AziendeCase StudySicurezza

Le previsioni di Dynatrace per il 2024

Il 2024 è alle porte, e secondo le previsioni di Dynatrace il nuovo anno sarà caratterizzato da 7 tendenze. In particolare il 2024 riprenderà alcuni trend che sono esplosi nel 2023, come ad esempio l’uso dell’Intelligenza Artificiale Generativa, ma a livelli decisamente più importanti.

Nel 2024 l’AI generativa non basterà più: le previsioni di Dynatrace

Nel 2024, l’intelligenza artificiale generativa supererà le fasi iniziali della sua curva di attenzione e le organizzazioni capiranno che la tecnologia, pur essendo innovativa, non è sufficiente a creare valore da sola. 

Per questo motivo, si orienteranno verso un approccio multiforme all’intelligenza artificiale che integra l’intelligenza artificiale generativa con altri tipi di intelligenza artificiale e altre fonti di dati. Questo approccio permetterà una logica più sofisticata e aggiungerà accuratezza, contestualità e rilevanza agli output prodotti dall’intelligenza artificiale generativa. 

Per esempio, i team DevOps uniranno l’intelligenza artificiale generativa con l’intelligenza artificiale causale e predittiva basata sui dati per potenziare la trasformazione digitale anticipando e prevenendo i problemi prima che si manifestino e creando nuovi processi per automatizzare il ciclo di vita della distribuzione del software.

L’intelligenza artificiale generativa richiederà sistemi immunitari digitali

Nel 2024, un numero crescente di organizzazioni subirà gravi interruzioni dei servizi digitali a causa di codice software di bassa qualità e non adeguatamente controllato. Gli sviluppatori faranno sempre più affidamento su agenti autonomi basati sull’intelligenza artificiale generativa per scrivere codice al posto loro, esponendo le loro organizzazioni a maggiori rischi di problemi inaspettati che influenzano le esperienze dei clienti e degli utenti. 

Questo perché la sfida di mantenere il codice generato da agenti autonomi è simile a quella di conservare il codice scritto da sviluppatori che hanno abbandonato un’organizzazione. Nessuno dei membri rimanenti del team capisce pienamente quel codice. Quindi, nessuno può risolvere velocemente i problemi nel codice quando si verificano. Inoltre, coloro che provano a usare l’intelligenza artificiale generativa per revisionare e risolvere i problemi nel codice scritto da agenti autonomi si troveranno con un problema ricorsivo, poiché continueranno a non avere la conoscenza e la comprensione essenziali per gestirlo in modo efficace. 

Queste sfide spingeranno le organizzazioni a creare sistemi immunitari digitali, combinando pratiche e tecnologie per la progettazione software, lo sviluppo, le operation e l’analisi per proteggere il proprio software dall’interno garantendo la resilienza del codice per default. Per permettere ciò, le organizzazioni sfrutteranno l’intelligenza artificiale predittiva per prevedere automaticamente i problemi nel codice o nelle applicazioni prima che si presentino e attivare una risposta immediata e automatizzata per salvaguardare l’esperienza dell’utente. 

Per esempio, i team di sviluppo possono progettare applicazioni con funzionalità di autoriparazione. Queste funzionalità consentono il rollback automatico all’ultima versione stabile del codice base se una nuova versione introduce errori o il provisioning automatizzato di risorse cloud aggiuntive per supportare un aumento della domanda di potenza di calcolo.

Le previsioni di Dynatrace: il ruolo del Chief AI Officer

Nel 2024, le organizzazioni nomineranno sempre più dirigenti senior nei loro team di leadership per affrontare le sfide in materia di sicurezza, conformità e governance dell’intelligenza artificiale. I dipendenti, abituati all’uso dell’intelligenza artificiale nella loro vita personale, grazie a strumenti come ChatGPT, vorranno utilizzare maggiormente l’intelligenza artificiale per migliorare la loro produttività sul lavoro. Le organizzazioni hanno già compreso che, se non approvano ufficialmente l’uso degli strumenti di intelligenza artificiale da parte dei propri dipendenti, questi li useranno senza autorizzazione. 

Le organizzazioni, quindi, nomineranno un Chief AI Officer (CAIO) per controllare l’uso di queste tecnologie nello stesso modo in cui molte aziende hanno un responsabile della sicurezza, o CISO, nei loro team dirigenziali. Il CAIO si focalizzerà sulla creazione di politiche e sull’educazione e l’empowerment della forza lavoro a usare l’intelligenza artificiale in modo sicuro per proteggere l’organizzazione da non conformità involontaria, perdita di proprietà intellettuale o minacce alla sicurezza. Queste pratiche favoriranno una diffusione dell’intelligenza artificiale tra le organizzazioni. Con l’avanzare di questa tendenza, l’intelligenza artificiale diventerà una commodity, come lo è diventato il telefono cellulare.

L’osservabilità dei dati

Stando alle previsioni di Dynatrace, l’osservabilità dei dati diventerà obbligatoria perché le organizzazioni dovranno sostenere un’automazione più intelligente e una presa di decisioni più veloce. Il volume dei dati continua a raddoppiare ogni due anni e le organizzazioni cercano di raccoglierli e analizzarli più rapidamente e su scala più ampia. Tuttavia, il costo e il rischio di avere dati di bassa qualità sono più elevati che mai. In un recente sondaggio, il 57% dei professionisti DevOps ha dichiarato che la mancanza di osservabilità dei dati rende difficile guidare l’automazione in modo conforme. Di conseguenza, le organizzazioni richiederanno sempre più soluzioni che assicurino l’osservabilità dei dati, permettendo loro di ottenere in modo rapido e sicuro dati affidabili e di alta qualità pronti per l’analisi on demand. 

