HardwareNewsScenario

NVIDIA è in trattativa avanzata per acquistare ARM

ARM potrebbe, entro la fine di agosto, essere acquistata da NVIDIA

Da ormai alcune settimane si vocifera che NVIDIA sia interessata all’acquisto di ARM, una notizia che non sorprende più di tanto, visto che la società che Jen-Hsun Huang gestisce aveva già utilizzato processori ARM per creare soluzioni semi-personalizzate importanti come le linee Jetson e la serie di SoC Tegra.

Dalle voci sembra che le cose siano ormai a buon punto. Secondo Bloomberg, infatti, NVIDIA non ha solo un “vago” interesse verso ARM, ma è ormai coinvolta in conversazioni avanzate per chiudere una transazione di acquisto.

Questo vuol dire che NVIDIA ha rotto gli indugi, e punta seriamente ad acquisire la nota società britannica, che è attualmente di proprietà del fondo di investimento SoftBank, che ha acquistato la società quattro anni fa per un importo di 32.000 milioni di dollari, circa 29.000 milioni di euro.

NVIDA acquista ARM ma a quale prezzo?

Dobbiamo tenere presente che, da quando è avvenuta l’ operazione di acquisto, il valore reale di ARM è cresciuto notevolmente e che il recente impegno di Apple ad adottare tale architettura per progettare i SoC dei suoi prossimi computer Mac e MacBook non ha fatto altro che migliorare la posizione dell’azienda britannica.

ARMCiò significa che è probabile che NVIDIA debba essere disposta a sostenere un prezzo elevato per acquisire ARM. In ogni caso, non dovrebbe essere un problema per la società di Jen-Hsun Huang, che è attualmente in una fase molto buona e ha una capitalizzazione di mercato di oltre 261 miliardi di dollari.

Come abbiamo detto, le ultime informazioni indicano che entrambe le parti sono in una fase molto avanzata dei negoziati e che potrebbero raggiungere un accordo definitivo nelle prossime settimane , cioè prima della fine di agosto. SoftBank non ha fretta, consapevole del valore e del peso di ARM, ed è disposto a valutare altre opzioni se l’offerta di NVIDIA non le convince. Considerando gli interessi di NVIDIA e il valore che ARM potrebbe apportare in termini generali, ormai sembra improbabile che NVIDIA perda questa opportunità, anche se è da vedere quanto in effetti è disposta a sborsare.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button