News

Connettività in treno: completata la copertura 4G sull’AV Milano-Bologna

Potenziala la copertura 4G sulle linee ferroviarie

Un importante passo avanti è stato fatto nell’ambito dell’accordo per lo sviluppo della connettività in treno e nelle stazioni. Il progetto, a cui hanno aderito Tim, iliad, Vodafone e WINDTRE, prevede il potenziamento della copertura radiomobile in tutte le gallerie lungo la linea AV Torino-Napoli e da Bologna a Venezia. Implementare la rete in queste tratte è necessario per offrire servizi sempre migliori agli utenti che viaggiano in treno. Questo magari potrebbe incoraggiare di più anche l’utilizzo dei mezzi di trasporto.

Una rete di connettività in treno e in stazione

Il Gruppo FS Italiane e TIM hanno attivato l’ impianto di copertura con tecnologia 4G nelle gallerie della tratta Alta Velocità Milano-Bologna, ottenendo la copertura completa della tratta.

La tecnologia 4G consente ai passeggeri di usufruire di una connessione stabile e di alta qualità anche nelle aree più sfavorevoli come le gallerie ferroviarie. Sia attraverso il servizio WiFi di bordo treno. Questo grazie agli Operatori TLC che hanno aderito al progetto: TIM come capofila, Iliad, Vodafone e WINDTRE.

Un potenziamento previsto nei prossimi mesi

I lavori di upgrade verso la tecnologia 4G saranno avviati nei prossimi mesi. Si estenderanno sulle tratte alta velocità tra Bologna e Firenze, per poi proseguire nel corso del 2023 da Torino a Milano, da Firenze fino a Napoli e da Bologna a Venezia. L’obiettivo è realizzare una connettività voce e dati sempre più affidabile sulle linee ferroviarie. A partire dalle tratte a maggiore frequentazione; così da garantire un servizio di alta qualità ai passeggeri dei treni AV, Intercity e Regionali e alle imprese ferroviarie del trasporto merci.

Il primo passo è fatto

L’attivazione degli impianti sulla AV Milano-Bologna rappresenta il primo tassello dell’accordo siglato nel dicembre 2021 tra il Gruppo FS Italiane, tramite il gestore dell’infrastruttura RFI, e TIM. Nell’ambito delle iniziative legate al PNRR. Inoltre, sono previsti studi di fattibilità relativi al possibile utilizzo di tecnologie 5G.

Una notizia decisamente positiva per i pendolari che trascorrono molto tempo in viaggio, specie per lavoro. In questo modo sarà possibile continuare a lavorare oppure godersi semplicemente musica e chiamate, senza perdere mai il segnale grazie alla connettività in treno.

Martina Ferri

Sono laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button