ComputerHardwareNews

Google Cloud si affida ai processori AMD EPYC per le nuove VM N2D

Fino a 224 vCPU si occuperanno dei carichi di lavoro ad alte prestazioni

AMD ha  annunciato che Google Cloud sta espandendo l’utilizzo dei processori AMD EPYC  nelle versioni di anteprima delle macchine virtuali N2D (VMs), che sono ora alimentate dai processori AMD EPYC serie 7003 di terza generazione.

Secondo Google Cloud, utilizzando le capacità prestazionali dell’ultima generazione di processori EPYC, le macchine virtuali N2D offrono in media più del 30% di rapporto qualità-prezzo su una varietà di carichi di lavoro rispetto alla generazione precedente di istanze N2D basate su processori AMD EPYC di generazione precedente.

“I processori AMD EPYC di terza generazione aiutano i fornitori di servizi cloud a fornire un ambiente moderno agli utenti finali. Ciò include capacità di prestazioni all’avanguardia, un eccellente rapporto qualità-prezzo e funzionalità di sicurezza avanzate “, ha affermato Dan McNamara, vicepresidente senior e direttore generale, Server Business di AMD. “Apprezziamo la nostra ampia e continua collaborazione con Google Cloud, che esemplifica un’esperienza cloud redditizia per carichi di lavoro che beneficiano di prestazioni elevate e un numero impressionante di core”.

“Le esigenze dei nostri clienti sono fondamentali quando si creano istanze di Google Cloud”, ha affermato Nirav Mehta, direttore della gestione dei prodotti per Google Cloud. “Ora, attraverso la nostra collaborazione con AMD e le capacità dei più recenti processori AMD EPYC della famiglia Compute Engine N2D, i clienti possono sperimentare questa tecnologia di prossima generazione con prestazioni significativamente migliori e un rapporto qualità-prezzo per i loro carichi di lavoro. lavoro generico”.

AMD EPYC per aumentare le prestazioni delle VM N2D di Google Cloud

Per i clienti che eseguono carichi di lavoro ad alte prestazioni che richiedono un equilibrio tra larghezza di banda di elaborazione e memoria elevata, come servizi Web, database, transcodifica multimediale ed elaborazione delle immagini, le VM N2D con processori AMD EPYC serie 7003 offrono:

  • Fino a 224 vCPU per carichi di lavoro altamente threaded e 8 GB di memoria per vCPU
  • Archiviazione ad alte prestazioni con supporto del disco persistente e SSD locale fino a 9 TB
  • Funzionalità pianificate per il futuro per supportare l’ elaborazione riservata utilizzando funzionalità di sicurezza avanzate all’interno dei processori AMD EPYC
Google Cloud N2D AMD

La nuova famiglia di macchine virtuali N2D continuerà a supportare un ampio set di funzionalità introdotte nelle VM N2D che utilizzano processori EPYC di seconda generazione, tra cui single-tenancy, tipi di macchine personalizzate, Google Kubernetes Engine (GKE) e, in futuro, calcolo,

Tuttavia, le macchine virtuali N2D con processori AMD EPYC di terza generazione sono attualmente in anteprima in diverse regioni di Google Cloud: us-central (Iowa), us-east1 (South Carolina), europe-west4 (Paesi Bassi) e asia-southeast1 (Singapore) e saranno disponibile in altre regioni a livello globale nei prossimi mesi.

EPYC ROME 64-CORE 7702 3.35GHZ CHIP SKT SP3 256MB CACHE 200W TRAY SP IN
  • Epyc Rome 64-Core 7702 3.35Ghz Chip Skt Sp3 256Mb Cache 200W Tray Sp In

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button