NewsSicurezza

Bitdefender presenta GravityZone CSPM+, soluzione gestita per la protezione del cloud

Bitdefender, organizzazione dedita ai servizi di sicurezza informatica, presenta GravityZone CSPM+, una potente soluzione gestita di Cloud Security Posture Management (CSPM) per il monitoraggio e la gestione delle configurazioni delle infrastrutture cloud.

Una soluzione unificata per il complesso scenario del cloud

Le aziende si ritrovano a dover gestire ambienti cloud sempre più complessi, e un crescente numero di minacce sempre più insidiose. La compagnia di consulenza digitale Gartner ha dichiarato in un suo recente studio che, entro il 2026, il 60% delle aziende considererà la prevenzione degli errori di configurazione del cloud una priorità, rispetto al 25% del 2021. Inoltre, un sondaggio di Bitdefender ha rivelato che più di due su cinque professionisti dell’IT e della sicurezza informatica considerano l’estensione delle capacità di sicurezza informatica a più ambienti e la complessità delle soluzioni di sicurezza le sfide principali da affrontare.

Proteggi i tuoi dati con Bitdefender, Leader mondiale in sicurezza informatica

Bitdefender GravityZone CSPM+ semplifica la valutazione, il monitoraggio e la gestione delle configurazioni dell’infrastruttura cloud. Inoltre, garantisce che le identità che richiedono l’accesso alle risorse nel cloud siano valide e rispettino le policy aziendali, per ridurre al minimo l’abuso degli accessi e proteggere l’infrastruttura. GravityZone CSPM+ si basa sulla piattaforma gestita e unificata GravityZone Platform. Questa fornisce protezione avanzata degli endpoint, tramite tecnologie di rilevamento e risposta (EDR) e rilevamento e riposta estesa (XDR).

Le offerte di GravityZone CSPM+

Vediamo nel dettaglio le offerte di GravityZone CSPM+.

GravityZone CSPM+ permette di rilevare le risorse utilizzate all’interno di un ambiente cloud, per poter gestire e proteggere al meglio tutte le dipendenze. Inoltre, GravityZone include un’avanzata protezione dei dispositivi endpoint, offre opzioni per la sicurezza dei container Docker, database cluster e macchine virtuali, ed è indipendente dai moduli di Linux per garantire una maggiore affidabilità.

L’identificazione delle configurazioni errate e delle violazioni degli account in ambienti cloud sono problemi troppo complessi per essere gestiti manualmente. GravityZone CSPM+ automatizza la scoperta e l’alert di configurazioni errate nel cloud e di violazioni dei criteri di accesso alle identità, supportando il modello Zero Trust (minimo privilegio) attraverso l’identificazione di identità (utenti e dispositivi) con privilegi eccessivi e comportamenti di accesso anomali.

Infine, GravityZone CSPM+ riduce drasticamente le ore di lavoro del team necessarie per la stesura di reportistica normativa e di conformità, fornendo modelli pronti all’uso e mappatura plug-and-play dei controlli tecnici su vari servizi cloud.

Bitdefender GravityZone CSPM+ è immediatamente disponibile.

Cloud Essentials: Un viaggio nel Cloud Computing
  • Mittica, Gabriele (Autore) - Nash, Phil, Peters, Sven, Poccia, Danilo (Narratori)

Da non perdere questa settimana su Techbusiness

🔮 Il futuro dell’innovazione tecnologica, ecco come l’AI può esserci d’aiuto
 🕸️ La rivoluzione nell’automazione delle reti aziendali
🇪🇺 L’Unione Europea e il confine tra algoritmo e intelligenza artificiale
🏭 Google lancia IA per il Made in Italy per supportare le PMI italiane
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Linda Monfermoso

Studentessa, programmatrice, hacker, powerlifter, scrittrice, disegnatrice, nerd di (video)giochi, appassionata di animali squamati e scienza. Sono facilmente attratta dai rabbit hole e dal sushi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button