Acquisizioni e PartnershipAziendeNews

NetApp acquisisce CloudCheckr per aiutare le aziende ad ottimizzare i costi del cloud

NetApp continua a investire nell'innovazione e nella crescita del portafoglio Spot by NetApp

NetApp ha annunciato l’acquisto dello sviluppatore della piattaforma di ottimizzazione cloud CloudCheckr, un passo che ha compiuto per espandere il proprio portafoglio di prodotti e servizi per FinOps

La proposta acquisizione di CloudCheckr, i cui dettagli finanziari non sono stati resi noti, dovrebbe aiutare i clienti a gestire meglio i costi del cloud, e di conseguenza migliorare il proprio ROI pur ottenendo il massimo dai servizi.

CloudCheckr fornisce software di analisi dei costi per i maggiori servizi cloud, ovvero AWS, Microsoft Azure e Google Cloud. Le soluzioni offrono ai clienti una semplice panoramica di tutti gli account cloud utilizzati, comprese le risorse utilizzate, le configurazioni, le autorizzazioni, la sicurezza, la conformità e le modifiche. Il software analizza i costi di fatturazione di più account per questo. In questo modo, le aziende ottengono una panoramica totale dei loro costi cloud e possono successivamente intervenire dove ritengono di spendere troppo.

Con l’acquisizione la tecnologia CloudCheckr integrata in Spot by NetApp

NetApp prevede di integrare la tecnologia di CloudCheckr con il proprio servizio Spot by NetApp. Questo servizio utilizza funzionalità di analisi e automazione per creare l’infrastruttura più efficiente e più conveniente per i carichi di lavoro basati su cloud. Con questa integrazione in Spot, NetApp offrirà alle aziende clienti un servizio totale per la gestione dei costi del cloud, l’analisi della fatturazione, la conformità e vari strumenti di sicurezza. Tutto questo, come spiega NetApp, aiuta le aziende ad implementare più rapidamente la propria infrastruttura cloud riducendo le spese operative.

Anthony Lee, Vice President e Head of Public Cloud Services division di NetApp , ha ricordato che ” i costi di gestione dell’accelerazione nelle applicazioni cloud sono una sfida significativa per le aziende che lavorano per massimizzare il ROI dei loro investimenti cloud, mentre passano all’alta velocità. Aggiungendo analisi di fatturazione, funzionalità di gestione dei costi, conformità cloud e sicurezza alla nostra piattaforma CloudOps con l’acquisto di Cloud Checkr, consentiamo alle organizzazioni di implementare l’infrastruttura e le applicazioni aziendali più rapidamente, riducendo al contempo il capitale e i costi operativi. È un passaggio fondamentale nella nostra strategia FinOps“.

Da parte sua, Tim McKinnon, CEO di Cloud Checkr , sottolinea che “ la combinazione di NetApp Spot e Cloud Checkr creerà un pacchetto di soluzioni di gestione dell’infrastruttura multicloud altamente complementari e sinergiche per i nostri clienti e partner. Il team di CloudCheckr è lieto di unirsi a NetApp e contribuire a rafforzare la leadership dell’azienda nel settore FinOps”.

L’acquisizione di CloudCheckr è un’estensione delle attività FinOps di NetApp. Lo scorso anno i primi passi sono stati mossi con l’acquisizione dell’allora startup israeliana Spot per circa 388 milioni di euro (450 milioni di dollari).

NetApp DS4246, 2x moduli IO, 24x 6TB, 2x alimentatori, kit rack, cavi SAS e cavi di alimentazione
  • 2 moduli IO
  • 24 dischi rigidi SATA da 6 TB, 7,2 K, X316A-R6, SP-316A-R6
  • 2 alimentatori
  • Kit per montaggio su rack, 2 cavi SAS e 4 cavi di alimentazione per rack
  • Completamente testato con 90 giorni di garanzia

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button