ComputerHardwareRecensioni

MSI Modern AM271P recensione: l’ingombro di un monitor, la potenza di un fisso

Ecco la nostra recensione del nuovo All-in-one di MSI

MSI ha presentato una nuova linea di All-in-one, ovvero computer fissi con hardware e schermo integrati, pensati per il business e la produttività. A differenza di altri modelli del passato, l’ingombro è ridotto e praticamente paragonabile a quello di un normale schermo a sé stante, mentre la potenza, grazie anche ai processori Intel di 11a generazione, è confrontabile con quella di un PC fisso tradizionale. Dopo aver quindi provato il modello MSI Modern AM271P con un monitor da 27 pollici siamo pronti a darvi la nostra recensione.

La nostra recensione di MSI Modern AM271P

La prima cosa che salta all’occhio guardando il computer di MSI è come questo, a tutti gli effetti, sembri semplicemente uno schermo. A parte infatti un leggero inspessimento sulla parte bassa posteriore, comunque molto contenuto, l’ingombro, il peso, e quindi anche la facilità di trasporto e lo spazio occupato sulla scrivania sono quelli di un monitor da 27″. A contribuire al peso è poi in buona parte lo stand incluso in confezione, che oltre ad essere molto solido permette di regolare facilmente l’altezza e l’angolazione verticale dello schermo. Da notare poi le cornici estremamente sottili su ogni lato, compreso il “mento”, leggermente più spesso ma non in maniera eccessiva. Manca invece una fotocamera integrata, assenza compensata dalla presenza di una webcam esterna in confezione.

Non è qualcosa di assolutamente sorprendente, visto che già da qualche hanno è possibile ottenere una soluzione simile montando un mini-PC direttamente all’attacco VESA del monitor. In questo caso, però, abbiamo il vantaggio evidente di avere tutti i collegamenti integrati “sotto al cofano”. L’unico cavo in uscita, quello di alimentazione, è però anche uno dei pochi punti deboli di questa situazione: il blocco di alimentazione è infatti esterno e si collega al computer con un classico spinotto coassiale da laptop. Una scelta che probabilmente ha permesso di contenere lo spessore e il peso, ma che si traduce anche in un collegamento ‘delicato’, che se interrotto porta allo spegnimento non controllato del computer.

Sempre parlando del lato monitor di questo computer, anticipiamo due delle porte presenti sul retro, entrambe di tipo HDMI. Due attacchi che però svolgono funzioni diverse: uno è in uscita, per attaccare un secondo monitor ed estendere o duplicare il proprio desktop. L’altro, invece, è in entrata, e permette di utilizzare l’all-in-one con un computer esterno, senza bisogno di accendere la macchina integrata. Una soluzione molto pratica sia per chi utilizza più dispositivi e vuole usare una sola postazione sia guardando alla longevità del prodotto, che potrà essere usato come un semplice monitor quando le specifiche interne risulteranno datate.

La potenza di un fisso

A dispetto dell’ultimo scenario preventivato, è molto probabile che le componenti interne saranno in grado di soddisfare le vostre necessità per un lungo periodo di tempo. La configurazione da noi testata ha un processore Intel i7-1165G7 di 11a generazione con grafica integra Intel Iris Xe, affiancato da 16 GB di RAM e 286 GB di memoria interna SSD NMVe PCIe. La mancanza di una scheda grafica dedicata limita possibili applicazioni specifiche in ambito di editing e progettazione spinte, ma per il resto è più che capace di gestire qualunque altro tipo di carico di lavoro professionale, con anzi un’ottima fluidità. Il raffreddamento funziona molto bene, e tiene le temperature dei componenti sempre ben sotto i limiti. Questo si traduce anzi in un lavoro quasi eccessivo della ventola, che anche a basso carico è leggermente udibile.

La selezione di porte ed espansioni è poi molto completa. Sul lato sinistro, in posizione accessibile, troviamo il tasto di accensione, i led di stato, il jack audio da 3.5 mm e quattro porte USB 3.1 Gen 2 da 10 Gbps, di cui due USB A e due USB C. Dietro, sempre sul lato sinistro, abbiamo le sopracitate porte HDMI, altre due porte USB di tipo A (purtroppo 2.0) e un attacco per il cavo Ethernet. Come “bonus”, per ad esempio una webcam esterna, troviamo un’altra porta USB 2.0 sopra allo spessore posteriore.

Potenza e porte ci sono, ma, rispetto ad un fisso, l’integrazione e la compattezza comportano ovviamente una riduzione dell’espandibilità. O almeno, in parte è così: processore, RAM e SSD NMVe sono accessibili infatti solo smontando completamente il computer, un’operazione delicata. Sul lato destro è però presente uno sportellino che, svitando una sola vite, permette di espandere la memoria interna con un HDD o una SSD da 2.5″. Una possibilità che permette di utilizzare facilmente un disco con le velocità SATA, senza doversi affidare a memorie USB esterne, comode ma più lente.

MSI Modern AM271P recensione: la nostra conclusione

Il nuovo computer all-in-one di MSI, nonostante le tante qualità, non è sicuramente per tutti. Manca infatti della versatilità di una soluzione che unisce un computer portatile e uno schermo esterno, o della modularità di un computer fisso non integrato con un monitor. Se però state cercando una macchina completa, fissa, e in realtà sotto molti punti di vista comunque modulare e versatile, grazie allo sportello per la memoria e la porta HDMI in ingresso, il modello di MSI sarà in grado di soddisfare adeguatamente le vostre aspettative con un prezzo inferiore ai 1700€, quindi più che competitivo con le altre soluzioni proposte.

MSI Modern AM271P recensione copertina

PRO

  • Prestazioni molto buone
  • Selezione di porte completa e versatile
  • Espandibilità della memoria storage
  • Ingombro e pesi estremamente ridotti
  • Schermo grande e luminoso
  • Webcam esterna inclusa di buona qualità

CONTRO

  • Spinotto di alimentazione poco saldo
  • Menù del monitor un po’ essenziale
  • Casse audio poco potenti
  • Assenza di porte Thunderbolt

Maggiori informazioni sul sito ufficiale di MSI.

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button