HardwareNewsStampanti

Epson amplia la gamma di stampanti per etichette a colori on demand

Arrivano due nuovi modelli della serie ColorWorks C4000e

Epson annuncia due nuove stampanti per etichette a colori ColorWorks C4000e on demand, che vanno a completare la gamma per offrire soluzioni di etichettatura interna, flessibili, veloci e soprattutto economiche per ogni tipologia di azienda.

Con un ingombro ridotto, la gamma ColorWorks C4000e è perfetta per essere installata anche su una scrivania, ed è ideale per una vasta gamma di attività, dagli alimenti e bevande ai prodotti chimici e farmaceutici fino alle applicazioni di biglietteria.

La gamma è disponibile con versioni che utilizzano o nero opaco o lnero lucido. Il primo offre un nero più scuro su supporti opachi e un’immagini più ricca su supporti normali. Il modello con inchiostro nero lucido crea stampe di alta qualità su un’ampia varietà di substrati, tra cui quelli sintetici e ludici. Gli inchiostri colore (ciano, magenta e giallo) sono utilizzati con entrambi i modelli.

La funzione di calibrazione dei colori (Spot colour matching tool e profili colore ICC) consente di ottenere risultati di grande impatto. Le singole cartucce di inchiostro a pigmenti garantiscono la creazione di etichette ad asciugatura rapida e ricche di dettagli, resistenti alle sbavature, all’acqua e allo scolorimento.

Epson ColorWorks C4000e, parola d’ordine versatilità.

Integrazione e connettività sono semplificate grazie ai kit di sviluppo software (SDK) per IOS e per Android (forniti da Epson), che consentono di creare applicazioni per una stampa da tablet in modo semplice. Inoltre, grazie al linguaggio proprietario Epson ESC/Label, sarà possibile stampare le etichette con dati variabili in una singola passata senza necessità di utilizzare supporti pre-stampati. 

Le stampanti si possono collegare a PC Windows, ESC Label, Linux e Mac grazie ai driver sviluppati per ciascun sistema operativo. Interessante il dongle Wi-Fi (opzionale) per la connessione di rete senza fili. La configurazione, la manutenzione e il monitoraggio da remoto, nonché la gestione del parco macchine sono facili e immediati, grazie a una semplice interfaccia web.

Non manca un ampio display LCD da 2,7 pollici, che la rende semplice da usare, nonché di una taglierina automatica facilmente sostituibile dall’utente, senza che si debba ricorrere all’intervento di un tecnico.

Per la massima tranquillità di utilizzo, Epson garantisce una copertura a 360° (inclusa la testina di stampa) purché la stampante sia coperta dalla garanzia/CoverPlus e sia conforme alla politica di utilizzo corretto di Epson.

Il modello C4000e rappresenta un importante passo in avanti per due ordini di ragioni“, dichiara Camillo Radaelli, Head of Sales Business Systems di Epson Italia. “”In primo luogo, soddisfa le esigenze dei clienti che necessitano di stampare etichette in modo semplice, affidabile e di elevata qualità; in secondo luogo, rappresenta l’offerta Epson di una soluzione di stampa di etichette on demand per aziende di tutti i tipi e dimensioni.

Le stampanti ColorWorks CW-C4000e(Bk) e CW-C4000e(Mk) saranno disponibili a partire dalla primavera 2022.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button