NewsSoftware

Making Science lancia la piattaforma Gauss CTV, che monitora TV e streaming

Una piattaforma per ottimizzare il budget tra web e "antenna"

Amazon Prime: 30 giorni gratis, Prova subito!

Making Science porta sul mercato la prima piattaforma che connette piattaforme streaming e televisione tradizionale: Gauss Connected TV (CTV), che permette di gestire con una sola console la pianificazione di campagne pubblicità sui due canali. Inoltre, potete trovare report integrati per avere i dati su come vanno le vostre attività di advertising.

Amazon Prime: 30 giorni gratis, Prova subito!

Making Science lancia la piattaforma Gauss CTV

Una nuova era nell’ambito del digitale marketing, grazie a una piattaforma che abbatte le pareti fra i canali televisivi tradizionali e piattaforme come Netflix, YouTube, ma anche Twitch, Dailymotion e altri. Potete partire da un budge o da un target, per poi modulare la pianificazione televisiva, distribuendo i vostri investimenti su diversi media e canali.

Questo nuovo approccio fa una visione olistica degli investimenti pubblicitari e permette di misurare i dati in tempo reale.

 Victor Vassallo, managing director Making Science Italia, spiega: “L’introduzione della pubblicità nelle piattaforme di streaming, che offrono la possibilità di un targeting preciso con messaggi personalizzati rappresenta una grande opportunità per raggiungere un pubblico diverso rispetto a quello delle tv “tradizionali”: fra gli under 35 la fruizione on-demand ha superato quella delle tv lineari, che restano invece il canale preferito dalle fasce di popolazione più adulta. Da qui nasce l’esigenza, riscontrata in molte realtà partner, di monitorare in modo integrato l’efficacia degli investimenti tra i diversi canali“.

Victor Vassallo making science gauss ctv-min
 Victor Vassallo, managing director Making Science Italia

Making Science ci spiega che il sistema di reporting integra un monitoraggio dell’audience profilata che permette di associare demografia, geolocalizzazione, preferenze di visione sia su TV tradizionale che piattaforme streaming.

Le prime applicazioni hanno riportato ottimi risultati. Un istituto di credito francese, per esempio, ha scelto di riallocare il 13% del proprio budget per raggiungere la fascia fra i 25 e i 44 anni, arrivando a una  reach più alta del 25% rispetto a un’analoga campagna realizzata solo sulle televisioni tradizionali. Con costi quattro volte inferiori sulla copertura streaming.

Trovate maggiori informazioni sul sito di Making Science.

Autore

  • Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button