NewsStartup

EIT Health, nasce la piattaforma di matchmaking contro il coronavirus

Esperti, scienziati, professionisti della sanità e organizzazioni stanno creando partnership interregionali per promuovere soluzioni alla pandemia

EIT Healt, principale network europeo di innovatori nel settore sanitario ha lanciato una piattaforma di matchmaking pensata per promuovere soluzioni in grado di contrastare la pandemia di COVID-19. Alla piattaforma hanno aderito esperti, scienziati, professionisti della sanità e organizzazioni che stanno creando partnership interregionale.

L’iniziativa di EIT Healt si affianca ad altre già attive in Italia. come ad esempio quella di Synlab Italia, partner italiano di EIT Health, che è a fianco di Regione Lombardia e Regione Toscana per effettuare test di diagnosi di COVID-19, offrendo analisi molecolari e tamponi in situazioni in cui spesso le risorse non sono sufficienti.

Startup Italiane contro il COVID-19

Le startup italiane sono molto attive nella gestione dell’emergenza COVID-19: PatchAI ha creato un’applicazione per la prevenzione e il monitoraggio della popolazione da remoto, mentre SoftMining ha ideato un’applicazione attraverso la quale è possibile valutare il rischio di trasmissione del virus. Infine, Takis srl, che sta sviluppando e sperimentando in fase preclinica cinque differenti vaccini contro COVID-19. Attraverso la piattaforma matchmaking, EIT Health è alla ricerca di nuove “domande” ed “offerte” da parte di innovatori italiani.

EIT HealtTra le “domande” più ambiziose c’è quella della startup italiana Takis per la possibilità di testare i cinque vaccini genetici da loro progettati. Tra questi potenziali cinque vaccini contro COVID-19, verrà selezionato quello che maggiormente è in grado di bloccare il virus, prima attraverso studi clinici su modelli animali e successivamente con una sperimentazione di fase I su volontari sani. Il processo di produzione del vaccino sarà lo stesso utilizzato per sviluppare il vaccino antitumorale personalizzato, soluzione che è stata premiata con il secondo posto e 25.000 € nell’ultimo European Health Catapult 2019 promosso da EIT Health. Tra le “offerte” promosse in Italia da questa piattaforma c’è quella di Riatlas, una startup che offre la sua soluzione innovativa di servizio di teleassistenza per il tracciamento dei sintomi (dalla frequenza cardiaca ai livelli di ossigeno e temperatura) attraverso una app mobile e un dispositivo indossabile (smartwatch). Lo strumento fornisce un monitoraggio continuo da remoto dei pazienti affetti da COVID-19, supportando il processo decisionale clinico degli operatori sanitari.

EIT Healt, scende in campo l’intelligenza artificiale

La comunità EIT Health sta costantemente sviluppando servizi e prodotti che possono aiutare a proteggere meglio le nostre società, anche in visione futura, nella prossima possibile crisi sanitaria. É possibile annoverare soluzioni che sfruttano l’intelligenza artificiale potenzialmente in grado di snellire o addirittura eliminare attività amministrative che possono occupare il 20%-80% del tempo di un operatore sanitario, o piattaforme di assistenza da remoto, che consentono agli operatori sanitari di monitorare i pazienti da casa. La comunità EIT Health intende svolgere un ruolo cruciale nel contribuire con soluzioni innovative che possano rafforzare la capacità dei nostri sistemi sanitari di superare le sfide in Europa.

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button