AziendeNewsSoftware

Quale percorso devono seguire le imprese per diventare Smart Factory?

L’ecosistema digitale di fabbrica rappresenta la quarta rivoluzione industriale

La digitalizzazione delle imprese italiane continua, anche se più lentamente rispetto ad altri paesi. I sistemi IIoT e IoS (Internet of Services) sono di fondamentale importanza e grazie alla tecnologia le fabbriche sono sempre più intelligenti. Le Smart Factory di oggi hanno a disposizione strumenti basati su sensori che inviano dati e informazioni da raccogliere archiviare ed elaborare in real time, basati sulle attuali condizioni della macchina (condition monitoring), e non più un semplice monitoraggio da remoto.

Lo stato di salute e i dati di produzione di un’azienda vengono monitorati in tempo reale in modo tale da poter reagire immediatamente in caso di problemi. In questo modo si possono risparmiare tempo, soldi e risorse. Inoltre, l’ecosistema digitale consente alla smart factory di poter esprimere al meglio il suo potenziale di produzione e di gestione, fornendo all’azienda un valore aggiunto in termini di competitività, prendendo migliori decisioni sul business, grazie alle informazioni precise che i dati reali delle macchine rivelano.

Luca Gattinoni, Head of Industrial Automation Software di Softeam Spa, spiega come Softeam accompagna le imprese durante il loro percorso di digitalizzazione, fino a diventare Smart Factory. Per essere un’azienda intelligente è indispensabile gestire i dati forniti dalle macchine, prendere decisioni di business grazie all’uso di ERP intelligenti e abbattere i silos della comunicazione aziendale. Vediamo di seguito nello specifico questi tre punti.

Per una Smart Factory è necessario saper gestire i dati forniti dalle macchine

Gestire i dati provenienti dalle macchine è il primo processo fondamentale per ottenere diversi vantaggi, primo tra tutti un vantaggio competitivo. L’azienda deve attivare, quindi, tutti gli strumenti necessari affinché i dati siano reali, completi, di senso e inseriti nel contesto, dal funzionamento delle macchine ai dati sulle materie prime, dai dati sulle scorte di magazzino ai dati di qualità del prodotto finale.

Grazie ai sensori e sistemi IIoT installati a bordo macchina, infatti, è possibile conoscere i dati di produzione e di funzionamento in tempo reale, analizzarli, storicizzarli e utilizzarli per prendere decisioni di business migliori, anche grazie a una manutenzione ottimizzata, preventiva rispetto a un fermo-macchina o un possibile guasto imprevisto.

Prendere decisioni di business grazie all’uso di ERP “intelligenti”

Sempre più spesso al management sarà richiesto di aggiornare continuamente il business e, quindi, di prendere decisioni efficaci in tempo reale. Le decisioni dipendono da un fattore chiave: saper leggere e interpretare i dati, semplificando la gestione delle spese, della supply chain, dell’approvvigionamento e di tutte le esigenze ritagliate su misura per l’azienda e le sue divisioni. Cosa serve per trarre vantaggio in un contesto di business così evoluto?

Logo Softeam

L’utilizzo di piattaforme software ERP flessibili, modulari, in grado di gestire tutti i processi aziendali in modo rapido ed efficace: dall’approvvigionamento, alla pianificazione fino a produzione, magazzino e gestione finanziaria. L’ERP intelligente può, quindi, guidare l’azienda nella produzione di un prodotto migliore, a partire dall’importanza di una gestione efficiente delle materie prime e del magazzino, dal monitoraggio della produzione per prevenire sprechi e massimizzare gli utili al monitoraggio della qualità dei prodotti, della filiera e all’efficientamento dei processi produttivi.

Le Smart Factory devono abbattere i silos della comunicazione aziendale

I dati diventano oro solo se inseriti in un contesto di senso globale. Ecco che la collaborazione tra i dipartimenti aziendali diventa fondamentale per creare una knowledge condivisa di valore. Con software avanzati CRM è possibile centralizzare l’accesso delle informazioni, segmentare e strutturare i dati: questo rappresenta un vantaggio per la sicurezza dei dati condivisi, per formare le competenze delle risorse, per essere più veloci sia nel prendere decisioni di business sia per offrire ai clienti un servizio migliore, più accurato e tempestivo.

Spesso i dipartimenti aziendali lavorano in silos, senza la possibilità di avere una visione d’insieme o di correlare le informazioni provenienti da diverse fonti in maniera proficua: è necessario che il management acquisisca una visione olistica e integrata dei dati per prendere decisioni di business in breve tempo, riducendo al minimo il rischio di errori e di inefficienze, favorendo la comunicazione e la collaborazione aziendale e di tutta la filiera.

Per centrare questi tre obbiettivi Softeam propone diversi software come ad esempio Orquestra IIoT Data Manager, Helios ERP & MES e Lyra CRM, Offer & Service Management. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale dell’azienda.

Autore

  • Marzia Ramella

    Scrivo di libri, film, tecnologia e cultura. Ho diversi interessi, sono molto curiosa. La mia più grande passione però sono i libri: ho lavorato in biblioteca, poi in diverse case editrici e ora ne scrivo su Orgoglionerd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button