Una maggiore osservabilità dei dati permetterà agli utenti come i team delle operation IT e di business analytics di capire la disponibilità dei dati e la struttura, la distribuzione, le relazioni e la derivazione di tali dati attraverso tutte le fonti, comprese diverse piattaforme in ambienti ibridi e multicloud distribuiti. Questa comprensione è fondamentale per produrre insight di cui gli utenti possano fidarsi garantendo l’aggiornamento dei dati, rilevando le anomalie ed eliminando i duplicati che potrebbero causare errori.

L’osservabilità al servizio della sostenibilità e della FinOps

Nel 2024, la pressione combinata di adottare pratiche aziendali più ecologiche e di affrontare l’aumento dei costi del cloud spingerà l’osservabilità da una priorità IT a un requisito aziendale. L’uso crescente dell’intelligenza artificiale da parte delle organizzazioni sarà un fattore chiave di questa tendenza poiché aumenterà il consumo di risorse cloud, con conseguente aumento dell’impronta di carbonio.

Tuttavia, l’analisi dei dati di osservabilità basata sull’intelligenza artificiale può aiutare le organizzazioni a superare queste sfide e a migliorare le proprie pratiche FinOps e di sostenibilità facendo emergere informazioni utili e alimentando l’automazione intelligente per affrontare le aree di inefficienza negli ambienti cloud. Un uso maggiore dell’osservabilità basata sull’intelligenza artificiale consentirà alle organizzazioni di orchestrare automaticamente i propri sistemi per un utilizzo ottimale delle risorse, riducendo le emissioni e i costi di gestione dei propri ambienti cloud. 

Di conseguenza, assisteremo a un interesse crescente per i casi d’uso di osservabilità al di fuori del reparto IT man mano che l’azienda in senso più ampio inizierà a prenderne coscienza.

La platform engineering diventerà essenziale

Nel 2024, la platform engineering diventerà essenziale. Le organizzazioni riconosceranno che una pipeline di delivery del software sicura e funzionante è altrettanto vitale per una business continuity quanto la qualità e la sicurezza dei servizi digitali su cui fanno affidamento gli utenti finali e i clienti. Assisteremo quindi a uno spostamento verso la produzione dei tool utilizzati per favorire le migliori pratiche di ingegneria DevOps, sicurezza e affidabilità del sito. 

Ciò porterà in primo piano la platform engineering mentre le organizzazioni codificano il know-how e le capacità necessarie per automatizzare le pipeline di distribuzione sicura del software. Man mano che questa tendenza prenderà piede, i processi di delivery e di sicurezza del software e le operation verranno attivati tramite interfacce di programmazione delle applicazioni (API) che automatizzano tali attività sulla base di informazioni in tempo reale provenienti dai dati di osservabilità.

Le previsioni di Dynatrace per il 2024: soluzioni SIEM legacy sostituite da soluzioni di analisi delle minacce più avanzate

Nel 2024, le soluzioni di analytics e intelligence sulle minacce di prossima generazione porteranno a una sostituzione graduale dei sistemi SIEM (Security Information and Event Management). 

Queste soluzioni moderne consentono ai team di sicurezza di ampliare le capacità oltre l’analisi dei log per accedere al contesto fornito da una gamma più ampia di modalità di dati e diversi tipi di intelligenza artificiale, comprese tecniche generative, causali e predittive, che lavorano insieme. 

Di conseguenza, le organizzazioni avranno accesso a un’analisi delle minacce più approfondita, accurata, intelligente e automatizzata. Questo contribuirà a proteggere le proprie applicazioni e dati da minacce sempre più sofisticate.

Echo Show 8 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente HD con Alexa e telecamera da 13 MP | Antracite
  • Alexa può mostrarti ancora più cose - Lo schermo HD da 8", la regolazione automatica dei colori e gli altoparlanti stereo danno vita ai tuoi contenuti d'intrattenimento. Fai una videochiamata con la telecamera da 13 MP che, grazie all'inquadratura automatica, ti mantiene al centro dell'immagine.
  • Sempre al centro - La nuova telecamera ti mantiene automaticamente al centro dell'immagine durante una videochiamata. Tutto ciò che devi fare è chiedere ad Alexa di chiamare qualcuno.
  • Semplifica la tua vita quotidiana - Echo Show 8 ti permette di tenere sott'occhio gli appuntamenti in calendario e i promemoria, nonché di usare la voce per impostare un timer, aggiornare le tue liste, guardare un notiziario e ricevere aggiornamenti sul traffico.
  • Gestisci la tua Casa Intelligente - Scopri cosa succede mentre non sei in casa grazie alla telecamera integrata e controlla i dispositivi compatibili (come telecamere, luci e altri) usando lo schermo interattivo o la voce.
  • Tutto l'intrattenimento che desideri - Goditi film e serie TV in HD e con audio stereo con Prime Video, Netflix e altri servizi, oppure chiedi ad Alexa di riprodurre musica da Amazon Music, Apple Music o Spotify.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button