NewsServizi

Evergreen, l’abbonamento STaaS di Pure, raggiunge i 7.000 upgrade

La crescita su base annua è del 38%

Pure Storage raggiunge un traguardo importante per quanto riguarda il suo programma in abbonamento Evergreen Storage: oltre 2.700 clienti che hanno effettuato upgrade non-disruptive e il un numero medio di aggiornamenti se si prendono in considerazione gli ultimi cinque anni è cresciuto del 38% su base annua. La crescita costante di Evergreen rappresenta il fulcro della strategia di Pure e nella sua strategia che la vede impegnata nell’offrire soluzioni storage as-a-service (STaaS) per aiutare le aziende nel percorso verso il cloud.

Il programma di abbonamento Evergreen di Pure è entrato sul mercato nel 2015, in un periodo dove la maggior parte delle aziende si affidava al tradizionale storage delivery, che però era caratterizzato da costi elevati, cicli di aggiornamento tecnologico di 3-5 anni, forklift upgrade, riorganizzazioni dello storage, downtime imprevisti, data migration a rischio elevato e complessità generale del data storage. Evergreen è diventata quindi una soluzione pioneristica, offrendo ai clienti un abbonamento all’innovazione che ha come obiettivo quello la riduzione dei costi, la creazione di un ciclo di vita tecnologico più lungo e sostenibile in grado di consentire alle organizzazioni di rispondere alle mutevoli esigenze di business senza interruzione alcuna

Non solo l’abbonamento Evergreen tra le soluzioni “a consumo” di Pure

Evergreen se abbinato a Pure as-a-Service diventa una vera e propria offerta STaaS a consumo, e grazie a Pure Cloud Block Store, che fornisce una data mobility senza soluzione di continuità tra ambienti on-premises e cloud, testimonia l’espansione e la strategia unificata in abbonamento di Pure. Non a caso, nel primo trimestre dell’anno fiscale 2022, i ricavi dei servizi in abbonamento di Pure sono cresciuti del 35% rispetto all’anno precedente.

Pure as-a-service abbonamento

“Le organizzazioni si rivolgono sempre di più a soluzioni as-a-Service in abbonamento per incrementare la flessibilità ed evitare l’impatto negativo della manutenzione programmata. Il netto slancio di Evergreen riconferma il nostro impegno nell’aiutare le organizzazioni a raggiungere un elevato livello di affidabilità e semplicità per le loro esigenze di archiviazione dei dati”. ha dichiarato Prakash Darji, VP e GM, Digital Experience Business Unit, Pure Storage.

Se gli upgrade storage tradizionali richiedono una riorganizzazione completa dell’infrastruttura IT aziendale, inclusa la rimozione dello storage obsoleto e la sua sostituzione con la tecnologia più recente tutto questo non è necessario con Pure Evergreen Storage. Il servizio è completamente privo di interruzioni, elimina le riorganizzazioni dello storage e garantisce protezione degli investimenti. Ad oggi, il programma ha fornito con successo alla sempre più ampia base clienti di Pure oltre 7.000 aggiornamenti non-disruptive dei controller, eliminando i downtime, l’impatto sulle prestazioni, la data migration e i forklift upgrade.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button