Acquisizioni e PartnershipAziendeNews

Vodafone in partnership con Google Cloud per la nuova data platform Nucleus

La collaborazione avrà una durata di sei anni

Vodafone e Google Cloud hanno annunciato una nuova partnership strategica della durata di sei anni che ha come obiettivo quello di promuovere l’uso di analisi dei dati, approfondimenti e apprendimenti affidabili e sicuri per supportare l’introduzione di nuovi prodotti e servizi digitali per i clienti Vodafone in tutto il mondo.

Vodafone e Google Cloud progettano di realizzare congiuntamente una nuova potente piattaforma di dati integrata che darà la possibilità di elaborare e spostare enormi volumi di dati a livello globale da più sistemi nel cloud. 

 Vodafone Google Cloud partnership

La piattaforma, chiamata “Nucleus”, ospiterà un nuovo sistema – “Dynamo”. Quest’ultimo consentirà a Vodafone di personalizzare nuovi servizi di connettività per utenti domestici e aziende attraverso il rilascio di funzionalità di rete intelligenti, tra cui un aumento della velocità della banda larga. 

In grado di elaborare circa 50 terabyte di dati al giorno, sia Nucleus, sia Dynamo, verranno realizzati internamente dai team di specialisti di Vodafone e Google Cloud. Fino a 1.000 dipendenti di entrambe le società con sede in Spagna, Regno Unito e Stati Uniti stanno collaborando al progetto.

Vodafone e Google Cloud, la partnership prevede già oltre 700 casi d’uso

Vodafone ha già identificato più di 700 casi d’uso per supportare il processo decisionale basato sui fatti, ridurre i costi, rimuovere la duplicazione delle fonti di dati e semplificare e centralizzare le operazioni. Anche la velocità e la facilità con cui le società operative di Vodafone in più paesi possono accedere alle sue capacità di analisi dei dati, intelligenza e apprendimento automatico saranno notevolmente migliorate. 

Dynamo permetterà:

  • a Vodafone e ai partner di ottenere insight più precisi e analisi generate dai dati offrendo ai clienti un’esperienza più completa 
  • di personalizzare i servizi di connettività sia per un uso domestico che aziendale attraverso il rilascio di funzioni di rete intelligenti, come la possibilità di aumentare la velocità della banda larga 
  • a Vodafone di accelerare il time to market di nuovi prodotti e servizi 
  • di migliorare la velocità e la facilità con cui le società operative di Vodafone, presenti in 26 paesi, possono accedere all’analisi dei dati e alle soluzioni di machine learning

Il sistema consentirà inoltre a Vodafone di creare un “gemello digitale” della propria rete per testare virtualmente dove ha bisogno di aggiungere capacità ed eseguire simulazioni di nuovi sistemi.

Johan Wibergh, Chief Technology Officer di Vodafone, ha dichiarato: “Vodafone sta costruendo una solida base per un futuro digitale. Disponiamo di enormi quantità di dati che, se elaborati in modo sicuro e resi disponibili attraverso la nostra impronta utilizzando la potenza collettiva di Vodafone e l’esperienza ingegneristica di Google Cloud, trasformeranno i nostri servizi, per i nostri clienti, i governi e le società in cui vivono e servono”.

Thomas Kurian, CEO di Google Cloud, ha commentato: “Le aziende di telecomunicazioni stanno differenziando sempre più le loro esperienze dei clienti attraverso l’uso di dati e analisi, e questo non è mai stato più importante che durante l’attuale pandemia. Siamo entusiasti di essere selezionati come partner cloud strategico globale di Vodafone per analisi e SAP e di co-innovare su nuovi prodotti che accelereranno la trasformazione digitale del settore”.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button