NewsSoftware

Dassault Systèmes e la sostenibilità all’Hannover Messe 2022

L'impatto ecologico ed economico dalla progettazione fino all'assistenza e manutenzione

Dassault Systèmes ha mostrato come 3DEXPERIENCE permetta di realizzare progetti sostenibili all’Hannover Messe 2022. Infatti chi ha visitato lo stand e i partecipanti di Manufacturing in the Age of Experience hanno potuto vedere di persona come la piattaforma permetta un’innovazione sostenibile e collaborativa.

Dassault Systèmes mostra la sostenibilità di 3DEXPERIENCE all’Hannover Messe 2022

Dassault Systèmes ha organizzato la partecipazione alla fiera con i partner e.Volution, OMRON, VAF e Graebener Bipolar Plate Technologies. Infatti ha messo sotto la luce dei riflettori tedeschi il progetto di e.Volution per un sistema di Mobility-as-a-Service. Un progetto che equipaggia i veicoli con celle a combustibile a idrogeno. Che utilizza la piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes dalla progettazione alla realizzazione dell‘intero ciclo di vita, valutandone l’impatto nel dettaglio.

Infatti 3DEXPERIENCE permette di racchiudere sulla stessa piattaforma tutte le funzioni aziendali: progettazione, produzione, marketing o assistenza. In questo modo tutti possono lavorare su uno stesso modello virtuale. In questo caso l’intero processo aveva un totale di 12 stazioni. Che gli avventori della fiera hanno potuto visitare, per trarre spunti per le proprie aziende.

Dassault Systèmes hannover messe 2022-min

Invece in occasione di Manufacturing in the Age of Experience, gli ospiti hanno potuto immergersi in una fabbrica digitale. Lo hanno fatto grazie alla realtà virtuale (VR). Una soluzione che permette di affrontare le sfide della produzione sulla base delle proprie decisioni aziendali.

Olivier Ribet, Executive Vice President EMEAR, Dassault Systèmes, spiega che la fiera ha funzionato molto bene. “Abbiamo ricevuto un feedback molto positivo dai nostri clienti, partner e visitatori di Hannover Messe. In particolare, l’esperienza di realtà virtuale presso Manufacturing in the Age of Experience ha presentato una prospettiva unica di come sarà la fabbrica del futuro.

Un futuro sostenibile

Ma l’obiettivo di una fiera non è la fiera in sé. Ma la possibilità di respirare un po’ di futuro, facendosi contaminare dalle idee innovative degli altri per muoversi insieme nella direzione giusta. Ribet continua: “Con la nostra esposizione abbiamo anche potuto dimostrare come l’innovazione sostenibile possa essere implementata dall’inizio alla fine, utilizzando la piattaforma 3DEXPERIENCE per unire tutti gli aspetti commerciali e tecnici di un progetto. Un gemello virtuale consente una vera collaborazione tra tutte le parti coinvolte. L’utilizzo di un modello 3D visivo fa in modo che tutti siano in grado di comunicare, dall’ingegneria alla costruzione, fino al team finance. Il nostro approccio, che prevede l’incorporazione di gemelli virtuali durante l’intero ciclo di vita, è la chiave del successo che consente di realizzare progetti innovativi in modo efficiente, rapido e sostenibile“.

Dassault Systèmes_Hannover Messe 2022_5-min

Utilizzando i gemelli virtuali, potete valutare anche statistiche fondamentali per la sostenibilità ambientale. Infatti potete bilanciare le emissioni di CO2 dopo aver valutato l’intero ciclo di vita. Per esempio selezionando materiali più facilmente estraibili. Oppure durante la produzione con anche piccoli accorgimenti: il peso di una pinza può fare la differenza, a regime.

Accelerare e migliorare la propria azienda

Ma non si tratta solo di simulazione. L’obiettivo sta nel raggiungere un approccio olistico su tutta la catena del valore, per fare scelte più ragionate e lungimiranti. E attuarle con rapidità. Per esempio Dassault ha illustrato un caso d’uso in cui mostra come accelerare utilizzando un database comune sulla piattaforma 3DEXPERIENCE. Questo permette la collaborazione interdisciplinare di tutti gli esperti trasferendo conoscenze in tempo reale. Quindi non correte il rischio di lavorare su dati obsoleti, magari impiegando molto tempo a raccoglierne abbastanza.

Dassault Systèmes_Manufacturing in the Age of Experience 2022_VR Experience_9-min

Ma una piattaforma trasversale come 3DEXPERIENCE permette anche di abilitare i lavoratori allo smart working in ambito industriale, qualcosa che può aiutare ad attrarre giovani talenti. E poi permette di valutare il peso di assistenza e manutenzione, che incidono quanto se non di più della costruzione in sé.

All’Hannover Messe 2022, Dassault Systèmes ha mostrato come la digitalizzazione possa produrre non solo risultati economici ma anche in ottica di sostenibilità ecologica. Fare scelti consapevoli e basate sui dati può migliorare la vostra azienda, su tutta la linea.

Maggiori informazioni sulla piattaforma 3DEXPERIENCE e su Dassault Systèmes qui.

OffertaBestseller No. 1
2020 Apple MacBook Pro con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 256GB SSD) - Grigio siderale
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Fino a 20 ore di autonomia: più di qualsiasi Mac, per fare ancora di più
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 2,8 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei flussi di lavoro
  • GPU 8‐core, per una grafica fino a 5 volte più veloce nelle app e nei giochi più complessi
  • Neural Engine 16‐core, per un apprendimento automatico evoluto

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button