AziendeNews

Amazon Business Exchange 2021: l’approvvigionamento smart e green

Oltre 1.500 leader di aziende, organizzazioni e PMI hanno discusso strategie e vie sostenibili per il presente e per il futuro

Il terzo appuntamento annuale di Amazon Business Exchange 2021 ha messo al centro il modo di ottimizzare l’approvvigionamento digitale per le imprese di ogni dimensione e il settore pubblico. Ma non solo dal punto di vista della riduzione dei costi e dei tempi. Infatti una strategia vincente e la trasformazione digitale possono anche abilitare e monitorare la sostenibilità.

I leader dell’approvvigionamento insieme all’Amazon Business Exchange 2021

Un evento ricco di speaker e sessioni che si sono susseguite, ABX 2021 ha dimostrato ancora una volta come la svolta digitale impatti gli acquisti delle aziende. Gli strumenti digitali rendono più semplice il procurement sia per le aziende di grandi dimensioni che per le istituzioni e anche per le PMI.

Non è solo una questione di soldi ma anche di tempistiche. Lo spiega bene Rolf Rehmann, Global Category Manager IT & Communication Services Global Procurement, Diebold Nixdorf. “Finora, i fornitori comparabili e le relative offerte dovevano essere ottenuti individualmente. Qui vediamo un grande potenziale per risparmiare tempo. Nello stesso contesto: il prezzo è importante – ma anche qui, l’attenzione è più sull’ottimizzazione dei processi e sul risparmio di tempo, perché alla fine, un risparmio di 5 centesimi non porta molto se i dipendenti devono lavorare 3 ore in più”.

Shahzad Saleem, Chief Procurement Officer, Capita tocca lo stesso punto. Il risparmio di tempo permette di fare scelte oculate senza rinunciare alla rapidità. “L’approvvigionamento digitale ci fa risparmiare molto tempo. Eravamo soliti avere un indice di origine IT in cui tenevamo traccia di tutte le nostre transazioni, ma era un metodo time-consuming e scomodo da usare. Abbiamo iniziato a lavorare con Amazon Business e da subito abbiamo implementato un processo molto più semplice. Ora usiamo la loro piattaforma, che ci offre una serie più ampia di prodotti da esaminare, e un mercato molto più competitivo in modo da poter ottenere prezzi migliori, facendo risparmiare al nostro team un sacco di tempo piuttosto che dover andare a cercare i partner uno per uno”.

Una risorsa anche per le istituzioni e le piccole e medie imprese

Non sono solamente le grandi aziende ad avere a che fare con la trasformazione digitale. E non sono le sole a trarne benefici. Un esempio lo porta all’Amazon Business Exchange 2021 Fabio Semplici, Head of Procurement, Conventions and Heritage Division presso l’Università di Siena. Che parla di una realtà fortemente colpita dagli ultimi due anni di pandemia. Se tutte le aziende del mondo hanno dovuto rivalutare la flessibilità di lavoro, le Università hanno dovuto gestire al tempo stesso smart working e didattica a distanza.

“Sono ormai due anni che dobbiamo affrontare la difficile gestione della didattica a distanza per i nostri studenti. In pochissimo tempo abbiamo dovuto rivoluzionare il nostro metodo di insegnamento e condivisione per poter continuare a elargire lezioni e laboratori anche in pieno lockdown” ha spiegato Semplici. Che ha potuto sfruttare il digitale per procurare il necessario all’insegnamento. E che continuerà a farlo in futuro. “Avere un marketplace online in cui è presente tutto il necessario per fare questo è sicuramente stato un grande aiuto, e adesso che stiamo gradualmente riaprendo le nostre aule ci stiamo orientando verso un’adozione completa dei processi di e-procurement per sostenere molte altre aree della nostra realtà, così da investire anche in processi più sostenibili e attenti alla comunità che serviamo”.

Amazon-Business-Exchange-2021 procurement-min

Oltre a grandi imprese e istituzioni, Amazon ha tenuto a spostare il focus verso le PMI. Una delle risorse che abbiamo potuto visionare durante l’evento online è la “Guida agli acquisti delle PMI”, che sintetizza un vademecum per le imprese che vogliono digitalizzare l’approvvigionamento.

