AziendeNewsStartup

Vedrai inaugura il suo Innovation Center

In questo nuovo spazio i dipendenti potranno testare nuove tecnologie

Vedrai, startup innovativa che opera nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale, ha aperto un suo Innovation Center. Questo nuovo spazio permetterà a ogni dipendente dell’azienda, indipendentemente dal suo ruolo e dalle esigenze di business del momento, di dedicare fino a un decimo dell’orario di lavoro a testare nuove idee, tecnologie emergenti e lavorare a progetti innovativi. Lo scopo di questa iniziativa è quello di stimolare le persone a pensare fuori dagli schemi e a fare innovazione quotidianamente.

Il gruppo Vedrai, da poco approdato anche in Spagna sotto la guida di Ferdinando Meo, è stato fondato nel 2020 dal giovane imprenditore Michele Grazioli. L’azienda ha sviluppato soluzioni per supportare imprenditori e manager nel processo decisionale. Ancor prima che le decisioni vengano prese, Vedrai ne calcola l’impatto sull’azienda, analizzando decine di migliaia di variabili, interne ed esterne, e individuando le possibili relazioni di causa-effetto. In meno di due anni ha conquistato investitori, aziende e clienti. Il suo obbiettivo è quello di democratizzare l’Intelligenza Artificiale e renderla accessibile alle PMI, riducendo il costo di scelte sbagliate.

Vedrai coinvolge i suoi dipendenti e ne valorizza le idee

Il nuovo Vedrai Innovation Center, diretto dal Data Scientist Andrea Lelli, è uno spazio nato con l’obiettivo di trasformare l’innovazione continua in una pratica quotidiana. Questo non solo nei confronti del mercato, ma anche all’interno della vita aziendale. Vuole così anticipare i nuovi trend tecnologici e guidare i cambiamenti. Per i progetti ritenuti meritevoli sarà stanziato il budget necessario all’acquisto delle tecnologie utili ad approfondire e a sviluppare l’idea di partenza. I membri del team potranno inoltre scegliere se aderire ad uno o più progetti, mettendo a servizio le proprie competenze e partecipando allo sviluppo degli stessi.

Vedrai Logo

Il traguardo da raggiungere è far sì che i progetti dell’Innovation Center si concludano con la creazione di MVP, Minimum Viable Product, ossia la prima versione testabile di un prodotto. In caso di feedback positivi e di prodotti in linea con l’offerta dell’azienda, si prevede di integrarli direttamente nella suite di Vedrai. In alternativa si valuterà la creazione di startup per svilupparli o di donarli alla ricerca pubblicandoli open source. Sarà proprio il Direttore Andrea Lelli a valutare e approvare i progetti che saranno proposti all’interno dell’hub.

Il progetto prevede la creazione di uno showroom dove verrà esposto il risultato dei lavori e dei progetti dei team di Vedrai. Inoltre, è stato realizzato uno spazio virtuale nel Metaverso per condividere con investitori e aziende i progetti in corso e i risultati delle iniziative già realizzate. Gli spazi dedicati all’Innovation Center saranno allestiti presso l’ufficio milanese dell’azienda. I dipendenti di Vedrai saranno invitati a dedicare fino a un decimo del loro orario lavorativo per sperimentare tecnologie emergenti e confrontarsi su progetti innovativi.

Le parole di Andrea Lelli e Michele Grazioli

All’interno dell’Innovation Center non è prevista un’agenda di ricerca per il team. “È un luogo dove andare quando ispirati, a qualsiasi ora”, ha spiegato Andrea Lelli, Direttore del Vedrai Innovation Center. “Che sia per testare caschetti che rilevano le onde cerebrali, per creare assistenti virtuali che capiscono dalla voce se siamo tristi o felici, o anche per scrivere un libro su Vedrai. L’Innovation Center è un posto dove sperimentare, per il gusto di farlo”.

Per una realtà under 30 come Vedrai che si occupa di tecnologie all’avanguardia, sarebbe anacronistico adagiarsi sui propri modi di fare. L’obiettivo del progetto è dunque consentire a ciascuno di uscire dalla propria zona di comfort, esprimersi in campi in cui solitamente non opera, così da valorizzare le proprie soft skills, rendendosi autore di cambiamenti e portatore di innovazione. Centrale nel progetto è la capacità di ragionare su problemi complessi e che richiedono approcci non convenzionali”, ha proseguito Lelli.

