NewsSoftware

WhatsApp introduce la crittografia end-to-end per i backup in cloud

Due le opzioni per potervi poi accedere

Dopo averla testata nelle versioni beta rilasciate di recente, WhatsApp ha confermato che la crittografia end-to-end per i backup su cloud sarà presto disponibile.

L’annuncio ufficiale arriva in un post sul blog di Facebook Engineering. Da quando è nato WhatsApp la crittografia end-to-end è stata assente per i backup su cloud nonostante il fatto che i messaggi delle chat abbiano ottenuto il livello di sicurezza aggiuntivo già nel 2016. L’attuale implementazione si basa su iCloud e Google Drive come spazi di archiviazione di backup su cloud a seconda del sistema operativo che si utilizza (iOS o Android) ma questi dati non sono al momento crittografati.

Per gli utenti di WhatsApp, Facebook (proprietaria della chat) ha confermato che la crittografia end-to-end sarà disponibile per i futuri backup su cloud, e inizierà a essere implementata “nelle prossime settimane”. WhatsApp afferma che una volta abilitata la funzione, “né WhatsApp né il fornitore del servizio di backup saranno in grado di accedere” ai tuoi backup o alla chiave di crittografia utilizzata per i backup”.

WhatsApp, il backup in cloud con crittografia avrà due opzioni di accesso ai dati

Si potrà scegliere tra due opzioni per accedere alle chat salvate nel cloud: la prima prevede di memorizzare manualmente la chiave di crittografia a 64 cifre mentre la seconda di impostare una password.

Ciò dovrebbe rendere i backup su cloud e il processo di backup molto più sicuri, ma vale la pena notare che la crittografia end-to-end non garantisce ancora il 100% di sicurezza dei dati. È anche importante sapere che se si sceglie di utilizzare una chiave di crittografia a 64 cifre e si perde tale chiave, non si potrà accedere al backup. Al contrario se si dimentica la password, sarà possibile modificarla o reimpostarne una nuova.

WhatsApp backup cloud crittografia
WhatsApp backup cloud crittografia

Infine è utile sapere che nonostante il supporto multi-dispositivo è stato recentemente implementato, i backup crittografati saranno disponibili solo sul dispositivo principale che si utilizza. Per saperne di più, su WhatsApp e i backup cloud crittografati end-to-end è stato rilasciato un withe paper disponibile qui.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button