NewsScenario

Gruppo Alpitour si affida a Red Hat Openshift per la propria trasformazione digitale

Il processo di migrazione è già al 50%

Il Gruppo Alpitour, leader italiano nel turismo ha scelto Red Hat OpenShift come piattaforma hybrid cloud di riferimento per la sua trasformazione digitale. La scelta è dovuta all’esigenza del Gruppo Alpitur di adattarsi più rapidamente a uno scenario in continuo cambiamento ed essere all’avanguardia nel portare esperienze innovative ai clienti.

Il Gruppo Alpitour è leader italiano nel settore turistico e tra le più importanti realtà in Europa, mette in campo 4.000 addetti e una rete di circa 5000 agenzie sparse in 29 Paesi. Inoltre controlla la compagnia aerea Neos, la catena di hotel VOIhotels e la società di incoming Jumbotours.

Red Hat Openshift per migliorare il business del Gruppo Alpitour

Nel 2019, il Gruppo Alpitour ha deciso di passare da un’architettura dipendente dal mainframe a un’infrastruttura più flessibile, che consentisse al business di adattarsi rapidamente a esigenze dinamiche e migliorare il time to market. L’obiettivo era implementare una piattaforma aperta per consentire una collaborazione estesa e profonda con i partner su offerte congiunte, per sfruttare le nuove opportunità in un ecosistema turistico in continua evoluzione.

Con il supporto di Red Hat Consulting e Kiratech, Red Hat Advanced Partner è stato scelto di migrare  d delle applicazioni dai sistemi legacy dell’azienda a Red Hat OpenShift, principale piattaforma Kubernetes.  A questo sono stiti abbinati Red Hat OpenShift Container Storage, come base comune a tutto il business, e Red Hat Enterprise Linux come base del cloud ibrido.  La nuova architettura si è completata con Red Hat Integration, per collegare applicazioni, dati e dispositivi eterogenei, insieme a Red Hat AMQ Streams, piattaforma di streaming dati particolarmente scalabile basata sul progetto Apache Kafka, e Red Hat Fuse.

Gruppo Alpitour Red Hat OpenshiftCon il processo di migrazione vicino al 50%, il Gruppo Alpitour sta già apprezzando i primi risultati concreti. Combinando la scalabilità del cloud ibrido con la maggiore automazione consentita dalle tecnologie Red Hat, Alpitour prevede di vedere ulteriori miglioramenti a livello di efficienza operativa e time to market.

Il progetto del Gruppo Alpitour mostra come i risultati migliori si ottengono quando IT e business condividono obiettivi e processi”, spiega Rodolfo Falcone, country manager Italy, Red Hat. “Siamo orgogliosi di collaborare strettamente con la principale realtà turistica italiana, per trasformare le sue infrastrutture, aumentando le prestazioni e fornendo la flessibilità necessaria per sostenere la crescita dell’azienda e l’evoluzione del business in un panorama in continuo cambiamento”.

L’evoluzione del mercato turistico sta spingendo tutti i principali attori a ripensare il proprio ruolo, e Alpitour sta passando dal tradizionale modello di tour operator a un quello di piattaforma digitale aperta a tutto l’ecosistema turistico”, aggiunge Francesco Ciuccarelli CIO e CTO, Alpitour World. “Il nostro obiettivo è quello di costruire una nuova piattaforma in grado di stabilire in modo dinamico relazioni dirette con i clienti e i fornitori e di offrire le migliori esperienze di utilizzo. Con l’aiuto di Red Hat e Kiratech, stiamo costruendo una piattaforma open hybrid cloud che possa integrare più sistemi e applicazioni, per snellire e automatizzare i processi, consentendoci di ampliare la nostra offerta e renderla disponibile più rapidamente ai clienti e ai partner del settore“.

Huawei WiFi Q2 WLAN-Mesh-System [1167 Mbit/s, Dual-WLAN AC+N, 3x Gigabit Ethernet LAN]
  • Tecnologia Full Mesh 5GHz: trama piena, tutte le stazioni Q2 hanno connessioni perfette l'una con l'altra nella rete.Con 3 stazioni, Q2 si adatta a tutti i tipi di case.Copre fino a 360 m²
  • Roaming senza interruzioni con SSID singolo: per offrire prestazioni eccezionali, Q2 passa alla stazione mesh più veloce sotto una rete.Tecnologia MU-MIMO, non più interruzione ora
  • Plug & Play, configurazione semplice, tutte e tre le stazioni mesh sono state collegate tra loro; basta configurare la prima unità e quindi collegare altre due unità ovunque si desideri
  • Parental Control&Guest Wi-Fi con l'app HUAWEI SmartHome puoi gestire il router:Impostare limiti di velocità,consentire connessioni ospiti,mettere in pausa la connettività sui dispositivi
  • Autoapprendimento: HUAWEI WiFi Q2 System impara e si adatta all'ambiente Wi-Fi in continua evoluzione, ottimizzando automaticamente il canale Wi-Fi per migliorare la qualità Wi-Fi

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button