ConcorsiNewsStartup

Parte il Rocket Fuel Start-up. In palio 600mila dollari

Le iscrizioni si chiudono il 18 gennaio

Durante la prima edizione del LEAP22, il più grande evento tecnologico mai lanciato, che si terrà a Riyadh, in Arabia Saudita, dall’1 al 3 febbraio 2022, le startup di tutto il mondo sono state invitate a partecipare al concorso Rocket Fuel Start-up. Questa iniziativa mette in palio un montepremi di 600.000 dollari e permetterà alle varie startup di presentare le loro idee e imprese ai principali investitori internazionali.

Le iscrizioni per il concorso Rocket Fuel Start-up sono ufficialmente aperte si chiuderanno il 18 febbraio. Le startup si sfideranno in una gara che premierà le più innovative e impattanti. Di tutte quelle in gara saranno 90 le finaliste che saranno invitate a presentare dal vivo le loro idee durante LEAP22.

E la loro idea innovativa dovrà essere spiegata in soli cinque minuti a una giuria di investitori internazionali che dovranno scegliere se questa è una delle 10 migliori imprese che poi avranno la possibilità di accedere alla grande finale del 3 febbraio.

200mila dollari per chi vince il Rocket Fuel Start-up di LEAP22

Le 10 startup finaliste verranno poi valutati in base al valore del loro business, misurato su parametri di creatività, innovazione, potenziale, funzionalità e impatto sulle persone e sulla società. Il vincitore riceverà il LEAP Award e un premio di 200.000 dollari.

I finalisti concorreranno anche per altri tre premi, tra cui lo Shooting Star Award per la migliore startup in fase iniziale, pari a 100.000 dollari; l’Aviatrix Award per la migliore startup guidata da donne; e il Technology for Humanity Award per la startup che meglio incarna lo spirito di LEAP “Technology for Humanity”. I vincitori di queste due categorie riceveranno un premio di 150.000 dollari ciascuno.

L’innovazione e l’imprenditorialità sono al centro del settore tecnologico, quindi è giusto che il concorso Rocket Fuel Start-up riconosca alcune delle migliori start-up del mondo come parte di LEAP. L’Arabia Saudita sta sviluppando il suo ecosistema di start-up in grande espansione, sostenuto dal governo saudita e dagli investitori privati, e non vediamo l’ora di accogliere le migliori start-up internazionali a Riyadh durante LEAP”, ha detto S.E. Eng. Haitham Alohali, Viceministro del Ministero delle Comunicazioni e della Tecnologia dell’Informazione.

“Sono onorato ed entusiasta di intervenire durante LEAP, un evento che riunisce il mondo della tecnologia, dell’imprenditoria e dell’innovazione in un unico luogo“, ha detto Steven Bartlett, fondatore di Social Chain e investitore nello show Dragons’ Den della BBC.

Il concorso Rocket Fuel Start-up si svolge come parte del programma per gli investitori di LEAP, che connetterà investitori e fondi VC locali e internazionali attraverso una linea esclusiva di eventi di matchmaking, networking e investimento che si svolgeranno durante LEAP. Il programma per gli investitori includerà workshop, incontri individuali e funzioni after-hours, per collegare i VC e i fondi della regione del Medio Oriente con nuove opportunità di investimento incentrate sulla tecnologia, oltre a sostenere le startup locali ad esplorare nuove potenziali fonti di finanziamento al di fuori della regione.

“LEAP sarà caratterizzato da un ampio programma di attività dedicate agli investitori, in linea con gli obiettivi dell’Arabia Saudita di sviluppare il proprio ecosistema imprenditoriale e l’industria tecnologica. Informa è entusiasta di organizzare il programma e la Rocket Fuel Start-up Pitch Competition, per mostrare l’ingegnosità e il potenziale commerciale delle start-up locali e internazionali e per metterle in contatto con un pubblico di investitori globali”, ha dichiarato Michael Champion, Regional Executive Vice President – MEA di Informa.

Le iscrizioni al concorso Rocket Fuel Start-up  come detto, si chiudono il 18 gennaio 2022.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button