HotNewsSoftware

Firmadoc, l’app per la digitalizzazione dei documenti

Dalla carta al cloud, con la possibilità di formattare e inserire campi dinamici in maniera semplice e intuitiva

La digitalizzazione dei documenti permette di avere archivi più snelli, funzionali e aiuta anche l’ambiente: per questo arriva Firmadoc. La piattaforma permette di creare qualsiasi template dal tablet, creando campi da riempire e spazi per la firma. I documenti diventano un semplice PDF da inviare via email ai clienti, senza dover stampare una pagina.

Firmadoc rende semplice la digitalizzazione dei documenti

Il 75% della modulistica a oggi è in formato cartaceo. Un costo importante per le aziende ma anche una grande scomodità. Perché oltre al costo della stampa c’è il problema logistico di far firmare, archiviare e consultare i documenti. Tutti processi che sarebbero molto più semplici se il vostro archivio consistesse di file nel cloud, invece che faldoni di carta. Senza contare che eliminare dalla stampa anche solo un foglio su cinque diminuirebbe di circa 800 mila tonnellate le emissioni inquinanti.

Per risolvere questi problemi nasce Firmadoc. Questa piattaforma permette di creare qualsiasi template per il vostro documento, con tanto di box da compilare e spazio per le firme. Il tutto senza bisogno di stampare una sola pagina, basta inviare il PDF al cliente.

Come funziona la nuova piattaforma

Con un editor wysiwyg (what you see is what you get), potete avere subito idea del tipo di documento che state creando e inserire checkbox, campi da compilare, immagini e loghi e tutto quello che vi serve. Inserendo le voci richieste, potete apporre la firma direttamente sul tablet. Una copia PDF sarà memorizzata sul cloud e un’altra inviata al destinatario.

Il brand manager di Firmadoc Alessandro Papini spiega: “L’idea di sviluppare questo sistema nasce da episodi reali. Quante volte ci è capitato di ritrovarci a firmare un’infinita serie di documenti, tra liberatorie per la privacy in hotel, contratti, ricevute fiscali e molto altro? Proprio durante un incontro di lavoro, durante il quale ho dovuto aggiornare manualmente la mia anagrafica, ho riflettuto su quanta carta e inchiostro si sarebbero potuti risparmiare se quei fogli fossero stati digitali e quanti metri cubi di spazio per lo stoccaggio di tutta quella documentazione potevano essere liberati. Firmadoc.cloud rappresenta per le aziende una soluzione efficace anche per il backup delle informazioni, che avviene in automatico, agevola l’archiviazione e la tracciabilità dei file e riduce al minimo i costi di gestione, oltre a minimizzare il rischio di perdita di dati.

Potete trovare qui maggiori informazioni. Firmadoc è distribuito in Italia da s-mart.

Bestseller No. 1
2020 Apple iPad (10,2", Wi-Fi, 32GB) - Grigio siderale (8ª generazione)
  • Splendido display Retina da 10.2 pollici
  • Chip bionico A12 con Motore Neurale
  • Supporto per Apple Pencil (1a generazione) e Smart Keyboard
  • Fotocamera posteriore da 8 MP, videocamera anteriore FaceTime HD da 1,2 MP
  • Altoparlanti stereo

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button