NewsSoftware

PayPlug punta sul commercio conversazionale

L'e-commerce cambia volto con messaggistica, chatbot intelligenti e Pay-by-link

Le piattaforme di e-commerce stanno evolvendo e PayPlug è pronta a offrire gli strumenti giusti per guidare la rivoluzione verso il commercio conversazionale. Un’esperienza personalizzata grazie alla tecnologia, con SMS, e-mail, applicazioni di messaggistica e chatbot che avvicinano i clienti. In termini di vendite, customer care e marketing.

PayPlug e la rivoluzione del commercio conversazionale

L’arrivo online di moltissime attività commerciali allarga gli orizzonti di scelta per i consumatori. Questo significa che i business hanno molte più possibilità ma anche rischi: secondo un’indagine Salesforce del 2020 la metà dei clienti abbandona il sito se non trova subito risposta ai propri bisogni.

Per questo motivo PayPlug, soluzione di pagamento online pensata per le PMI, ha lavorato con la piattaforma di cross-advertising Transactionale e la suite omnicanale LiveHelp. Perché questa opportunità è imperdibile per gli esercizi commerciali. Come spiega Ferrante, Marketing Manager Italia di PayPlug: “Il commercio conversazionale rappresenta un’opportunità per i brand che possono da una parte offrire un’esperienza di acquisto personalizzata, dal servizio clienti alla conclusione dell’ordine, dall’altra distinguersi dalle grandi piattaforme di e-commerce. In questo percorso il pagamento  rappresenta un momento cruciale per accompagnare il cliente nella vendita”.

Una nuova sfida che riguarda il commercio online a tutto tondo. I commercianti devono infatti essere bravi nel gestire i canali giusti per il proprio business. Dagli SMS a WhatsApp, passando per i chatbot intelligenti e i pagamenti per link. Partendo dai numeri. Per esempio, gli SMS hanno un tasso di risposta del 209% più alto rispetto alle chiamate, alle e-mail o a Facebook. La quasi totalità viene aperta e visualizzata. Un discorso simile vale per il canale WhatsApp. Ma anche i bot possono aiutare: il 76% delle aziende ritiene infatti di aver ottenuto notevoli benefici dall’integrazione di servizi di assistenza vocale o chatbot.

E per finalizzare i contatti, il Pay-by-link è una soluzione ottima, generando un link di pagamento da inviare tramite SMS, e-mail, WhatsApp, Messenger, chat. Che come abbiamo visto sono i canali preferiti dai clienti. Continua Ferrante: “I link di pagamento permettono di offrire ai clienti un percorso al 100% omnichannel, gestendo in un solo canale il customer care, la scelta del prodotto e il pagamento senza interruzioni nella loro esperienza di acquisto”.

Potete trovare maggiori informazioni sui servizi sul sito di PayPlug.

Bestseller No. 1
2021 Apple iPad Pro (11", Wi-Fi, 128GB) - Grigio siderale (3ª generazione)
  • Chip AppleM1 per prestazioni di un altro livello
  • Incredibile display LiquidRetina da 11"¹ con ProMotion, True Tone e ampia gamma cromatica P
  • Fotocamera frontale TrueDepth con ultra-grandangolo e Inquadratura automatica
  • Grandangolo da 12MP, ultra-grandangolo da 10MP e scanner LiDAR per esperienze AR coinvolgenti
  • Wi-Fi 6 per rimanere in contatto col mondo

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button