NewsSoftware

Formazione personale, per il 74% delle aziende è una priorità nel 2023

L'ultimo Corporate Learning Benchmark di MobieTrain evidenzia come formare i dipendenti sia chiave del successo

MobieTrain ha condotto una ricerca su 255 aziende in tutta Europa sull’importanza della formazione personale: il 74% di loro pensa che resterà una priorità nel 2023. E il 91% delle società pensa che il budget dedicato al training resterà invariato o aumenterà.

Prova Amazon Video per 30 giorni Gratis!

Nel 2023 la formazione personale resta una priorità: la ricerca MobieTrain

L’ultimo Corporate Learning Benchmark di MobieTrain evidenzia come la formazoine aziendale sia una priorità di “livello elevato” o “massimo” dal 74% delle aziende, tanto che 9 aziende su 10 manterranno invariato o addirittura aumentarenno il budget dedicato.

Anch perché per le aziende capita che la formazione non sia sufficientemente misurabile (38%), che i dipendenti non ricordano ciò che hanno imparato (39%) e che la formazione non sia adattata alle esigenze (35%).

Unnamed

Guy Van Neck, CEO e Founder dell’applicazione mobile di microlearning MobieTrain, spiega: “Continuare a imparare è uno dei punti focali delle aziende moderne. Data l’attuale crisi del mercato del lavoro, è sempre più difficile attrarre personale qualificato. Per trattenere le persone e attrarre nuovi talenti, la formazione è particolarmente importante, perché i dipendenti ne hanno un enorme bisogno”.

Lo smartphone, chiave del successo

In particolare, l’indagine svela che il 30% pensa sia difficile raggiungere i dipendenti con corsi formativi. Per questo applicazioni come MobieTrain, che sfrutta lo smartphone, permettono di raggiungere in maniera semplice tutto il personale. Anche chi abitualmente non utilizza il PC.

Purtroppo, però, il 54% delle aziende non utilizza tool digitali – anche se punta ad adottarli in futuro. E il 40% vuole integrare le piattaforme digital già in uso.

Cshow

Nel nostro Paese, il 49% delle aziende dichiara di non avere accesso a formazione personalizzata sulla base di esigenze, mansioni e sfide dei singoli dipendenti. Francesca Dellisanti, Sales Executive di MobieTrain Italia,spiega “In Italia, l’ostacolo più comune alla formazione, specialmente quella non tradizionale che si basa su applicazioni e piattaforme di apprendimento interattivo, è determinato dalle priorità aziendali: questo perché non in tutte le organizzazioni si è compresa appieno l’efficacia di simili meccanismi di gamification all’interno del contesto lavorativo. Come tracciato dal nostro ultimo Osservatorio, stiamo però assistendo a un enorme cambiamento del settore all’interno del quale la digitalizzazione della formazione aziendale sta giocando e giocherà un ruolo sempre più centrale”.

Trovate maggiori informazioni sull’offerta di MobieTrain sul sito ufficiale.

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

📣 Red Hat Summit 2024: ecco tutti gli annunci e le novità
📰 Le ultime novità tecnologie al Google I/O 2024: fusione tra AI e app di Google
🦺 Cloud? Sì, ma non senza intoppi: i dati di Cloud Security Report 2024
📀 Synology Active Backup: 20 milioni di account al sicuro
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button