Acquisizioni e PartnershipAziendeNews

Intel intenzionata all’acquisto di GlobalFoundries per 30 miliardi di dollari

Se dovesse andare in porto diventerebbe la più grande acquisizione di Intel fino ai giorni nostri

Intel sta negoziando l’acquisto del produttore di chip specializzato GlobalFoundries. La notizia arriva dal Wall Street Journal, che fa notare che l’acquisizione, se si concretizzasse, comporterebbe un pagamento di circa 30 miliardi di dollari. Questa diventerebbe la più grande acquisizione di Intel fino ad oggi e sicuramente un ulteriore passo verso i suoi piani per diventare un produttore di chip di terze parti. Ovviamente inoltre, garantirebbe anche la fornitura interna di chip, e potrebbe alleviare i problemi dell’azienda nel passaggio a processi di produzione di chip più moderni.

Stando a quanto rivelato Intel sta negoziando direttamente con gli attuali proprietari di GlobalFoundries, ovvero il fondo di investimento Mudabala Investment, una divisione dedicata agli investimenti del governo di Abu Dhabi che ha sede negli Stati Uniti. Tutto indica che il management di GlobalFoundries non sta prendendo parte alle trattative. Naturalmente, non ci sono ancora garanzie che il processo di acquisizione venga finalizzato, e, in caso contrario, l’azienda potrebbe portare avanti i suoi piani per diventare pubblica.

Con l’acquisto di GlobalFoundries Intel continua nella sua politica di diventare anche un produttore di chip per conto terzi

Non è un mistero che Intel da qualche mese sta seguendo un piano per aumentare la propria produzione di chip, sia propri che per conto terzi. Lo scorso marzo, la società ha annunciato un investimento di 20 miliardi di dollari nella costruzione di due fabbriche di chip in Arizona, nonché la creazione di una filiale per la produzione di componenti.

Intel acquisto GlobalFoundries

Intel Foundry Services è una parte fondamentale dei piani futuri di Intel. È una nuova divisione dell’azienda che sarà responsabile della produzione di chip con architettura x86 e design ARM. Questa divisione è indipendente da Intel e attualmente vanta clienti del calibro di Amazon, Cisco, IBM e Microsoft. Inoltre, spera che Apple sia interessata ad entrare, sebbene l’azienda di Cupertino attualmente ha un contratto per la fornitura di chip con TSMC.

In effetti, GlobalFoundries è un concorrente diretto di TSMC. È stata fondata nel 2008 a seguito dell’esternalizzazione della divisione manifatturiera di AMD che rimane comunque uno dei suoi principali clienti. E i contratti di fornitura attualmente in essere tra le due aziende potrebbero complicare l’accordo con Intel. 

Bestseller No. 1
Intel Core i7-10700K (base 3.80 GHz, attacco LGA1200, 125 Watt) Box
  • Frequenza di base: 3,8 GHz; TurboBoost: 4,7 GHz.
  • Attacco LGA1200
  • Chipset Intel 400 Series.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button