News

Idealo: quasi 9 consumatori su 10 fanno shopping online

La pandemia di COVID-19 ha spinto il 54% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima e il 57% ha dichiarato di aver comprato prodotti online che in passato non erano stati quasi mai acquistati

La pandemia di COVID-19 ha spinto il 54% degli italiani a fare shopping online più spesso rispetto a prima. Dall’analisi dati condotta da Idealo, “Report annuale sull’e-commerce italiano” emerge che gli acquisti online sono aumentanti parecchio negli ultimi anni.

I numeri indicano che quasi 9 consumatori su 10 acquistano online almeno una volta al mese. Secondo il nuovo report, dunque, l’87% degli acquirenti digitali italiani effettua, in media, almeno un acquisto online al mese, un valore più alto di 2 punti percentuali rispetto a quello rilevato lo scorso anno.

Cosa si acquista con lo shopping online in Italia?

L’analisi di Idealo mette in evidenza quali sono le categorie merceologiche più acquistate online. Spicca al primo posto l’elettronica (54%), seguita da moda e accessori (48%), al terzo posto troviamo prodotti per la bellezza e profumi (37%). Queste sono le tipologie di prodotto più acquistate online dagli Italiani. A seguire, lo shopping online si orienta su scarpe (32%), medicine e prodotti per la salute (28%), giocattoli e gaming (27%) ed i prodotti alimentari (21%).

Le abitudine post pandemia

La pandemia di COVID-19 ha cambiato profondamente le abitudini digitali e di acquisto online. Interessanti, per questo motivo, sono i dati relativi alla crescita dell’interesse online sul portale italiano di idealo rispetto al periodo pre-pandemia. Si è assistito, per esempio, anche in Italia al boom del food commerce con la categoria “Mangiare e Bere” che ha registrato un +142% rispetto al periodo precedente. Andamento simile per “Arredamento & Giardino” (+141%), giustificato dal fatto che molti consumatori hanno iniziato a vivere le proprie case in maniera molto più assidua, trasformandole spesso anche in sedi di lavoro.

I prodotti più desiderati in Italia

Negli ultimi 12 mesi i consumatori digitali hanno cercato e confrontato principalmente i prezzi di smartphone e di prodotti legati all‘elettronica di consumo. Rispetto alla classifica del 2020, non c’è più spazio per i disinfettanti, la cui esplosione di popolarità aveva rappresentato un importante indice di cambiamento delle abitudini di acquisto a seguito della pandemia.
Sette dei 10 prodotti più desiderati in Italia nel corso dell’ultimo anno sono smartphone, e 6 di questi sono a marchio Apple. In dettaglio, la top ten dei prodotti più ambiti si compone di: Apple iPhone 12, Apple iPhone 12 mini, Apple iPhone 11, Apple iPhone 12 Pro, Xiaomi Mi 11 Lite 5G, Sony Playstation 5 (PS5), Saucony Jazz Original Vintage (sneakers), Apple iPhone 12 Pro Max, Apple iPhone 13 e DJI Mini 2 (drone).

Cresce la frequenza d’acquisto dello shopping online

Grazie ai dati della nuova ricerca, è possibile stimare la frequenza degli acquisti online. Gli acquisti possono essere divisi in: intensivi (26%, almeno una volta a settimana), abituali (61%, almeno una volta al mese) e sporadici (13%, una volta ogni trimestre o meno). La pandemia di COVID-19 ha spinto il 54% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima. Il 44% del campione ha continuato con lo stesso ritmo di prima mentre solo il 2% ha acquistato di meno tramite il commercio elettronico.

Inoltre, il 57% degli intervistati ha dichiarato di aver comprato prodotti online che in passato erano stati acquistati raramente o mai. Una percentuale molto consistente, il 17%, ha anche fatto un acquisto online per la prima volta.

Comparazione prezzi

Di pari passo, nel 63% dei casi anche l’utilizzo della comparazione prezzi è aumentato. Le ragioni del suo utilizzo sono molteplici. Per oltre la metà del campione preso in esame, i portali come idealo offrono informazioni essenziali su spedizioni e consegne (52%), ma anche in genere sui prodotti (50%). Ancora, la comparazione prezzi risulta essenziale per ottenere offerte speciali e sconti (48%), leggere le recensioni dei clienti (43%), confrontare più prodotti contemporaneamente (41%) ed essere informati quando un prezzo cala (39%).

A tale riguardo, su idealo è presente una specifica funzione che permette al consumatore di fissare il proprio prezzo ideale per un certo prodotto e di ricevere una notifica via e-mail oppure tramite l’App, quando questo viene raggiunto oppure è più basso del valore atteso. Le dieci categorie del commercio elettronico per le quali gli e-consumer italiani hanno attivato maggiormente la funzione “prezzo ideale” nell’ultimo anno sono state: smartphone, televisori, sneakers, smartwatch, cuffie, notebook, schede video, scarpe da corsa, tablet e aspirapolvere.

Il profilo del consumatore digitale italiano

L’analisi dei dati demografici, delle preferenze e delle abitudini di comparazione online, consente di creare il profilo demografico del consumatore digitale italiano. La maggior parte delle ricerche online nel corso del 2021 è stata effettuata da uomini (62%). Per quanto riguarda le fasce d’età. In Italia, i consumatori tra i 35 e i 44 anni sono quelli predominanti (24%) del totale, seguiti dai 25-34enni (23%) e dai 45-54enni (19%).

Gli under-24 maggiorenni rappresentino circa un sesto degli utenti di idealo Italia, con un importante +41% in più rispetto all’anno precedente. Dato che sottolinea un maggiore interesse nei confronti dell’e-commerce da parte delle persone più giovani.

Metodo di ricerca

I dati analizzati da idealo derivano dalle ricerche online e intenzioni di acquisto registrate sui sei portali nazionali di idealo (Italia, Germania, Francia, Spagna, Regno Unito e Austria), e da due sondaggi commissionati nel giugno 2021 e nel febbraio 2022 a Kantar. Le indagini demografiche hanno coinvolto ogni volta oltre 1500 consumatori digitali italiani. Il campione oggetto di studio è rappresentativo unicamente della popolazione attiva sul web ed è stratificato in base alle consuete variabili demografiche: età, genere, livello di istruzione e regione.

La pandemia ha dato una spinta importante allo shopping online, che per un certo periodo ha rappresentato l’unico modo per fare acquisti. In generale negli ultimi anni si è assistito a una forte crescita del digital, e gli acquisti online sono solo uno dei settori che ha visto crescere i propri numeri.

Martina Ferri

Sono laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button