sempre lo stesso: fare e usare cose che siano di reale utilità per chi lavora nel settore.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button