  • Siate proattivi nel passaggio al digitale
  • Risparmiate tempo e soldi riducendo i costi
  • Ottimizzate grazie all’analisi dei dati
  • Mostrate i risparmi
  • Date forza alla vostra organizzazione.

Quest’ultimo punto porta a casa un concetto già discusso dagli speaker di grandi aziende. Semplificare non serve solo a risparmiare denaro ma a liberare risorse umane, da investire dove serve davvero. Qualcosa che per le piccole aziende può davvero fare la differenza.

Amazon Business Exchange 2021: focus sulla sostenibilità nell’approvvigionamento

Fra i tanti esempi di casi di successo e le analisi degli esperti, Amazon sottolinea più volte come ottimizzare il procurement possa fare la differenza, non solo per il risparmio economico ma per le risorse strategiche liberate. I lavoratori hanno più tempo per rilanciare l’azienda se non devono gestire senza supporto fornitori e analisi sugli acquisti.

Ma digitalizzare aiuta anche nell’assicurarsi della sostenibilità della propria catena di approvvigionamento. Lo spiega bene Fernando Hinojosa, Head of Global Strategic Sourcing and Corporate Procurement Processes and Systems, Acciona. L’azienda gestisce “50 mila fornitori” e vuole assicurarsi che “tutti seguano e adempiano quantomeno le misure minime per salvaguardare l’ambiente”. Utilizzando gli strumenti digitali di Amazon hanno potuto constatare che “fino al 50% dei nostri fornitori si erano già impegnati in qualche tipo di impegno verso obiettivi scientifici, che sono in linea con i nostri”.

Amazon Business ha inoltre approfondito il tema della sostenibilità in questo articolo sul blog, una risorsa interessante.

Una scelta, tre ottimizzazioni

Gerardo Di Filippo, Country Manager Italia, Amazon Business, ha sintetizzato la fine dell’incontro in maniera semplice. “ABX ha ancora una volta acceso un riflettore sui team di approvvigionamento più agili e sulle migliori pratiche da adottare. E’ stato entusiasmante vedere come i leader aziendali hanno portato tale trasformazione in così tante aree, dal risparmio di tempo, alla riduzione dei costi aziendali, allo sviluppo e al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità. In Amazon Business, siamo impegnati a sostenere i nostri clienti anche dal punto di vista delle pratiche di CSR e a dare alle organizzazioni la possibilità di costruire una catena di approvvigionamento più attenta all’ambiente”.

Ma noi vogliamo essere ancora più stringati: la gestione digitale dell’approvvigionamento ottimizza costi, tempi e tiene traccia degli obiettivi di sostenibilità. Meno costi, più tempo, più green.

Se volete approfondire il tema, potete però andare oltre a queste tre parole. Tutte le sessioni dell’Amazon Business Exchange sono disponibili on demand a questo indirizzo.

OffertaBestseller No. 1
Nuovo Echo Show 5 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente con Alexa e telecamera da 2 MP | Antracite
  • Tieni sott'occhio la tua giornata con Alexa - Imposta sveglie e timer, controlla il tuo calendario, guarda un notiziario, fai una videochiamata con la telecamera da 2 MP e goditi musica e serie TV in streaming, usando solo la tua voce.
  • Metti Alexa sul comodino - Inizia la giornata con una routine che accende le luci compatibili, oppure ascoltando le ultime notizie, le previsioni del tempo e la tua musica preferita.
  • Gestisci la tua Casa Intelligente - Scopri cosa succede mentre non sei in casa grazie alla telecamera integrata e controlla i dispositivi compatibili (come telecamere, luci e altri) usando lo schermo interattivo o la voce.
  • Resta in contatto con le videochiamate - Grazie alla telecamera da 2 MP puoi chiamare amici e familiari che possiedono un dispositivo Echo dotato di schermo o l’App Alexa, oppure fare un Annuncio verso gli altri dispositivi in casa.
  • Tutto l'intrattenimento che desideri - Goditi film e serie TV da Prime Video, Netflix e altri servizi, oppure chiedi ad Alexa di riprodurre musica da Amazon Music, Apple Music o Spotify.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button