Il Vedrai Innovation Center rappresenta un modo di approcciare al futuro di Vedrai, dove chiunque può contribuire ad ispirarlo. Solitamente nelle aziende tradizionali l’innovazione è relegata al reparto di Ricerca e Sviluppo: in Vedrai vogliamo invece che l’innovazione sia parte del quotidiano di tutti”, ha spiegato Michele Grazioli, Presidente di Vedrai SpA. “Per noi è anche un messaggio nei confronti delle aziende con le quali ci interfacciamo ogni giorno e alle quali raccontiamo l’importanza di evolvere e cambiare: portiamo l’innovazione non soltanto all’esterno, ma anche all’interno di Vedrai, in un processo continuo che consente ad ogni realtà di mettersi in gioco coinvolgendo tutto il team, superare la zona di comfort e integrare quindi l’innovazione come parte del mindset”. Per saperne di più su Vedrai, è possibile visitare il sito ufficiale dell’azienda.

OffertaBestseller No. 1
Uliptz Cuffie Wireless Bluetooth, 65 Ore Di Riproduzione, 3 EQ Modalità di Suono, Cuffie Senza Fili Stereo HiFi Over Ear con Microfono, Cuffie Bluetooth 5.2 per Viaggio/Ufficio/Telefono/TV/PC (Nero)
  • AUDIO AD ALTA FEDELTÀ - Le cuffie Bluetooth Uliptz offrono alti cristallini, medi bilanciati e bassi potenti grazie ai driver stereo acustici da 40 mm. Dotato di 3 modalità EQ, cambia in base alla musica diversa il suono bilanciato. Puoi goderti un suono stereo cristallino di alta qualità con le nostre cuffie over-ear.
  • FORTE TECNOLOGIA BLUETOOTH 5.2 - Le cuffie Bluetooth wireless sono compatibili con tutti i dispositivi abilitati Bluetooth. La tecnologia Bluetooth 5.2 avanzata fornisce una connessione Bluetooth più stabile e veloce e può essere accoppiata con due dispositivi contemporaneamente e passare da uno all'altro senza interruzioni, ciò significa che puoi passare rapidamente dall'ascolto di una playlist sul tuo telefono alla videoconferenza sul tuo laptop.
  • FINO A 65 ORE DI GIOCO - Le cuffie wireless Uliptz offrono fino a 65 ore di riproduzione wireless con una singola carica. Una ricarica rapida di 10 minuti ti offre fino a 4 ore di riproduzione. Queste cuffie wireless possono anche connettersi facilmente ad altri dispositivi non Bluetooth tramite un cavo audio da 3,5 mm, collegare il cavo audio incluso per ascoltare ancora più a lungo in modalità cablata.
  • COMFORT LEGGERO - I padiglioni auricolari sono realizzati in memory foam acusticamente ingegnerizzato che offre morbidezza simile a un cuscino durante l'ascolto. L'archetto regolabile in metallo e le cuffie girevoli possono adattarsi facilmente a qualsiasi forma della testa. Non importa se stai facendo una lezione online, un viaggio o un allenamento, ti dimenticherai quasi di indossarli, anche dopo ore di ascolto.
  • CONVERSAZIONI CHIARE - L'auricolare Bluetooth con microfono integrato ha un effetto vocale chiaro, compatibile con smartphone per chiamate in vivavoce e utilizzo con assistenti vocali. [Nota: il microfono funziona solo in modalità wireless/Bluetooth] - 365 giorni di reso gratuito e 24 mesi di garanzia sono la nostra garanzia, non esitate a contattarci se avete domande durante l'uso.
OffertaBestseller No. 2
Sony WH-CH510 - Cuffie wireless on-ear - Bluetooth - compatibili con Google Assistant e Siri - Batteria fino a 35 ore - Ricarica Rapida (10 min. per 90 min. di riproduzione) - Nero
  • Cuffie sony wireless bluetooth on-ear wh-ch510 nero
  • Durata della batteria fino a 35 ore
  • Quick charge: 90 minuti di riproduzione con 10 minuti di ricarica
  • Design on-ear compatto
  • Voice assistant

Marzia Ramella

Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button