HardwareNewsScenarioSmart Office

La digitalizzazione delle PMI vale 10 miliardi di euro sul PIL italiano

Secondo lo studio commissionato da Meta, ci sono 208 mila posti disponibili

Un nuovo studio rivela l’enorme impatto che la digitalizzazione delle PMI potrebbe avere sul PIL italiano: le piccole e medie imprese valgono 10,2 miliardi di euro. E accelerare la trasformazione tecnologica delle aziende potrebbe portare fino a 208 mila posti di lavoro.

Digitalizzazione delle PMI, un impatto da 10 miliardi sul PIL italiano

Lo studio commissionato da Meta (la società madre di Facebook e Instagram) e da The European House – Ambrosetti, mostra il possibile futuro digitale delle PMI italiane. Presentato durante la tavola rotonda Il contributo dei social network e dei canali digital per la crescita e la digitalizzazione delle Pmi italiane’ a Roma, delinea un panorama di grande crescita.

Usando i canali digitali, le PMI potrebbero aumentare i ricavi del +20%. Il numero di clienti salirebbe del +30% e quello dei follower del +40%. Ma l’impatto si sentirebbe anche in negozio: aumenterebbero del +50% le visite presso gli store fisici.

Il Digital Index PMI elaborato da Ambrosetti, spiega che al momento le PMI italiane si trovano al diciottesimo posto su 27 nell’Unione Europea per livello di digitalizzazione. Per competenze digitali, siamo al ventunesimo posto, fra le maglie nere d’Europa. Anche perché solo il 15% delle PMI italiane fornisce formazione digitale ai propri dipendenti (contro una media del 18%).

Potremmo fare ancora meglio

Raggiungere valori simili ai primi della classe (Danimarca, Svezia e Finlandia) potrebbe aumentare la produttività del 9,2% per le PMI. Questo si tradurrebbe in un contributo di 24,8 miliardi sul PIL.

Luca Colombo, Country Director di Meta in Italia, spiega: “Gli strumenti digitali non sono mai stati così importanti come in questo momento. Lo studio dimostra che il digitale può contribuire a far crescere in modo significativo l’occupazione, anche in quegli ambiti in cui il nostro Paese è ancora fanalino di coda in Europa”.

Valerio De Molli, Managing partner e Amministratore delegato di The European House – Ambrosetti, spiega dove investire. “Particolarmente critici sono i ritardi nell’ambito delle infrastrutture di rete e delle competenze digitali nelle imprese. E’ quindi più che mai urgente intervenire per consentire il pieno dispiegamento del potenziale di crescita per il sistema Paese”.

Bestseller No. 1
Meta Quest 2 - Visore VR All-In-One - 128 Gb
  • Acquista Meta Quest 2. E Beat Saber è tuo
  • Per un periodo limitato, il rhythm game in VR più venduto è incluso nell'acquisto di Meta Quest 2**
  • Vivi un'esperienza senza interruzioni, anche nel mezzo di azioni ad alta velocità, con il processore ultrarapido e il display ad alta risoluzione
  • Vivi un'immersione totale con l'audio posizionale 3D, l'hand tracking e il feedback tattile che, insieme, rendono sempre più reali i mondi virtuali
  • Esplora un universo in espansione con oltre 250 titoli tra giochi, fitness, attività social/multiplayer e intrattenimento, incluse uscite esclusive di blockbuster ed esperienze VR assolutamente uniche
Source
ANSA

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button