LeaderNewsScenarioSicurezza

L’Emilia-Romagna lancia il progetto “Data Valley bene comune”

Una strategia di almeno 200 milioni di euro per diffondere competenze digitali, trasformare la PA e ridurre il gender gap

Data Valley bene comune è il nome che l’Emilia-Romagna ha dato alla sua ambiziosa Agenda Digitale. Investimenti da 200 milioni di euro fino al 2025. Gli obiettivi sono molteplici: dall’espansione delle competenze digitali fino al servizi pubblici digitali in una regione iperconnessa. Senza dimenticarsi il contrasto del digital divide e del divario di genere.

Data Valley bene comune: l’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna

Alla base della strategia dell’Emilia-Romagna ci sono i dati. Sono il fulcro su cui far leva per digitalizzare i servizi e avvicinarli agli utenti. Ma anche per sfruttare l’intelligenza artificiale per supportare decisioni e sviluppi futuri.

Resta però imprescindibile sviluppare maggiori competenze informatiche, per riqualificare i lavoratori, per intensificare lo sviluppo industriale e per migliorare la pubblica amministrazione. Il Governatore Stefano Bonaccini  e l’assessore all’Agenda Digitale Paola Salomoni spiegano: “Dobbiamo fare tesoro dello scatto che la trasformazione digitale ha avuto durante questi mesi di pandemia, assecondando e valorizzando tutte le accezioni positive con cui si è manifestata, ma dobbiamo anche contemporaneamente attivarci perché il digitale, in termini di infrastrutture, competenze, occasioni di crescita e innovazione, sia uno strumento democratico e inclusivo ed eviti di trasformarsi in un fattore di ulteriore isolamento. La Regione c’è, ed è pronta a investire 200 milioni di euro per raggiungere questi obiettivi”.

data valley bene comune-min

Servizi più flessibili, per tutti

Un’infrastruttura in banda ultralarga che colleghi scuole, municipi, spazi per i giovani e insediamenti produttivi. Ovunque, sia nelle città che in periferia e nelle campagne. Inoltre la regione vuole espandere il servizio emiliaromagnawifi, per coprire anche spiagge, parchi e luoghi di sport. Un modo per trasformare digitalmente l’intera regione. Una regione smart e pronta alle sfide del futuro, fronteggiando anche lo spopolamento delle aree non coperte dai servizi smart.

Tutto questo senza dimenticare di combattere il divario di genere: in tutte le iniziative si mette in evidenza la presenza attiva femminile.

Potete approfondire con questo articolo pubblicato dalla Regione. Proprio una settimana fa abbiamo parlato di una eccellenza dell’Emilia-Romagna: date un’occhiata a questo articolo su People 360.

Offerta
Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 256GB SSD) - Argento (novembre 2020)
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Autonomia senza precedenti, con una batteria che dura fino a 18 ore
  • CPU 8‐core fino a 3,5 volte più rapida, per gestire i progetti a velocità mai viste
  • GPU fino a 8‐core, per una grafica fino a 5 volte più veloce nelle app e nei giochi più complessi
  • Neural Engine 16‐core, per un apprendimento automatico evoluto

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button