ConcorsiHotNewsStartup

G20 Innovation League, premiata anche una startup italiana

Il riconoscimento nella categoria IoT & Wearables

Il G20 Innovation League, appena concluso in quel di Sorrento alla presenza del Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, è un evento speciale che ha riunito 100 startup provenienti dai Paesi del G20, oltre 100 tra venture capitalists e grandi aziende internazionali. L’organizzazione è stata affidata all’Agenzia ICE, CDP Venture Capital SGR e Simest.

Il progetto, dovrebbe nel tempo, diventare un punto di riferimento nell’ambito dell’innovazione. La sua importanza è data dal fatto che oltre all’aver riunito le startup più promettenti dei Paesi del G20, ha portato all’interessamento di anche istituzioni e fondi di investimento. In questo modo è stata favorita la creazione di collaborazioni e nuovi progetti imprenditoriali durante l’evento stesso.

Il G20 Innovation League ha messo in gara le startup su cinque temi fondamentali che maggiormente impatteranno sul futuro del pianeta: tecnologie pulite (c.d. Cleantech), le potenzialità e i rischi dell’intelligenza artificiale, l’uso efficiente dell’internet delle cose (IoT & Wearables), le città intelligenti (nuova mobilità) e il futuro della sanità.

Le startup, chiamate a presentare i loro progetti e a proporre soluzioni tecnologiche, hanno partecipato a cinque challenge, due le giovani imprese premiate per ogni categoria:

  1. Tecnologie pulite (c.d. Cleantech), premiate: Act Balde Ltd (Uk) e Biomicrogels Group Russia
  2. Le potenzialità e i rischi dell’intelligenza artificiale, premiate: Ruangguru (Indonesia) e Ntechlab (Russia)
  3. L’uso efficiente dell’internet delle cose (IoT & Wearables), premiate: Zerynth (Italia) e Poka (Canada)
  4. Le città intelligenti e il futuro della mobilità, premiate: Dott (Olanda) e Virtuo Technologies (Francia)
  5. Il futuro della sanità, premiate: Sansure Biotech (Cina) e Nalagenetics (Indonesia)

L’italiana Zerynth premiata al G20 Innovation League nella categoria IoT & Werables

L’unica startup italiana a salire sul palco di quelle premiate è Zerynth che nella categoria IoT and Wearables, si è distinta per aver realizzato una piattaforma IoT capace di accelerare la trasformazione digitale delle aziende. Si tratta di un ecosistema di strumenti hardware-software (integrabili alle tecnologie IT esistenti) che consentono ad esempio il monitoraggio per ottimizzare i processi industriali, il consumo di energia, la manutenzione predittiva e il retrofit delle macchine industriali.

L’appuntamento per il prossimo G20 Innvoation League è nel 2022 in Indonesia, che sarà presidente di turno del G20 e quindi anche organizzatore dell’evento dedicato alla startup innovative.

Amazon Smart Plug (presa intelligente con connettività Wi-Fi), compatibile con Alexa, Dispositivo Certificato per gli umani
  • Amazon Smart Plug funziona tramite Alexa e ti permette di controllare qualsiasi presa di corrente con comandi vocali.
  • Programma l’accensione e lo spegnimento automatico di luci, macchine del caffè e altri elettrodomestici o controllali da remoto quando sei fuori casa.
  • Facile da configurare e usare: collegala alla presa di corrente, apri l’App Alexa e attivala con un comando vocale.
  • Non è necessario nessun hub per Casa Intelligente: puoi configurare routine e programmi dall’App Alexa.
  • Certificato per gli umani - Zero affanni, zero fatica, zero stress: perdere la pazienza sarà solo un ricordo. È semplice!

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button